I pericoli di tenere una tartaruga acquatica in casa

Poche persone sanno che tenere una tartaruga acquatica in casa, come animale domestico, può rappresentare un serio problema. Non parliamo soltanto delle normali cure di base: se questi rettili vengono abbandonati, diventano immediatamente dei pericolosi ospiti per la fauna endemica.

In questo articolo vi spiegheremo i pericoli derivanti dal tenere una tartaruga acquatica in casa, mostrandovi le conseguenze di scegliere questi esseri viventi come animali domestici. L’esperienza di adottarne una può comunque essere molto positiva, a patto che si rispettino determinate condizioni.

Il pericolo delle specie invasive

Le specie invasive sono animali che causano seri danni nei nuovi ecosistemi in cui vengono inseriti dall’uomo. Si tratta di un fenomeno che ha iniziato a diffondersi dopo l’apertura delle varie rotte commerciali e marittime, in tutto il pianeta.

Nel XX secolo questo fenomeno si è diffuso a causa dell’arrivo di molte specie esotiche nelle nostre case. Anche in Italia, come in molti altri paesi europei, i mass media hanno spesso parlato della “strana” presenza di animali come lo scoiattolo americano, la nutria, il procione e, ovviamente, la tartaruga palustre americana.

Una tartaruga acquatica come animale domestico

Animali domestici come questi tipi di tartarughe godono di enorme popolarità, date le loro piccole dimensioni iniziali, il prezzo contenuto e il basso grado di responsabilità che spesso viene sottovalutato.

Ci sono specie come la tartaruga dalle orecchie rosse che sono estremamente longeve e possono vivere fino ai 30 anni. Inoltre, le loro dimensioni possono raggiungere i 40 centimetri, quindi difficilmente possono essere conservate in piccoli terrari che spesso vengono acquistati in un “pack” insieme ai rettili.

Salmonellosi e abbandono

In età adulta, esiste anche il rischio della salmonellosi, quindi la gestione di una tartaruga acquatica come animale domestico potrebbe innescare pericoli per la salute pubblica. Fuochi di salmonellosi sono stati segnalati in paesi molto moderni, come gli Stati Uniti.

Questo, unito alla difficile gestione della dieta e delle condizioni ambientali, spinge spesso i proprietari a portare la loro tartaruga acquatica dal veterinario, con costi molto alti. Spesso, si opta per la soluzione più semplice, quella di abbandonare il rettile nel primo stagno o palude che si trova. Ovviamente, con conseguenze dannose per l’ambiente.

un gruppo di tartarughe d'acqua su una roccia

Conseguenze di tenere una tartaruga acquatica in casa

L’abbandono degli animali domestici non è esclusivo per questi cheloniani, sebbene la maggior parte degli animali nati in cattività non riesca a sopravvivere nel nuovo habitat. Nel caso delle tartarughe palustri americane, non solo sopravvivono, ma lo fanno con tale successo da mettere in pericolo i nostri ecosistemi.

Le tartarughe palustri americane sono, a causa del loro comportamento, molto più aggressive dei loro congeneri europei. Questo è il motivo per cui l’abbandono di specie come la tartaruga dalle orecchie rosse sta di fatto facendo scomparire la “nostra” tartaruga europea. Questi rettili invasivi sono considerati assolutamente dannosi.

Per questo motivo, la cattura di specie invasive viene effettuata con l’obiettivo di ridurre e controllare le loro popolazioni in natura. Questi animali possono essere tenuti in cattività purché siano allevati senza contatti con l’esterno. Le persone che vogliono “liberarsene” devono quindi affidarsi a rifugi e centri di recupero animali, dove gli esemplari verranno accolti o, in casi estremi, anche sacrificati.

una tartaruga d'acqua su una roccia

Pertanto, è fondamentale riflettere bene, prima di scegliere una tartaruga acquatica come animale domestico. O qualsiasi altro essere vivente, sia esso esotico o domestico. Nel caso di queste specie, il loro abbandono è un problema sia per la flora che per la fauna.

Si può tenere una tartaruga acquatica in casa come animale domestico?

Nonostante tutto ciò, ci sono molte specie di tartaruga acquatica che possono essere tenute in casa senza problemi. Se ne volete una, semplicemente dovrete prendere in considerazione tutto ciò che abbiamo visto fino a questo punto.

Sono animali che vivono per molti anni, hanno bisogno di sufficiente spazio perché crescono di dimensioni con il tempo. Non possono essere gestiti da un bambino, senza l’aiuto di un genitore. Le condizioni igieniche sono fondamentali dato che le tartarughe d’acqua possono essere portatrici della pericolosa salmonellosi.

Inoltre, dovremo prendere in considerazione i costi del veterinario e una dieta specializzata. Per il resto, se siete persone responsabili, avere una tartaruga d’acqua come animale domestico potrebbe non essere una cattiva idea.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche