Tipi di substrato per gabbie di roditori

· 22 settembre 2018
Porcellini d'India, conigli, criceti e persino gerbilli sono animali che non richiedono molto tempo o cure, ma devono avere una gabbia preparata appositamente per loro.

I roditori domestici che vivono nelle case passano la maggior parte del loro tempo all’interno di una gabbia con un substrato. Anche se, a volte, vengono lasciati liberi di correre in una stanza, in questo piccolo spazio mangiano, si riproducono, crescono e espletano le proprie necessità. Vediamo allora quali sono i diversi tipi di substrato per gabbie di roditori.

Allestire una gabbia per roditori

Porcellini d’India, conigli, criceti e persino gerbilli sono animali che non richiedono molto tempo o cure, ma devono avere una gabbia preparata appositamente per loro. Oltre a ciotole e fontanelle, hanno bisogno di una piccola casa o di uno spazio riparato per dormire, così come dei giocattoli, un letto o un substrato sul fondo.

Potete addestrare il vostro animaletto a fare i suoi bisogni in una lettiera ma, siccome trascorre tutto il giorno in gabbia, di solito questo accorgimento non è necessario. Ecco quindi che è molto importante saper scegliere e usare un tipo di substrato adatto alle esigenze del vostro animale.

Tuttavia, non tutti sono ugualmente efficaci nel tenere a bada gli odori o assorbire i liquidi. Né sono sempre sicuri per la salute dell’animale. Pertanto, è necessario sapere quali sono i diversi substrati per le gabbie dei roditori e scegliere quello più adatto al proprio animale domestico.

L’importanza dell’igiene

Come abbiamo detto, passando l’intera giornata in gabbia, i roditori espletano le loro necessità in ogni angolo di questo piccolo spazio, senza troppe preoccupazioni. Per questo è giusto pulire in profondità la gabbia e cambiare il substrato, con una certa frequenza.

Coniglio Ariete

L’igiene è molto importante per la salute del vostro animale domestico e anche per la salute di tutta la famiglia. Usare un buon substrato non è sufficiente: dovrete rimuoverlo e aggiungerlo di nuovo. E’ buona prassi utilizzare una paletta per togliere dal fondo, ogni giorno, i resti di sporco più evidenti.

Una gabbia sporca rilascerà odori sgradevoli e può diventare il focolaio di infezioni per il proliferare di batteri, funghi e microrganismi. Inoltre, un fondo eccessivamente bagnato può creare ulcere sulle zampe del criceto o persino attirare mosche e altri insetti. Fate attenzione ad eliminare anche il cibo in cattive condizioni e putrefatto che potrebbe intossicare gli inquilini della gabbia.

Segatura

La segatura è uno dei substrati più noti e pratici per le gabbie dei roditori. Si tratta di una base economica e facile da trovare. Non pesa troppo e potrete facilmente reperirla in qualsiasi negozio, senza perdere troppo tempo a cercarlo.

Criceto nella gabbia con substrato di segatura

Tuttavia, la segatura ha un problema a cui molti proprietari di animali domestici non pensano: la sua provenienza. Se si desidera utilizzare segatura nella gabbia, assicuratevi che sia adatta ai roditori. Qualsiasi segatura riciclata potrebbe essere prodotta con legno trattato chimicamente o contenere molta polvere e quindi essere dannosa per la salute della bestiolina.

Pellet pressato

I pellet sono diventati di moda da alcuni anni: pesano poco e assorbono facilmente i liquidi, sono comodi da usare, mitigano l’odore e molti provengono solo da materiale riciclato.

Esistono molti tipi di pellet: di carta pressata, di paglia, legno e persino elaborati a partire da resti di gusci di cereali. Alcuni marchi li vendono aromatizzati, anche se al vostro roditore potrebbe non piacere questa determinata fragranza. Cercate, quindi, di evitare il pellet con aggiunta di profumi.

Porcellino d'india sdraiato

I pellet sono un’ottima scelta tra i substrati per le gabbie dei roditori. C’è molta varietà sul mercato in termini di marche, dimensioni, peso e origine. Poiché sono creati appositamente per funzionare come base igienica, di solito sono sicuri per la salute dei roditori. Prima di comprare una borsa di questo prodotto, comunque, assicuratevi prima della compatibilità con il vostro animale.

Substrato di tessuto

Nei paesi caldi o durante le stagioni più calde, i roditori bevono di più e, quindi, il substrato della gabbia sarà perennemente umido. Insomma, dovrete vedervela con odori molto forti e un ricambio molto più frequente di pellet o segatura. Una buona idea può essere quella di cambiare, temporaneamente, la base classica con un substrato di tessuto. I vantaggi sono diversi:

  • Può essere lavato in lavatrice ad alte temperature molto spesso, anche ogni giorno.
  • Hanno bordi ben rifiniti, senza fili che i roditori possono ingoiare per errore.
  • Assorbe bene l’umidità generata dall’animale domestico ed evita pozzanghere.
  • Potete aggiungere vari strati di tessuto, in modo da rendere più confortevole la gabbia.

Substrato per gabbie di roditori da evitare

Segatura speciale, pellet o anche tessuti. Come avete visto, non è complicato allestire un buon substrato, sicuro e adatto, al vostro roditore domestico. Ma attenzione, ci sono alcune alternative da evitare assolutamente. Una di queste è la sabbia per le lettiere dei gatti. Fate attenzione: non va mai usata con i roditori e serve solo per i felini domestici.

Gattino nella lettiera

I gatti usano la lettiera poche volte al giorno: non vivono sopra di essa. La sabbia include una gran quantità di polvere che può rappresentare un serio rischio per il vostro criceto, coniglio, gerbillo o porcellino d’India.

Anche i fogli di giornale vanno evitati. Sono assorbenti ed economici, ma l’inchiostro con cui vengono stampati potrebbe essere tossico per il vostro animale domestico, se decidesse di rosicchiarlo. I giornali possono essere posizionati alla base di una gabbia, ma solo se sono ben coperti da un altro tipo di substrato che l’animale non potrà mai raggiungere.

Ci sono molte opzioni disponibili per mantenere pulita la gabbia dei roditori domestici. L’igiene è necessaria per una buona convivenza e per la salute di questi piccoli e delicati esseri viventi. Scegliete con cura e attenzione il substrato più adatto al vostro animaletto. La sua vita e il suo benessere dipendono da un habitat sano e sicuro.