La terapia con i fiori per cani

16 Giugno 2018

Anche i cani, come gli umani, provano tristezza, depressione, paura e stress. Evidentemente, questi stati d’animo influiscono sul loro comportamento. Per aiutarli a ritrovare l’equilibrio e recuperare il benessere psico-fisico, la terapia con i fiori per cani è sicuramente una valida opzione di cura.

La floriterapia, nota anche come “fiori di Bach” o “rimedi floreali di Bach”, è un modo naturale ed efficace per combattere le emozioni negative e restituire l’armonia perduta al vostro animale.

Nei cani questa terapia alternativa produce gli stessi benefici già documentati nelle persone. Anzi la sua valenza positiva è maggiore, dal momento che non hanno pregiudizi nei confronti di questa cura, né ne razionalizzano il trattamento. Ma che cos’è la terapia con i fiori? Quali sono i vantaggi di questo trattamento? In questo articolo cercheremo di rispondere a questi e altri quesiti.

Cos’è la terapia con i fiori per cani?

Questo tipo di terapia si basa sulla somministrazione di un’infusione di essenze di 38 fiori naturali che sono stati diluiti in diversi liquidi, per aumentarne la durata.

La terapia con i fiori non ha controindicazioni perché è un trattamento delicato che non causa alcun danno all’animale. Al contrario, i benefici su persone ed animali sono evidenti da subito.

Benefici della terapia con i fiori per cani

I cani manifestano i loro sentimenti attraverso il comportamento. Molto probabilmente, dinanzi a un improvviso cambiamento nella routine giornaliera (un trasloco, un divorzio, l’arrivo a casa di un bebè o un altro animale), il vostro cane si mostrerà aggressivo, apatico, scontroso…

signora cammina in un terrazzo con i cani

Se notate questi insoliti cambiamenti a livello di personalità, per prima cosa, dovrete andare dal veterinario. La visita servirà per escludere qualsiasi causa fisica che possa interessare l’animale.

Dopo la diagnosi, lo stesso professionista indicherà come iniziare la terapia con i fiori di Bach in base a ciò di cui il vostro cane ha bisogno. Potrebbe anche raccomandarvi uno specialista in terapie alternative, abituato a trattare anche animali domestici.

A volte, può essere necessario includere nel trattamento alcune sessioni di correzione della condotta con un istruttore cinofilo, quando il cane è eccessivamente aggressivo o non obbedisce più agli ordini del padrone.

Comportamenti che possono essere trattati

La terapia con i fiori per cani è utile a modificare e bilanciare i seguenti comportamenti ed emozioni nel vostro amico a quattro zampe:

  • Paura: quando il cane ha vissuto situazioni di abbandono, maltrattamenti o è stato a lungo rinchiuso o legato, di solito rifiuta e teme il contatto umano.
  • Stress: si manifesta attraverso comportamenti ossessivi e ripetitivi dopo un improvviso cambiamento o come risposta all’umore del proprietario.
  • Disobbedienza: molte volte i cani manifestano il loro nervosismo attraverso la disobbedienza. Si tratta di un modo per incanalare l’energia in eccesso.
  • Aggressività: le cause di tale stato possono essere molte, per esempio stati d’animo negativi che destabilizzano il comportamento. Come violenza, isolamento o negligenza. Può emergere anche un atteggiamento dominante, creando problemi di convivenza con altri animali domestici o bambini.
  • Depressione e tristezza: a causa della morte di un compagno o di un familiare, ma anche senza motivi apparenti, l’animale può mostrare un comportamento autodistruttivo, per esempio leccandosi o mordendosi la pelle fino a procurarsi ferite. Potrebbe trattarsi di dipendenza o ansia da separazione, dato che soffre ogni volta che viene lasciato solo.
  • Traumi: dopo un’operazione chirurgica, una malattia, un incidente o qualsiasi circostanza traumatica, il cane appare insicuro, spaventato o disorientato.

In generale, questi sono i comportamenti più frequenti. Ogni cane è diverso e può mostrare tali sintomi o cambiamenti in tanti modi diversi. Tuttavia, noterete sempre cambiamenti in negativo rispetto a ciò che era normale. Un segnale di avvertimento più che sufficiente e che deve motivare il proprietario a richiedere l’aiuto e l’intervento del veterinario.

Cagnolina sdraiata in mezzo ai fiori

Come funziona la terapia con i fiori per cani?

In primo luogo, lo specialista farà una diagnosi basata sul comportamento del cane, per poter determinare quali emozioni lo inducono a cambiare il suo modo d’essere.

Il proprietario viene intervistato esaustivamente per escludere situazioni traumatiche che potrebbero influenzare questi cambiamenti, ma che sono considerate “normali”. E’ il caso di un trasloco, l’arrivo di un bambino, un divorzio, la morte di uno dei proprietari, ecc.

Una volta che avete deciso di applicare la terapia con i fiori di Bach, lo specialista indicherà l’essenza più appropriata, così come il numero di gocce da somministrare al giorno e la durata del trattamento.

Dosi e trattamento con i fiori di Bach nei cani

La somministrazione del trattamento è semplice. Le gocce dei fiori di Bach possono essere applicate sul dorso dell’animale, sulla testa, direttamente nella bocca del cane o diluite nella sua ciotola per l’acqua. La dose abituale è di quattro gocce, 4 volte al giorno.

A prescindere da come realizzerete la terapia, il cane sarà molto sensibile alla cura, per via del suo olfatto privilegiato. Questa è la chiave del successo del trattamento e i suoi benefici saranno evidenti da subito.

La terapia con i fiori per cani è efficace e raccomandabile sia per le persone che per i vostri amici a quattro zampe. Tenete presente che, tra le altre cose, non ha effetti collaterali. Tuttavia, non va dimenticato che si tratta di una terapia alternativa. Inoltre, ci sono particolari comportamenti negativi del cane che dovrebbero essere corretti attraverso l’addestramento, sfruttando lezioni di obbedienza e altri metodi che il veterinario sarà lieto di indicarvi.