Salvata una cagnolina incinta in Russia

18 gennaio, 2016
 

La vicenda di cui vi parleremo oggi ha avuto luogo nella località di Voronež, in Russia, durante le costruzioni di un nuovo edificio; come sempre in questi casi, il cantiere era popolato da centinaia di operai, che insieme al suono delle macchine e al fragore dei materiali trasportati, contribuivano ad aumentare il volume del frastuono nell’ambiente.

A nessuno piace l’idea che costruiscano vicino alla propria casa, giacché i rumori talvolta arrivano a farci impazzire. Normalmente i costruttori, talmente abituati al loro lavoro, non si rendono conto di quanto possa essere fastidioso il rumore per chi lo sente da fuori.

Nel nostro caso però, gli abitanti della località di Voronež hanno cominciato a sentire non soltanto i rumori dovuti ai lavori, ma anche un altro tipo di suono. Di che cosa si sarà trattato?

Da dove proviene questo rumore?

cane-testa-mani

Questa è la domanda che i vicini di Voronež si sono fatti dopo aver individuato un suono diverso, all’apparenza estraneo allo scenario del cantiere. L’allarme non è stato dato immediatamente, poiché gli abitanti che per primi hanno notato qualcosa di strano, hanno inizialmente creduto si trattasse del rumore di qualche macchinario in uso.

 

Man mano che il numero delle persone accortesi dello strano rumore cresceva, e che la voce si spargeva, ad un gruppo di abitanti venne l’idea di avvicinarsi per controllare. Alla stregua dei migliori detective dei film polizieschi, gli abitanti di Voronež circondarono il cantiere in costruzione, unendosi in piccoli gruppi, per capire precisamente da dove provenisse quello strano rumore.

Viene da qui!

Sono queste le parole gridate da alcuni dei vicini dopo essersi accorti che i rumori provenivano dal terreno, da un punto sotterraneo a una strada appena piastrellata. Spaventati all’idea che si potesse trattare di una persona rimasta incastrata sotto alla pavimentazione, gli uomini di Voronež corsero alla ricerca di leve, martelli, scalpelli e altri strumenti necessari a sollevare i blocchi.

Nel frattempo, le donne si misero attorno alle strada, rivolgendo la parola al malcapitato, nel tentativo di mettersi in contatto con lui. Con grande sorpresa però, non ricevettero nessuna risposta. La loro preoccupazione cresceva sempre di più, soprattutto perché pensavano che quel qualcuno rimasto incastrato sotto la pavimentazione, forse aveva perso la vita. E se si fosse trattati di un bebè? La loro unica speranza era che gli uomini arrivassero presto, per sollevare le lastre.

Il momento del salvataggio

risparmiare-con-il-cane
 

Finalmente di ritorno, il gruppo di uomini si diede da fare per recuperare chiunque si trovasse sotto le pesanti piastrelle. Il gruppo si mise subito all’opera, cominciando a fare leva contro i blocchi di pietra con gli utensili recuperati.

Tuttavia, l’operazione si rivelò più difficile del previsto. Essendo le piastrelle pesanti e ben fisse al suolo, ci vollero alcuni minuti affinché gli uomini riuscissero finalmente a sollevarle. Tutti rimasero a bocca aperta quando si resero conto che si trattava di una cagnolina meticcia. L’animale venne recuperato da sotto le macerie di pietre e sabbia.

Ma non è tutto: ancora più stupiditi, si resero conto che la cagnolina era incinta. Come è possibile che un animale sia finito sotto ad una strada appena piastrellata senza che nessuno se ne rendesse conto? Il gruppo di abitanti corse subito a chiedere spiegazioni agli operai, che si rivelarono altrettanto stupiti.

I lavoratori si scusarono, affermando di non aver mai notato la cagnolina nei pressi del cantiere o in pericolo sotto ai blocchi di pietra, e mostrandosi sollevati all’idea che l’animale stesse bene e che le condizioni della sua gravidanza fossero buone.

Non è dato sapere per quanto tempo l’animale sia rimasto incastrato, né come si sia potuto nascondere di sua spontanea volontà  sottoterra prima che venissero sistemate le piastrelle. Forse è spinta dal freddo o spaventata da qualcosa o qualcuno, o magari a causa del dolore per la gravidanza. Ciò che è certo è che gli operai non si sono accorti di nulla, e ciò è stato possibile a causa al carattere silenzioso della cagnetta.

 

Fortunatamente, a parte l’enorme paura, la vicenda si è risolta per il meglio, e la cagnolina di Voronež adesso è salva ed è al sicuro. Gli abitanti del quartiere si sono impegnati nel cercarle una casa, e speriamo dal profondo del cuore che ci siano riusciti.

Ecco qui il video del salvataggio: