Sterilizzazione precoce, cos’è e quali benefici apporta

· 4 novembre 2018
L'età esatta raccomandata varia in base al sesso, all'età, alle dimensioni e allo stato di salute di ciascun animale.

La sterilizzazione precoce viene effettuata prima che l’animale raggiunga la maturità sessuale. Nonostante, in passato, abbia suscitato polemiche tra i proprietari di animali domestici, la procedura è molto efficace nella lotta al sovraffollamento nelle città.

I benefici della sterilizzazione precoce sono notevoli anche dal punto di vista della prevenzione e controllo di molte malattie degenerative.

Cosa bisogna sapere sulla sterilizzazione?

La sterilizzazione, o castrazione, è un intervento chirurgico realizzato con lo scopo di eliminare gli organi sessuali di maschi e femmine. I testicoli vengono rimossi dai maschi, mentre le ovaie e l’utero dagli esemplari femmine. Consiste in una procedura che dura pochi minuti e viene eseguita in anestesia generale.

Logicamente, il suo scopo più obiettivo e ovvio è quello di consentire il controllo riproduttivo degli animali. Qualcosa di essenziale per evitare il sovraffollamento delle strade e combattere le pratiche di abuso e abbandono.

In molti paesi, le campagne di sterilizzazione gratuite sono state molto utili, proprio in questo senso.

Cagnolino aspetta il padrone per uscire

Dobbiamo anche ricordare che la castrazione appare come il modo più efficace per prevenire e controllare malattie importanti come tumori, infezioni, displasia, epilessia, emofilia, malattie veneree, ecc. Soprattutto, quando il proprietario opta per la sterilizzazione precoce del suo animale domestico.

Molte volte, la sterilizzazione non è motivata da ragioni di tipo biologico o fisico, ma per migliorare il comportamento dell’animale. Un gran numero di cani e gatti può essere sterilizzato per bilanciare il loro temperamento e ridurre il rischio di atteggiamenti aggressivi.

Anche la sterilizzazione precoce permette di prevenire questi comportamenti, pericolosi per l’animale stesso e per chi vive intorno a lui.

Cos’è la sterilizzazione precoce

La castrazione (termine usato per i maschi) e la sterilizzazione precoce devono essere effettuate prima della maturità sessuale dell’animale, che si verifica tra i sei e gli otto mesi di vita.

L’età esatta raccomandata varia in base al sesso, all’età, alle dimensioni e allo stato di salute di ciascun animale. Di solito, l’intervento chirurgico viene realizzato  nei 3/4 mesi di vita per cani e gatti, a prescindere se si tratti di maschi o femmine.

Tale procedura cominciò ad essere applicata con l’aumento del randagismo. Infatti, cagne e gatte possono rimanere incinta già prima dei sei mesi di vita.

Non deve sorprendere, dunque, che siano gli stessi veterinari a raccomandare la sterilizzazione, anche precoce, essendo il metodo migliore per prevenire e controllare il sovraffollamento di animali domestici.

Gatta sottoposta a sterilizzazione precoce

Un altro vantaggio per i cuccioli è che hanno bisogno di meno anestetici e sedativi. Questa piccola quantità rende il loro recupero più veloce e più efficiente.

I piccoli di cani e gatti possono giocare normalmente già dopo poche ore dall’intervento. Inoltre, contrariamente alle vecchie credenze popolari, la dimensione ridotta degli organi non ostacola né complica l’intervento.

Benefici della sterilizzazione precoce

  • Le femmine smettono di avere sbalzi ormonali tipici dei giorni in cui sono in calore e si evitano anche le cosiddette gravidanze psicologiche. Significa che il vostro animale domestico sarà più calmo, smetterà di attirare altri maschi e non sporcherà la casa.
  • I maschi ridurranno considerevolmente la necessità di fuggire per marcare il territorio o perseguire le femmine sessualmente disponibili.
  • La maggior parte dei cani e dei gatti castrati presto diventano più affettuosi, ubbidienti e meno aggressivi durante tutto il corso della loro vita.
  • La sterilizzazione precoce tende a favorire l’addestramento e la socializzazione. Per questo motivo, quasi tutti i cani da servizio o da competizione vengono castrati in tenera età.
  • Le femmine non sterilizzate hanno tre volte più probabilità di soffrire di cancro alle ovaie, al seno e all’utero rispetto alle femmine sterilizzate precocemente. Lo stesso vale per i maschi in relazione al cancro alla prostata.

Falsi miti sulla sterilizzazione precoce di cani e gatti

Ci sono molti falsi miti sugli effetti negativi della castrazione o sterilizzazione di cani e gatti. I resoconti degli svantaggi sono molto rari e non giustificano l’esposizione dell’animale a rischi più specifici, come le malattie degenerative o terminali, a cui abbiamo accennato sopra.

Per esempio, è falso affermare che ogni animale domestico castrato sviluppa obesità o sovrappeso. Sì, è vero che c’è una tendenza ad aumentare di peso dopo l’operazione. Ma è perfettamente controllabile con l’adozione di diete salutari, fornendo un’alimentazione bilanciata povera di grassi e svolgendo un’adeguata attività fisica.

Semmai, i rischi peggiori derivano dall’effettuare la sterilizzazione troppo tardi, quando l’animale è già in fase adulta. Un esemplare anziano sottoposto all’intervento può presentare varie complicazioni. È molto importante considerare l’età dell’animale per verificare i benefici della sterilizzazione precoce per la sua salute e benessere.

Vale la pena ricordare che nessuna procedura deve essere eseguita senza aver prima consultato il vostro veterinario di fiducia. Inoltre, la sterilizzazione precoce non diminuisce in alcun modo la necessità di una buona educazione e di un adeguato processo di socializzazione.

Semmai, favorirà la maggiore attenzione e concentrazione da parte del vostro amico a quattro zampe, dal momento che perderà l’interesse per gli stimoli sessuali provenienti dall’ambiente esterno.