Vomito verde nel cane: quando si verifica e perché

Il vomito verde nei cani può indicare un'indigestione sporadica o una grave condizione sistemica. Impara a distinguere la normalità del patologico è la chiave per il benessere del tuo cucciolo.
Vomito verde nel cane: quando si verifica e perché

Ultimo aggiornamento: 01 luglio, 2021

I cani sono animali curiosi per natura. Come tali, qualche volta ingeriscono alimenti che non dovrebbero mangiare o possono soffrire di intossicazioni derivate dall’assunzione di composti chimici. Dunque, che capiti ogni tanto potrebbe anche essere normale. Ma se si nota frequentemente del vomito verde nel cane, ci sarà sicuramente bisogno dell’intervento del veterinario e di una diagnosi accurata.

Il vomito dei cani può dire molto su ciò che hanno appena mangiato, ma anche sulla loro salute e su delle eventuali patologie sottostanti. Se il tuo canide ha appena rigurgitato una sostanza verde e ti preoccupa, ecco quali possono essere le ragioni.

L’apparato digerente dei cani

L’apparato digerente dei cani comprende tutti quegli organi preposti alla trasformazione degli alimenti. Il viaggio del bolo inizia nella bocca, continua nell’esofago e prosegue attraversando gli altri organi: stomaco, fegato, intestino, pancreas,  retto e ano sono coinvolti nell’elaborazione.

Le funzioni digestive del tratto gastrointestinale del cane —e di tutti i vertebrati— possono essere riassunte in 4 punti:

  1. Digestione: è il processo di trasformazione per idrolisi del cibo in particelle abbastanza piccole da passare attraverso la membrana plasmatica. Vari enzimi (proteasi, lipasi, amilasi, ecc.) sono responsabili della scomposizione dei macronutrienti. I sottoprodotti vengono convertiti in energia o diventano parte dei tessuti.
  2. Assorbimento dei nutrienti: in questo processo, i nutrienti attraversano le barriere gastriche e vengono incorporati nel flusso sanguigno. Da lì, passano ai tessuti e nutrono le cellule.
  3. Motilità: grazie alle contrazioni della muscolatura liscia, il cibo può passare attraverso l’intestino. In essi vengono riassorbiti acqua, sostanze nutritive e molti altri composti utilizzabili.
  4. Escrezione: le feci del cane contengono tutti quegli elementi che non sono utilizzabili dall’organismo. Trasportano anche batteri e altri elementi del microbiota intestinale.

In una situazione normale, il cibo umido percorre tutto il tratto gastrointestinale in circa 4-5 ore, mentre il cibo secco richiede un po’ più di tempo, circa 8-12 ore. Purtroppo sono diverse le patologie che possono troncare il corretto funzionamento di questo sistema.

Un cane che mangia il riso.

Vomito verde nel cane: quando si verifica e perché

Prima di affrontare questo problema, è necessario sottolineare che vomito e rigurgito non sono la stessa cosa. Quando un canide rigurgita, sta espellendo cibo o composti che erano rimasti bloccati nella sua area tracheale o nella bocca. È un atto abbastanza comune e di solito non è indice di un problema. In questi casi, l’oggetto rigurgitato è ricco di saliva ed è stato masticato, ma non è stato mescolato con succhi gastrici.

Il vomito è molto più scandaloso, poiché il canide svuota il suo contenuto gastrico in forma più profonda. Quando questo accade, si possono notare i muscoli addominali del cani contrarsi, ed è anche comune la presenza di conati di vomito. Una volta chiarita la differenza tra i due concetti, vediamo cosa rappresenta il vomito verde nel cane.

Vomito verde da ingestione di erba

Le clorofille sono un insieme di pigmenti che conferiscono alle piante e le loro foglie la tipica colorazione verde. I cani a volte mangiano erba per includere la fibra nella loro dieta, essenziale per mantenere il microbiota intestinale, un insieme di microrganismi simbionti.

D’altra parte, l’American Kennel Club sottolinea che i canidi mangiano anche verdure per indurre il vomito e alleviare il disagio intestinale.  Tuttavia, meno del 25% dei cani vomita dopo aver mangiato erba e solo il 10% mostra segni di malattia prima di consumarla. In altre parole, i cani mangiano più erba per carenze o noia che per indurre il vomito.

