Tutto sulla fauna dell’isola di Madera

· 21 giugno 2018

Questo arcipelago situato nell’Oceano Atlantico, e più vicino alla costa africana rispetto alla penisola iberica, appartiene al Portogallo. La fauna dell’isola di Madera è composta da dozzine di uccelli e pesci, alcuni rettili e pochissimi mammiferi. Scoprirete le principali specie che lo popolano, in questo articolo.

Come si compone la fauna dell’isola di Madera?

L’ecosistema principale delle isole è noto come “laurisilva“. Anche se, inizialmente, questa foresta copriva l’intero territorio, furono i coloni a ridurlo per poter edificare e costruire i loro insediamenti. Ciò che rimane è stato dichiarato patrimonio dell’umanità.

L’isola ha avuto origine nel periodo terziario, come le Canarie, le Azzorre e Capo Verde, quindi l’habitat, la flora e la fauna sono simili tra loro. A Madera ci sono diverse specie endemiche dovute al loro isolamento geografico – come ad esempio le isole Galapagos – e ci sono un gran numero di animali nativi che non possono essere trovati da nessun’altra parte.

1. Cernia bruna

Visibile nell’immagine che apre questo articolo, si tratta di un pesce della famiglia dei Serranidi che è in pericolo di estinzione. Vive in località con fondali rocciosi (Madera, Azzorre, Isole Canarie, Mar Mediterraneo, Oceano Indiano e Sud America) o nei pressi di grotte a una profondità massima di 50 metri.

La garopa è un grande pesce, che può raggiungere i 150 cm di lunghezza e i 50 chili di peso. Inoltre, si tratta di un animale marino abbastanza longevo: sono stati trovati esemplari di 60 anni. La sua bocca è grande e con labbra prominenti, può essere di colore verde o marrone, a seconda del periodo dell’anno e dell’età. È solitario, ermafrodita, territoriale e carnivoro, poiché si nutre di crostacei e molluschi.

2. Fiorrancino di Madera

Questo uccello di piccole dimensioni, possiede un corpo robusto ma non più alto di 10 centimetri. Ha un parente stretto che vive nelle altre isole della Macaronesia. Le principali differenze tra entrambi sono il canto e l’aspetto.

Fiorrancino di Madera su un ramo

Il Fiorrancino di Madera presenta il ventre bianco e le altre parti del corpo di diversi colori: nero, grigio e giallo. La coda, il becco e le ali sono corte. E, per differenziare i sessi, basterà guardare la “cresta” sopra la testa. Nei maschi è arancione e nelle femmine è gialla (come nell’esemplare in alto).

Si nutre di insetti e piccoli invertebrati, nidifica sugli alberi. Le femmine covano le uova da sole, ma i maschi le aiutano ad alimentare i piccoli.

3. Foca monaca

Il nome scientifico di questo mammifero pinnipede è Monachus monachus, ed è un’altra specie della fauna dell’isola di Madera che, però, si trova anche sulle coste degli altri arcipelaghi e persino in Nord Africa. Preferisce i dintorni nei pressi di grotte marine, è un animale socievole e ama riposare sulla sabbia.

Foca monaca respira a pelo d'acqua

Questo mammifero della famiglia dei focidi è uno dei più rari che esiste e attualmente è in serio pericolo di estinzione. Ci sono appena 600 esemplari ancora in vita. La foca monaca ha pinne corte, corpo robusto e una pelliccia molto scura, con tonalità grigie o marrone, più chiare nella pancia.

Gli adulti si nutrono di pesci e molluschi e possono cacciare in qualsiasi momento della giornata, anche se di solito riposano nelle ore calde e si immergono dopo il tramonto. Quando pescano, non si allontanano mai troppo dalla costa.

4. Petrello di Madera

È uno dei simboli all’interno della fauna dell’isola di Madera. Si tratta di un altro animale endemico. Può essere visto spesso nelle vicinanze delle coste e vola a bassa quota sopra il mare. Nidifica nelle alte montagne – oltre 1.400 metri – scavando tunnel nella roccia, ed è uno degli uccelli marini locali più minacciati. A metà del secolo scorso si pensava che, addirittura, si fosse già estinto.

Petrel di Madera vola sul mare in cerca di pesci

Rispetto alla sua morfologia, il Petrello di Madera è bianco, ma possiede ali grigie. Inoltre, il collo e parte della testa sono di colore marrone chiaro. Le singole ali misurano 35 centimetri e l’apertura alare raggiunge gli 80 centimetri.

5. Lucertola muraiola di Madera

Come avete visto, sono moltissimi gli uccelli presenti su quest’isola dell’Atlantico. Ci sono anche tante piccole lucertole, che amano stendersi al sole sulle rocce a pochi metri dalla spiaggia. Si tratta di animali innocui e timidi che, davanti alla presenza umana, preferiscono fuggire via, velocemente.

Lucertola di Madera nel terreno

La lucertola muraiola di Madera è endemica dell’arcipelago, sebbene sia stata introdotta anche nelle Azzorre a metà del XIX secolo e portata a Lisbona negli ultimi anni. Predilige aree rocciose marine alte fino a 1.850 metri e può misurare fino a 23 centimetri.