Comportamento della cagnolina in calore

24 Gennaio 2018
Il calore delle cagnoline si presenta, normalmente, un paio di volte all'anno e potrebbe anche non essere troppo semplice da individuare, in quanto a livello biologico possono esserci vari segnali che ne svelano la presenza. Possiamo anche percepire diversi cambiamenti di comportamento.

Il ciclo sessuale e riproduttivo dei cani è diverso rispetto a quello degli esseri umani e delle altre specie di mammiferi. Per questa ragione, è molto importante conoscere alcune caratteristiche e comportamenti delle cagnoline in calore, situazione che si produce una o due volte all’anno.

Il calore nelle cagnoline

La capacità di procreare si manifesta in diversi modi a seconda della specie dell’animale. Nel caso dei cani, una cagnolina matura sessualmente a seconda della dimensione e della razza. Dunque, le femmine piccole hanno il primo calore tra i 6 e i 12 mesi, mentre quelle di taglia media e grande tra i 7 e i 13 mesi e quelle di taglia gigante tra i 16 mesi e i 2 anni.

Quando una cagnolina entra in calore, vuol dire che è già ricettiva a livello sessuale, questo però non significa che sia pronta per una gravidanza. I veterinari raccomandano di evitare che rimanga incinta durante il primo calore che il corpo ‘consente’, in quanto l’animale ancora è troppo giovane e una gestazione potrebbe causare problemi sia alla madre che ai cuccioli.

In termini generali, il calore delle cagnoline si produce due volte all’anno –all’incirca ogni sei mesi– ma ciò può variare a seconda dell’età dell’animale, del suo stato di salute o della razza. Alcune femmine, ad esempio, entrano in calore solo una volta all’anno.

Cani che corrono

Durante i giorni del calore, noterete certamente che un numero consistente di cani maschi si ‘raggruppano’ davanti la porta di casa o compaiono da tutte le parti quando portate a passeggio il vostro animale. Sono guidati dal loro istinto e anche dai feromoni che invia la cagnolina attraverso il suo odore e la sua urina.

Per questa ragione, i maschi diventano così ‘pesanti’ quando c’è nelle vicinanze una cagnolina in calore. La rincorrono e cercano di montarla in tutti i modi. Alcuni cani possono arrivare persino a scappare di casa se percepiscono nelle vicinanze una femmina nel suo periodo fertile.

Come si comportano le cagnoline in calore?

Anche se ogni animale si comporta in maniera diversa, in effetti esistono alcuni segnali fisici e comportamentali che possono indicarci che il periodo del calore si sta avvicinando o che è già giunto.

A livello biologico, i segnali più chiari sono il gonfiore dei capezzoli e della vulva e le perdite di sangue. Queste ultime a volte non sono facili da individuare, in quanto alcune cagnoline si mantengono molto pulite continuamente.

Cane e padrona

Per quanto riguarda il comportamento della cagnolina durante il periodo del calore, tutto dipenderà dalla fase del ciclo in cui si trova:

1. Proestro

In questa tappa la femmina non è ancora fertile anche se sta cominciando ad ovulare e a sanguinare, lasciando piccole macchie rosse dove passa. In tal senso, è possibile acquistare assorbenti speciali per cani, in modo tale da evitare le macchie.

La cagnolina sarà più ansiosa di uscire di casa. Dunque potrà sperimentare comportamenti sessuali simili alla monta con altri animali o con persone, anche se non accetterà che i maschi la montino.

2. Estro

Quando smette di sanguinare, ha inizio la tappa fertile che varia dai 3 ai 17 giorni. In questo periodo la cagnolina si mostra disponibile alla monta. Il carattere del nostro animale può variare sotto diversi punti di vista in questo periodo: probabilmente sarà più affettuosa o maggiormente disposta alle passeggiate; potrebbe anche mostrarsi poco tranquilla e persino aggressiva.

3. Diestro

Può durare tra i 60 e i 100 giorni, a seconda del fatto che ci sia stata o meno la fecondazione. Nel primo caso si produrrà la gestazione della cucciolata, successivamente il parto e l’allattamento. Nel secondo caso, la cagnolina rifiuterà la monta, mangerà molto e vedrà ristabilizzarsi il suo carattere e il suo comportamento.  

È necessario prestare attenzione alla tappa del diestro, in quanto alcune femmine possono sviluppare una gravidanza isterica a causa dell’alta produzione ormonale. Possono anche portare il padrone a convincersi della gravidanza del proprio animale.

4. Anestro

È il periodo dell’inattività sessuale che comincia dopo il parto delle femmine gravide o dopo il diestro in quelle che non sono state fecondate. Non si mostreranno segnali evidenti nel cambiamento da una tappa all’altra. L’anestro dura circa 120 giorni e permette all’animale di riposare e recuperarsi per il successivo periodo fertile.