Come salutare un cane sconosciuto

6 Novembre 2015

Di certo vi sarà capitato più di una volta di aver incrociato un cane sconosciuto per strada e di aver cercato di avvicinarvi a lui per salutarlo. Il primo approccio con un cane sconosciuto può non essere dei più amichevoli e, anzi, può addirittura essere pericoloso. È per questa ragione che, in questo articolo, vogliamo darvi alcuni consigli su come fare per salutare un cane sconosciuto.

Alcuni consigli

cane_saluto

Quando ci si avvicina per la prima volta ad un cane sconosciuto, l’approccio può risultare un po’ pericoloso: ricordate che l’animale, quando vi avvicinate, può spaventarsi e scambiare i vostri gesti amichevoli per delle minacce e, se fraintende le vostre intenzioni, può diventare violento. Ma allora, come si fa per capire se un cane può essere potenzialmente ostile? Il primo segnale che vi aiuterà a scoprire se un cane è disposto o no al contatto, sarà sicuramente il suo atteggiamento e il suo linguaggio del corpo.

  • Se notate che l’animale viene apertamente verso di voi, fiuterà il vostro odore e scodinzolerà, mantenendo la coda bella dritta. Fate comunque attenzione: un cane sconosciuto sta sempre sul chi va là nei confronti di ciò che lo circonda, infatti quando vi verrà vicino potrebbe anche abbaiare. Se così fosse, parlategli a bassa voce e in modo tranquillo, per non spaventarlo.
  • Avvicinatevi all’animale lentamente. Non appoggiate le mani sulle ginocchia, dal momento che questa posizione vi renderebbe difficile una ipotetica fuga nel caso in cui il cane si decidesse ad attaccare. Il segreto è la pazienza: lasciate che il cane vi segua e usate sempre, per chiamarlo, un tono di voce gentile. Siate rispettosi con le scelte del cane e, se lo desiderate, lasciate del cibo vicino a lui, senza però lanciarglielo direttamente.
  • Se riuscite a fare in modo che il cane vi segua mentre state camminando, fate attenzione a non fare gesti bruschi: l’animale potrebbe interpretarli come una minaccia o un’aggressione e, di conseguenza, potrebbe pensare che avete intenzione di azzuffarvi con lui. Per non spaventarlo, guardatelo inclinando la testa e tendete la mano verso il suo dorso: questa posizione risulta meno minacciosa rispetto a quella della mano completamente aperta. In questo modo, eviterete anche che vi possa mordere le dite.
  • Quando il cane vi annusa le mani, la cosa migliore sarà che rimaniate tranquilli e immobili. Lasciate che si prenda il tempo che gli serve per conoscervi. Se notate che l’animale vi trasmette una certa tranquillità, accarezzategli il collo o sotto la gola, sul petto.
  • Se il cane in questione, invece, non dà segni di volersi avvicinare a voi, prestate attenzione al suo linguaggio corporeo. I cani di solito mandano molti segnali prima di attaccare. Se mostra segni di paura o malessere (per esempio se si sente accerchiato o messo alle strette senza un via di fuga), sarà il caso che vi allontaniate subito e lo lasciate solo. Se invece si mostra neutrale e curioso e non dà segnali evidenti di avvertenza, è possibile che vi venga incontro, ma non smetterà comunque di stare all’erta mentre si avvicina. Se vi mostra i denti in modo minaccioso, non scappate: mantenere la calma è sempre la migliore difesa.
  • Oltre ai precedenti, eccovi alcuni altri segnali di avvertenza o che dimostrano paura che dovrete prendere in considerazione:
    • latrati acuti;
    • denti scoperti;
    • pelo dritto;
    • posizione del corpo accovacciata, in totale tensione e la coda rigida tra le zampe.

Fate attenzione anche quando il cane è in piedi, con i muscoli tesi, la coda rigida a mezz’asta e le orecchie appiattite, oppure se si dirige verso di voi con la testa bassa.

Cosa fare quando si avvicina un cane sconosciuto

cane_carezza

Se un cane che non conoscete vi si avvicina, cercate di mantenere la calma, senza muovervi troppo, e parlategli a voce bassa. Prendetevi il tempo per capire che atteggiamento ha il cane verso di voi: se è amichevole, accovacciatevi e reagite con calma, sempre tenendo d’occhio il comportamento dell’animale, per vigilare se continua ad essere amichevole o se diventa minaccioso. Se vi sembra agitato, non perdete la calma e non fate nessun tentativo di avvicinarvi o di interagire con lui.

Se inizia a girarvi intorno, fino a posizionarsi dietro di voi, giratevi lentamente, in modo da averlo sempre davanti, ma senza muovere le braccia o le gambe.

Per concludere, ricordate che non dovrete mai dare le spalle ad un cane che sta venendo verso di voi. Non fatevi prendere dal panico ed evitate nella maniera più assoluta di mettervi a correre: aspettate che sia lui a fermarsi, appartatevi dalla sua vista e poi allontanatevi molto lentamente.