Segnali che mostrano che il vostro cane prova dolore

24 dicembre, 2017

Quando le persone avvertono dolore, è semplice capirlo. In un cane è più complicato. Sfortunatamente per gli animali non è così facile esprimere i propri sentimenti. Non possono dirci se qualcosa li infastidisce. Esistono, però, alcuni segnali rivelatori, come zoppicare o grugnire quando si esercita pressione su una zona dolorante. Questi sono segnali chiari, ma non sempre i sintomi sono così evidenti, soprattutto se il vostro cane prova dolore ma non lo manifesta.

Alcuni segnali di dolore nei cani

Espressioni orali

Un cane che prova dolore tendenzialmente si esprimerà a livello orale in diversi modi: gemendo, ringhiando  e persino abbaiando. Se notiamo che il nostro animale è più rumoroso del solito, è meglio andare da un veterinario per verificare che tutto vada al meglio.

Pulizia compulsiva di una parte del corpo

Cane che si gratta

Provando dolore in alcune parti del corpo, i cani cominceranno a leccarsi continuamente questa stessa area. È evidente se si tratta di una ferita visibile come ad esempio un taglio, ma spesso ciò avviene anche se il dolore è interno. In questo caso, gli animali cercano di risolvere così il problema.

Se il dolore o il fastidio si localizza negli occhi, è normale che il cane lecchi le sue zampe per strofinarseli successivamente con esse.

Cambiamenti nelle abitudini giornaliere di sonno, sete o fame

Quando provano dolore, molti cani tendono a dormire di più, vuoi perché con ciò cercano di curarsi, vuoi perché in quel modo si muovono di meno. Anche la perdita di appetito è normale, così come i cambiamenti nella quantità di acqua che consumano.

Cambiamenti nella respirazione se il cane prova dolore

Se il nostro amico ansima anche se non ha realizzato molto esercizio, è un altro segnale di dolore. Lo stesso vale se la sua respirazione è più veloce o apparentemente meno profonda.

Segni sugli occhi

Quando un cane sente dolore agli occhi, li chiuderà ed aprirà con frequenza. Inoltre, noteremo che le sue pupille sono più piccole. Curiosamente succede il contrario con altri dolori in altre parti del corpo, che portano ad un dilatamento delle pupille.

Problemi nel riposare se il cane prova dolore

Quando il nostro animale prova dolore, è possibile che abbia difficoltà a stare seduto o a sdraiarsi. Per questa ragione, bisogna osservare quando si sta sedendo o sdraiando in una posizione poco usuale. Se non riesce a stare nella stessa posizione che per pochi attimi, dovete iniziare a preoccuparvi. Il caso più emblematico è se, ad esempio, l’animale cerca di sedersi o sdraiarsi e si alza quasi immediatamente cercando un’altra posizione.

L’affetto

A seconda del carattere dell’animale, alcuni cani quando non si sentono bene cercano di mantenersi lontani dal proprio padrone e possono arrivare persino a nascondersi. Altri invece rimangono al suo fianco cercando costantemente il suo affetto.

Comportamenti aggressivi se il cane prova dolore

Può anche succedere che alcuni cani che sono feriti o provano qualche altro tipo di dolore diventino aggressivi e cerchino di mantenersi lontani poiché temono che il loro stesso padrone possa fargli del male anche se in modo non intenzionale.

Noteremo che cani normalmente docili iniziano improvvisamente a grugnire con le orecchie all’indietro e si mostrano capaci di mordere se vengono toccati. D’altra parte, i cani aggressivi a volte mostrano il comportamento opposto.

Combinazione di segnali

Logicamente questi sintomi possono manifestarsi separatamente, in modo combinato e possono persino avere significati diversi. In caso di dubbio, bisogna cercare il consiglio di un esperto il prima possibile.

Sempre che il nostro amico non sia troppo aggressivo, per verificare se soffre di dolore, lo toccheremo con mano ferma ma, allo stesso tempo, con attenzione lungo tutto il suo corpo, esattamente come fa il veterinario. In tal modo potremo localizzare la fonte del dolore.

In qualsiasi caso, gli esperti affermano che il sintomo principale del fatto che il cane senta dolore è l’alterazione del suo comportamento. 

Trattamento per il dolore

cane prova dolore e dorme

Il consumo di analgesici per cani è aumentato in tutto il mondo nel corso degli ultimi cinque anni. I padroni sono sempre più coscienti dell’importanza di evitare la sofferenza agli animali.

Bisogna sempre evitare di dare ai cani i farmaci che si utilizzano per le persone. Una delle cause principali di intossicazione è proprio l’automedicazione.

Gli analgesici che si usano per i cani possono essere di due diversi tipi: i cosiddetti “oppiacei”, come la morfina e il metadone, per il trattamento di dolori acuti, e quelli conosciuti come “antinfiammatori non steroidei”, che servono per trattare sia il dolore che l’infiammazione.