Comunque sia, quando un cane mangia erba o altre verdure con clorofilla può vomitare verde. Se questo accade di tanto in tanto, non dovrebbe essere un problema serio. In ogni caso, se il comportamento si ripete nel tempo, è necessario recarsi dal veterinario.

Vomito verde per la presenza di bile

Il vomito giallo-verde nei cani può anche indicare che il loro stomaco è vuoto. La colorazione in questi casi è dovuta alla bile, un fluido che viene sintetizzato nel fegato e immagazzinato nella colecisti, per poi essere rilasciato nell’ambiente intestinale. Sali biliari, proteine, colesterolo, ormoni e acqua conferiscono alla bile il suo caratteristico colore verdastro.

Se il cane vomita bile a stomaco vuoto, è necessaria una visita dal veterinario, in quanto non è un normale evento fisiologico. 5 possibili cause potrebbero essere:

  • Sindrome del vomito biliare (BLS): in queste condizioni, la bile sale dall’intestino tenue allo stomaco. Può essere causata da difetti fisiologici o da una dieta a base di cibi troppo grassi.
  • Malattie gastrointestinali: dai tumori alle sindromi intestinali croniche, molte condizioni possono portare al vomito della bile.
  • Pancreatite: l’infiammazione cronica del pancreas provoca vomito, nausea, febbre, dolore addominale e altri sintomi. Quando l’animale malato vomita ripetutamente, il contenuto dello stomaco si svuota e finisce per espellere la bile.
  • Blocchi intestinali: il cane potrebbe aver consumato un elemento impossibile da digerire. I blocchi intestinali causano vomito ripetuto, motivo per cui anche la bile finisce per essere espulsa.
  • Allergie: i cani possono anche vomitare ripetutamente a causa di allergie alimentari.

Se il cane vomita verde per il continuo rilascio di bile, è necessario portarlo dal veterinario. Gli acidi dello stomaco possono causare danni irreversibili all’esofago e alla bocca, quindi non bisogna perdere tempo.

Malattie infettive

Se il cane vomita per più di 24 ore consecutive, è molto probabile che soffra di un’infezione enterica virale, batterica o parassitaria. Il vomito può anche apparire verde con lo stesso meccanismo sopra menzionato: se il contenuto dello stomaco viene svuotato, ciò che viene espulso a seguire è la bile, di colore verdastro.

Le infezioni gastrointestinali possono manifestarsi anche con svogliatezza, febbre, debolezza generale e altri segni clinici.

Avvelenamenti chimici

Alcuni composti chimici sono di colore verde, sia per l’aggiunta di coloranti, sia per la natura degli elementi presenti. Se il tuo cane ingerisce una sostanza chimica di questo colore, la cosa più normale è che venga buttato fuori con la sua tonalità originale, poiché è qualcosa che non è stato in grado di digerire.

Quando un cane subisce un’intossicazione chimica, oltre al vomito, può presentare sbavatura eccessiva, vertigini, disorientamento, minzione eccessiva, diarrea e altri segni sistemici. In questi casi è necessaria una visita di emergenza dal veterinario, dove verranno eseguiti trattamenti con carbone attivo, lavande gastriche e approcci di supporto.

Un cane che vomita.

Cosa devo fare se il mio cane vomita verde?

Come indicato dal portale MSD Veterinary Manuals, va fatta una distinzione tra vomito acuto e cronico. Se un canide rigurgita materiale verde dopo aver mangiato erba, non c’è da preoccuparsi, ma se questo segno persiste per 3 o 4 giorni, è necessaria una visita dal veterinario. Bisognerebbe anche ricorrere ad un aiuto professionale nel caso in cui il cane vomita poco, ma con una certa frequenza.

Il vomito verde nel cane, unito a sintomi come febbre e debolezza, è molto probabilmente segno che l’animale soffre di un’infezione o abbia una malattia che coinvolge l’intero sistema gastrointestinale. Comunque sia, qualsiasi condizione che mostri segni per più di 24 ore richiede la valutazione di un esperto.

Potrebbe interessarti ...
La toxocariasi, una malattia che colpisce l’intestino dei cani
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
La toxocariasi, una malattia che colpisce l’intestino dei cani

La toxocariasi è una pericolosa zoonosi che colpisce l'intestino del cane e che può essere trasmessa ai bambini mediante il contatto con le feci.