Un video sull’abbandono che vi farà riflettere

· 19 gennaio 2017

“Bisogna avere amici anche all’inferno”: un noto modo di dire che ci ricorda quanto sia importante essere in buone relazioni con tutti perché non si sa mai cosa ci riserva la vita. O di chi potremo aver bisogno. Questa pubblicità progresso francese lanciata nel 2016, lascia intravedere un messaggio del genere. Vogliamo parlarvene e mostrarvela. È un video toccante che non passa certo inosservato e che fa riflettere.

L’abbandono, una piaga difficile da debellare

Purtroppo l’abbandono non è un problema affatto in diminuzione: continua e continua a crescere. I tentativi per risolverlo sono stati molti, ma nessuno ha funzionato su vasta scala.
Chi abbandona, di solito, si giustifica così:

gatto-randagio

  • Devo andare in vacanza e non so dove lasciare l’animale.
  • Non posso più permettermi di mantenerlo.
  • Non ho più tempo per prendermene cura.
  • Mi è nato un figlio.
  • Ultimamente sono diventato allergico.
  • Il cane si è ammalato e non potevo più farmene carico.
  • L’animale è diventato anziano, richiede troppo lavoro.

Nessuna di queste motivazioni è valida se pensiamo all’amore incondizionato che un cane è sempre disposto ad offrire. Ciò nonostante, sono molte le persone che riescono ad abbandonare a cuor leggero, come fa la coppia in questo video. Quello che il protagonista di questa breve storia non sa, è che la vita a volte può assumere pieghe inaspettate.

Il video contro l’abbandono che ha fatto il giro del mondo

Il video si apre con una scena commovente: un cane al capezzale di un uomo ricoverato in ospedale. La moglie dell’uomo guarda l’animale quasi con stupore. Perché? Presto lo capiremo.

Facciamo un passo indietro: il cane ora è accanto al padrone. L’uomo ha avuto un incidente in auto e l’animale gli ha appena salvato la vita. Quello che vedrete in seguito vi lascerà senza parole.

Ancora un passo indietro: l’incidente è avvenuto perché l’uomo si è distratto alla guida. Stava guardando nello specchietto retrovisore il suo cane mentre lo rincorreva sconsolato. Perché il cane rincorreva l’automobile? Chiaro, il suo padrone lo aveva abbandonato nel bel mezzo di un bosco.

Come poteva immaginare quest’uomo, che la prima cosa che avrebbe visto al suo risveglio in ospedale sarebbe stato proprio lui, quel cane di cui voleva disfarsi poco prima.. L’animale gli aveva salvato la vita e adesso lo guarda come per dire: “Sono qui, ti voglio bene lo stesso anche se hai provato ad abbandonarmi…”.

Ci riproverà, un giorno, a lasciarlo di nuovo nel bosco? Speriamo di no…

L’amore incondizionato di un cane

Il cane non serba nessun rancore, il suo amore per noi è sempre puro. Non importa come lo trattiamo, continuerà a volerci bene, a qualunque costo. Notate l’espressione dell’animale non appena si rende conto che il padrone lo ha abbandonato? Eppure, non ci pensa due volte a corrergli dietro, a cercare aiuto quando capisce che la vita del suo padrone è in pericolo. Cosa sarebbe successo se il cane, che l’uomo aveva rifiutato, non fosse stato lì? Di certo il peggio.

La morale di questo video? Sicuramente che i cani sono migliori di molte persone. Constatazione triste, ma vera. Il cane è vecchio o malato, e allora? Non merita forse di essere ricompensato per la compagnia e l’amore che ci ha dato sempre?

Come debellare il fenomeno dell’abbandono? Per prima cosa NON ABBANDONATE. E poi, adottate invece che comprare un animale. Guardate oltre l’aspetto esteriore, amate per quello che uno è, non per come è. E, naturalmente, se assistete ad un abbandono, denunciatelo senza esitare. Forse non riusciremo mai a risolvere del tutto questo problema, ma apportando il nostro granellino di sabbia, possiamo migliorare la situazione.  

E per finire, non perdete il bellissimo video…