Consigli per portare un gatto dal veterinario

26 Gennaio 2018

I gatti, a differenza dei cani, non sono propensi ad uscire di casa. Se poi si tratta di portarli dal veterinario, ancora peggio. Gli amanti di questi piccoli felini si angustiano quando arriva questo momento.

Affinché portare un gatto da un veterinario non diventi un problema né per lui né per voi, seguite questi consigli:

Andare con il gatto dal veterinario. Missione impossibile?

E’ necessario mantenere la calma. Un gatto riesce a percepire se il suo padrone è nervoso, diventandolo a sua volta.

Per portarlo fuori, usate un trasportino. Per scegliere il modello più adatto, vi raccomandiamo di pensare alla praticità. Funzionano meglio quelli che hanno l’entrata sul davanti. E anche quelli che si possono aprire o smontare da sopra.

gatto razza Blu di Russia

“Litigare” con il gatto per metterlo dentro il trasportino non è l’ideale. L’animale deve familiarizzare naturalmente con l’oggetto e deve anche sentirlo suo. Per questo, si deve lasciare aperto in una stanza della casa nella quale all’animale piace dormire. Se mostra indifferenza, potete inserire all’interno dei giochi che gli piacciono, o anche degli snack.

Una volta che il felino avrà imparato ad entrarci da solo, la mossa seguente sarà fargli fare delle piccole passeggiate all’interno della casa. Alcuni gatti dormono addirittura dentro il trasportino. Se avete modo, fategli fare anche delle passeggiate per strada e dei piccoli viaggi in macchina.

Il giorno della visita, spruzzate dei feromoni all’interno della gabbia 30 minuti prima di uscire. In questo modo, il gatto si tranquillizzerà.

Portare il gatto dal veterinario in braccio: una cattiva idea

Non è consigliabile portare il gatto dal veterinario in braccio e non dentro il trasportino. Sebbene alcuni animali stiano tranquilli tra le braccia dei padroni, la maggior parte tende a perdere il controllo se si sentono minacciati.

Una borsa da trasporto per cani e gatti potrebbe essere una soluzione, preferibilmente se si tratta di modelli con dei fori o in nylon. In questo modo, l’animale potrà vedere fuori e respirare con facilità.

Il fondo della borsa dev’essere rigida. Per il felino risulterà ancora più scomodo viaggiare racchiuso in uno spazio dove non può stare in piedi.

Abituarsi ai viaggi in macchina

Se il consultorio veterinario non è vicino a casa vostra, dovete far abituare il gatto ai viaggi in macchina.

Durante il tragitto, isolatelo dai rumori che provengono dalla strada. Inoltre, è fondamentale che l’interno del veicolo sia ben ventilato, sopratutto in estate.

veterinario che visita gatto

Se non avete una macchina e usate i mezzi per portare il vostro gatto dal veterinario, l’animale deve essere stato precedentemente abituato.

Nella sala d’attesa

La maggior parte delle volte, si deve aspettare un po’ di tempo nelle cliniche veterinarie. Durante questo periodo, l’animale potrebbe agitarsi.

Dovete farlo aspettare dentro il trasportino (o la borsa) collocato sulle vostre gambeParlategli e accarezzatelo frequentemente solo se avete modo di inserire la mano dentro la gabbia, non dandogli modo di scappare.

Se all’interno della sala sono presenti anche dei cani, la situazione potrebbe essere tesa. Posizionate il gatto di spalle ed evitate che qualche cane si avvicini al trasportino.

Il ritorno a casa

Se il gatto convive con altri animali della sua stessa specie, è possibile che i compagni si dimostrino strani nei confronti dell’animale che è appena tornato a casa. Ciò perché l’odore degli animali cambia quando vengono portati dal veterinario. Dovete avere pazienza.