10 consigli per evitare il furto di cani

8 marzo 2018

Smarrire il vostro animale domestico potrebbe diventare qualcosa di veramente angosciante, sia nel caso che sia fuggito sia perché qualche malintenzionato ve lo abbia rubato. Pertanto, è buona norma prendere delle precauzioni semplici ma efficaci, soprattutto se si tratta di un cane giovane e, magari, anche di una razza importante e apprezzata. Non dimenticate che il furto di cani fa parte di un business molto redditizio, legato al mercato nero degli animali di un certo valore.

Qui presentiamo i nostri suggerimenti in modo da sapere come evitare il furto di cani. Alcuni consigli potrebbero sembrarvi banali: meglio non sottovalutare i piccoli dettagli, statene certi.

Come evitare il furto di cani?

Se vi state domandando se è possibile impedire che rubino il vostro cane, la risposta è: sì! Se siete dei padroni responsabili e prendete le precauzioni necessarie, il vostro cane sarà sempre al sicuro. Naturalmente, ci sono stati casi di proprietari responsabili e attenti che sono stati comunque vittime del furto dei loro animali domestici, ma questi non fanno parte della maggioranza. In realtà, parliamo appunto di una percentuale piuttosto bassa, poiché le circostanze del furto sono generalmente di natura eccezionale.

Nei casi più comuni, il furto di cani avviene principalmente per incuria o disattenzione del padrone. Sfortunatamente, questo spiacevole fenomeno è uno dei più comuni nelle grandi città di tutto il mondo. Nei paesi dell’America Latina, ad esempio, ci sono molti casi di furto di animali da compagnia per dedicarsi all’attività di riproduzione. In Venezuela, si è addirittura verificato il furto di alcuni cuccioli di Golden Retriever per inserire cocaina e altre droghe nel loro stomaco (attraverso un intervento chirurgico) e poter così distribuire ed esportare stupefacenti in Europa.

pitbull bianco e marrone

Per affrontare questo problema, e scongiurare il trauma di vedersi sottrarre il proprio cucciolo, conviene adottare buone abitudini, piccole raccomandazioni che potrete facilmente tenere a mente e seguire nella quotidianità. Ecco dunque i 10 consigli per evitare il furto di cani che vi invitiamo a commentare e condividere con più persone possibili.

1. Non lasciate mai il cane da solo

Assolutamente se avete un giardino, anche piccolo, e nemmeno se lo state controllando dalla finestra. In un batter d’occhio i ladri potrebbero attirare l’attenzione dell’animale e portarlo via senza che nessuno se ne accorga. Certamente questa diventa un’operazione più laboriosa e difficile se il cane è di taglia media o grande o ha caratteristiche di cane da guardia. Ma se il vostro animale è ancora cucciolo o appartiene a una razza di piccole dimensioni, come un barboncino o uno Yorkshire, tenete gli occhi sempre ben aperti.

2. Insegnate al cane a non accettare cibo dagli sconosciuti

Questo è un passo più complicato perché gli animali sono avidi e l’appetito è spesso più forte di loro. Tuttavia, ci sono diversi modi per insegnare al vostro cane a rifiutare il cibo offerto da persone estranee. Questo speciale addestramento obbligherà i malintenzionati a rinunciare al furto, dal momento che una ghiotta esca verrà percepita dal vostro animale come una minaccia.

3. Tenete l’animale sempre vicino

Oltre al rischio di poter essere portato via, su una macchina o un furgoncino, non è mai saggio lasciare libero un cane in strada. Un animale sciolto rappresenta un pericolo per sé stesso e per gli altri, dato che potrebbe voler attraversare la strada da solo, seguire un altro cane che corre o attaccare qualcuno. Insegnategli a camminare accanto a voi usando un guinzaglio e un collare comodi, del peso e lunghezza giusti. E’ sempre meglio aspettare di rientrare a casa per poterlo scioglierlo.

4. Il chip è fondamentale

Da tempo, in molti paesi, sono disponibili chip intracutanei che vengono inseriti come metodo di identificazione degli animali domestici. Un metodo sicuro e indolore per sapere dove si trovano in caso di smarrimento o furto e poter sempre risalire ai veri proprietari. Anche se questa misura non scagiona, da sola, l’eventualità di un atto criminale, va sempre detto che faciliterà le operazioni di restituzione, qualora le forze dell’ordine o normali cittadini trovino il cane rubato.

