3 usi dell’olio d’oliva per il cane

L’olio d’oliva, un prodotto tanto importante nella dieta mediterranea, non smette mai di stupirci. I suoi usi sono molteplici e altrettanti i benefici per la salute e la bellezza. Tuttavia, non fa bene soltanto agli esseri umani. Oggi vi raccontiamo come sfruttare le sue proprietà anche per il vostro cane.

Olio di oliva per la salute del cane

cane-sul-prato-con-ciotola


Usato come condimento dei cibi oppure applicato sul corpo, l’olio d’oliva può essere un buon alleato per la salute e la bellezza del vostro amico a quattro zampe.

Gli elementi che contiene, come gli antiossidanti, la vitamina E e gli Omega 3, sono preziosi per la salute del cane.

  • Fanno bene alla pelle e al pelo.
  • Lo aiutano a mantenere il peso forma.
  • Rafforzano le difese immunitarie.
  • Lo aiutano a vivere più a lungo.

Inoltre, contrariamente a quanto potremmo pensare , si tratta di un cibo generalmente gradito ai cani. In ogni caso, non esitate a consultare il veterinario per evitare possibili squilibri nella dieta dell’animale.

L’olio d’oliva può diventare il vostro più grande alleato contro alcuni problemi tipici dei cani. Oggi vi raccontiamo come usarlo in caso di stipsi, zecche, rogna e cuscinetti screpolati.

Alcuni utili impieghi dell’olio d’oliva sul cane

Ecco alcune delle possibilità offerte dall’olio d’oliva. Questi accorgimenti sono un’opzione casalinga, naturale e sana che sarà apprezzata anche dal vostro cane.

1- Stipsi

Quando l’amico a quattro zampe ha difficoltà ad andare di corpo, provate a dargli un cucchiaio di olio d’oliva a stomaco vuoto. Grazie alle proprietà lassative dell’olio, il cane potrà recuperare velocemente la regolarità intestinale.
L’azione dell’olio consiste nel lubrificare l’intestino, facendo in modo che le feci secche scivolino in modo naturale. Così facendo, non sarà necessario ricorrere a prodotti chimici.

2- Cuscinetti screpolati o secchi

Per quanto i cuscinetti siano resistenti, in alcuni casi possono screpolarsi o diventare molto secchi. In questo caso, potete passare un po’ di olio sulla zona, una volta al giorno, per una settimana circa.
Per evitare che il cane lecchi via l’olio o lasci macchie di unto dappertutto, potete coprire la zampa, per qualche momento, con un calzino.

3- Rogna e zecche

Applicando l’olio d’oliva sulla zona colpita dalla rogna, debiliterete i nidi di acari che la causano. Allo stesso tempo, idraterete la pelle del cane, che si secca per via dell’infezione.

L’olio facilita anche l’eliminazione delle zecche. Una volta che abbiate individuato il parassita, potete versare sulla zona qualche goccia di olio d’oliva. Attendete qualche secondo, scostate i peli ed estraete la zecca, avvalendovi di un paio di pinzette. Tirate sempre nella stessa direzione con cui il parassita è attaccato alla pelle.

L’olio d’oliva nella dieta del cane

cane-labrador-davanti-a-frigo-aperto

Come vedete l’olio d’oliva offre molte possibilità per la salute e la bellezza di esseri umani e animali. Inoltre, è la base della dieta mediterranea.

Ricordate, però, che se state pensando di aggiungere questo condimento alla dieta abituale del cane, dovrete prima consultare uno specialista. In questo modo vi verrà indicato il modo migliore per usarlo. 

L’eccesso può essere negativo quanto la mancanza totale; controllate se nel suo pasto già vengano coperte tutte le esigenze nutrizionali.

Se invece il cibo per il cane lo preparate in casa , chiedete allo specialista di specificare quanto olio d’oliva debba essere aggiunto. La quantità ideale, infatti, dipende dalla taglia, l’età e le esigenze specifiche dell’animale.

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche