Gli strani versi del gatto quando si accoppia

· 15 febbraio 2018

Molti trovano enigmatico che il proprio gatto emetta (tanto) rumore quando si accoppia. Al riguardo esistono molte leggende metropolitane. L’idea che il rapporto sia doloroso è diventato popolare e ciò spiegherebbe il motivo di tanti suoni diversi. Certamente, il suono che i gatti producono durante il rapporto sessuale può essere davvero fastidioso. Non è un suono piacevole per l’orecchio umano. Di solito provoca irritazione ma anche molte risate e battute tra coloro che lo ascoltano.

I gatti hanno una grande personalità. Sono felini selvaggi che apprezzano profondamente l’indipendenza. Sono anche molto testardi. Hanno tutte le caratteristiche dei cacciatori solitari, che non hanno bisogno del permesso di nessuno per vivere, cacciare o accoppiarsi.

Nonostante le loro dimensioni e il loro aspetto affascinante, i gatti non sono animali sottomessi per natura. Ecco perché parte della loro decisa personalità appare, con forza, durante l’atto riproduttivo.

Il gatto fa rumore quando si accoppia perché questa è la sua natura. C’è qualcosa di feroce nel loro modo di vivere, di sopravvivere e di garantire la continuità della loro specie.

La maturità sessuale nelle femmine di gatto

Il gatto è un animale che raggiunge la maturità sessuale molto precocemente. In linea di massima, le femmine raggiungono la piena funzionalità riproduttiva già tra i 5 e i 9 mesi di vita. I maschi impiegano un po’ più di tempo.

un gruppo di gattini sui tavoli

I gatti hanno un periodo di calore che va dai 5 ai 7 giorni, una volta al mese. Tuttavia, questo non è uno standard fisso. Ci sono fattori come la razza, il clima e la luce, tra gli altri, che condizionano tale comportamento.

Nei paesi con stagioni molto marcate, è normale che il momento del calore si presenti solo all’inizio della primavera, dell’autunno e dell’inverno. È anche noto che i gatti domestici vanno più spesso in calore, rispetto a quelli selvatici.

È normale che i gatti diventino molto irrequieti quando sono in calore. In generale, mangiano meno, si spostano più frequentemente e chiedono carezze. Questi sintomi aumentano verso il terzo giorno di calore. Se non incrociate la vostra gattina con un maschio per un lungo periodo, la vostra amica a quattro zampe potrebbe avere problemi ormonali e false gravidanze.

I gatti maschi

Il discorso è diverso per il sesso maschile, dato che i felini domestici sono sempre in calore. Raggiungono la maturità sessuale tra i 9 e i 12 mesi ma, da allora, non perdono mai l’appetito sessuale. Mostrano vari sintomi del loro desiderio sessuale come gli spruzzi di urina, dall’odore forte e sgradevole, disseminati ovunque.

L’altro sintomo ovvio sono quei miagolii acuti che l’animale ripete senza sosta. Anche le gattine producono questi tipi di suoni, ma in maniera più moderata. D’altra parte, il maschio non risparmia sforzi per comunicare a più femmine possibile la sua disposizione all’accoppiamento.

I gatti sono capaci di tutto per cercare l’accoppiamento. Possono saltare improvvisamente attraverso qualsiasi finestra, se c’è una femmina che si trova nelle vicinanze e in calore. I maschi diventano molto aggressivi, anche litigando con altri maschi in quelle circostanze.

I versi del gatto quando si accoppia

L’incontro tra il maschio e la femmina produce vere e proprie urla. Il maschio emette suoni, nel momento della copulazione, perché ciò fa parte del rituale di corteggiamento. È il modo in cui un maschio e una femmina si dichiarano disponibili per il rapporto sessuale.

Se la femmina è in calore, non rifiuta i tentativi del gatto di montarla. Al contrario, assume la cosiddetta “posizione in lordosi”. Questo consiste nel mettere la pancia contro il pavimento e sollevare il peritoneo. Così il maschio riesce a penetrarla, attraverso movimenti copulatori a cui lei risponde con movimenti pelvici.

La copulazione dura poco meno di 20 minuti. Ad ogni modo, questo intervallo può variare: in genere oscilla tra gli 11 e i 95 minuti. I maschi più esperti possono avere fino a 10 coiti in un’ora. Anche le gatte non scherzano, dato che sono in grado di accoppiarsi fino a 50 volte in ogni periodo di calore.

una mamma e un cucciolo di gatto
Autore: El Coleccionista de Instantes Fotografía & Video

Le femmine possono essere fecondate da diversi maschi. Quando la micia copula con uno, viene fecondato un ovulo. Lo stesso accade se ciò avviene con un altro maschio fertile. In questo modo, la cucciolata della stessa mamma è frutto dell’accoppiamento con molti maschi.

Come termina l’accoppiamento

Le femmine sono estremamente drammatiche nella fase finale della copulazione. Quando il maschio rimuove il pene, le sue pupille si espandono in modo sorprendente. Circa il 50% delle femmine emette un grido acuto e abbastanza terrificante. Terminato l’atto, attaccano aggressivamente il maschio, rotolano nel terreno e si leccano i genitali.

La tradizione popolare vuole che questo ultimo grido sia dovuto al dolore causato dal pene del gatto. Ma si tratta di un falso mito. Sì, è vero che il genitale del gatto è coperto da spine cheratinose, ma al contrario sono fatte apposta per migliorare e garantire che l’accoppiamento venga completato in modo efficace.