Suggerimenti per pulire gli occhi al gatto

Suggerimenti per pulire gli occhi al gatto

Ultimo aggiornamento: 29 aprile, 2018

I gatti sono tra gli animali più puliti del pianeta. Alcuni sono in grado di passare fino a tre ore al giorno, o anche di più, semplicemente lavandosi per mezzo della loro lingua. Ma, anche se riescono a pulire gran parte del loro corpo, ci sono zone che non riescono a raggiungere. Per questo motivo, dunque, sarete voi a dover pulire gli occhi al gatto.

La ragione è semplice. Si tratta di una delle aree più sensibili del vostro amico a quattro zampe. Tenete presente che la vista del gatto è 7-8 volte migliore di quella dell’essere umano. Pertanto, è fondamentale dedicare tempo e attenzione alla sua cura.

Perché bisogna pulire gli occhi al gatto?

I gatti sono soggetti a varie malattie, nel corso della loro vita. Molte, purtroppo, interessano proprio il sistema visivo. Ad esempio, è il caso di una semplice influenza o anche di un’infezione. A prescindere dal tipo di malattia, le conseguenze si manifesteranno, in un modo o nell’altro, a livello degli occhi.

È essenziale fornire la migliore assistenza possibile, poiché i gatti dipendono molto dalla loro vista. Bisogna tenere conto che questi felini domestici sono più attivi durante la notte e hanno una capacità molto maggiore di vedere in situazioni di massima oscurità.

un gatto riposa accucciato su un tappeto

Ecco perché è fondamentale mantenere i loro occhi in buone condizioni e puliti, per evitare che possano inciampare o farsi male, camminando dove non devono. A tal proposito, abbiamo riassunto alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a pulire correttamente questa importante zona del muso. Vi ricordiamo di visitare il veterinario se avete il sospetto di una possibile infezione.

Come pulire gli occhi al vostro gatto?

Per mettere in pratica i due metodi che vi illustreremo di seguito, avrete bisogno di oggetti molto specifici che vi permetteranno di garantire la massima sicurezza a voi e al vostro animale domestico. Come, per esempio, un asciugamano per avvolgerlo ed evitare che fugga, dell’acqua, cotone e un panno pulito.

Primo metodo

Riguarda la pulizia di cispe e altri strani elementi che il vostro gatto potrebbe mostrare, vicino agli occhi. Per questo tipo di operazione, avrete bisogno di un po’ di acqua distillata, una garza o cotone. Non dovrà mancare molta pazienza e sufficiente tolleranza al dolore.

  1. Avvolgete il gatto nell’asciugamano in modo fermo e sicuro. Ciò limiterà il movimento, anche se il gatto farà di tutto per fuggire via. Ricordatevi di tenere la testa con una mano e applicare una leggera pressione sul corpo per tenerlo in posizione.
  2. Applicate delicatamente la garza o il batuffolo di cotone con un po’ di acqua distillata sulle palpebre. Cercate di rimuovere le tracce di cispe e altri oggetti estranei. Ricordate anche di fare attenzione a non toccare gli occhi, perché il liquido può irritarli e causare dolore.
  3. Pulite un occhio alla volta, usando due garze diverse e pulite. Vi consigliamo di cambiarle spesso, per evitare di diffondere eventuali infezioni già presenti.
  4. Una volta terminata la pulizia, asciugate entrambi gli occhi con panno pulito e rimuovete tutto il liquido che che può essere caduto, accidentalmente, sulla pelliccia del gatto.
un gatto asciugato dopo il bagno

Secondo metodo

Le proprietà salutari che il tè nero o verde offrono all’organismo sono ben note. Quindi, questi benefici possono essere elargiti anche al vostro micio domestico. Vediamo allora un altro metodo, completamente naturale, per pulire gli occhi al gatto:

  1. Anche in questo caso, avvolgete l’animale in un panno per evitare che scappi. Alcuni gatti si lasciano toccare più facilmente e la pulizia verrà certamente eseguita con meno problemi.
  2. Applicate le bustine di tè caldo sugli occhi del gatto per circa 5-10 minuti. Si consiglia di applicarne una alla volta, nel caso in cui il gatto si mostri particolarmente infastidito.
  3. Usando del cotone o un panno che non lasci residui, pulite i bordi degli occhi del micio. Ricordatevi di non toccare direttamente l’occhio per non causare ulteriore disagio.
  4. Lasciare delle goccioline di tè sugli occhi del gatto gli farà bene. Ma, se ritenete che sia necessario, rimuovete il liquido in eccesso.

Come avete potuto vedere, questi due metodi sono perfetti per pulire gli occhi al gatto. Se notate ancora della sporcizia o delle cispe, potete ripetere l’operazione. Ma, se appaiono delle croste sugli occhi, sarà necessario visitare immediatamente un veterinario. Il medico potrà verificare e diagnosticare il problema, offrendovi la soluzione più adeguata.

Potrebbe interessarti ...
Come lavare il gatto che ha paura dell’acqua
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Come lavare il gatto che ha paura dell’acqua

Lavare il gatto spesso è un lavoro duro e complicato. Ecco i migliori consigli utili per poter lavare il vostro micio in casa nel modo più sicuro p...