5. Evitate luoghi pericolosi

Quando fate una passeggiata con il vostro cane, preferite luoghi affollati, evitate i vicoli bui, le piccole strade di periferie o le zone poco abitate. Anche se il vostro animale è forte e un ottimo cane da guardia, è sempre meglio frequentare spazi in cui, con poco, è possibile attirare l’attenzione di altri passanti, turisti o commercianti. In caso di bisogno, sicuramente non sarete soli. In questo modo eviterete ogni possibile tentativo di furto, scongiurando un trauma per voi e probabili lesioni al vostro amico a quattro zampe.

6. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio

Anche se il vostro cane non è di razza, potrebbe comunque interessare ai ladri. Sono infatti molteplici gli utilizzi di cani ribati. Mentre l’animale di razza può essere direttamente venduto o usato per la riproduzione, per i cani senza pedigree le sorti possono essere addirittura peggiori. Esistono purtroppo lati oscuri della nostra società, in cui un semplice animale può diventare una macchina di soldi. Pensiamo ad attività orribili come lotte clandestine, pornografia o il mercato delle pellicce.

7. Cambiate l’itinerario della passeggiata

Un altro modo per evitare il furto di cani è modificare le abitudini in termini di passeggiate quotidiane. Se portate a spasso il vostro animale ogni giorno, quando tornate dal lavoro e percorrete la stessa strada, il viaggio dura circa 30 minuti, per poi ritornare percorrendo lo stesso marciapiede, insomma, ripetendo il viaggio al contrario. Sappiate che ci potrebbe essere qualcuno che vi spia e vi controlla per poter organizzare un attacco. Meglio, di tanto in tanto, modificare orari e cambiare l’itinerario, onde eliminare punti di riferimento che agevolerebbero il lavoro dei malviventi.

8. Non vantatevi se il vostro cane è di razza

È molto bello godere della compagnia di un essere speciale come un cane, soprattutto se si tratta di un animale che desideravate, magari di una razza speciale che vi è costato tempo, denaro e sacrifici. Attenzione però a non essere vanitosi. Ad esempio, pubblicare su Facebook o Instagram decine e decine di foto con il vostro animale dal pedigree nobile potrebbe attirare l’attenzione di qualche malintenzionato. Se i criminali stanno cercando un cane come il vostro, per età, caratteristiche o razza, troveranno nelle reti sociali un valido alleato, purtroppo. Siate premurosi ed evitate di diffondere troppe informazioni: troppa pubblicità potrebbe sortire un effetto indesiderato.

9. Fate sapere che è stato sterilizzato

Quando attraversate la strada, è probabile che qualcuno si avvicini per parlarvi del vostro cane. Non fidatevi troppo di chi parla e fate attenzione al tono delle sue domande. Se vi chiede qualche informazione specifica, vi consigliamo di dire due cose. In primo luogo, che il cane è castrato (anche se non è vero) e, poi, che lo avete adottato. Un semplice meccanismo dialettico che scoraggerà chi vuole sottrarvi l’animale. Dato che il potenziale ladro ha ottenuto informazioni false, avrà poco interesse a rischiare la galera per un cane che non può servire per la monta e la cui razza è incerta.

Golden retriever anziano in giardino

10. Un collare con medaglietta di riconoscimento

Chiudiamo questo decalogo contro il furto dei cani con un ultimo consiglio davvero semplice, ma che non passa mai di moda. Una medaglietta legata al collare in modo sicuro e solido, senza infastidire l’animale, può ospitare una serie di informazioni utili: il nome del cane e, soprattutto, i recapiti del padrone. Scrivete il numero di cellulare, di casa e anche l’email: in caso di furto o smarrimento le persone potranno entrare più rapidamente in contatto con voi.

Mettendo in pratica tutti questi suggerimenti, ridurrete notevolmente il rischio di furto del vostro animale domestico. Condividete queste informazioni con tutti coloro che ritenete ne abbiano bisogno e ricordate: un padrone responsabile si interessa della sicurezza e del benessere del proprio cane.

Guarda anche