5 parchi nazionali degli Stati Uniti che dovete visitare

· 11 ottobre 2018
Le aree protette degli Stati Uniti sono quasi 60 e la prima è stata creata nel 1872.

Sapevate che la prima riserva naturale al mondo è stata creata proprio negli Stati Uniti? Nel suo vasto territorio esistono dozzine di aree protette, alcune più conosciute e visitate di altre.

In questo articolo vi parleremo dei migliori parchi nazionali degli Stati Uniti, che non potete assolutamente perdervi, se volete conoscere davvero la fauna locale.

I parchi nazionali più visitati degli Stati Uniti

Le aree protette degli Stati Uniti sono quasi 60 e la prima è stata creata nel 1872 (la più antica del mondo). Lo stato della California ospita più parchi nazionali negli Stati Uniti – ne ha ben 10 – seguito da Alaska (8) e Utah (5). Tra questi vale la pena evidenziarne cinque:

1. Parco nazionale di Yellowstone

Non potremmo iniziare questa lista con un altro parco, dato che questo è il più antico del mondo. Si trova principalmente nel Wyoming, ma anche nel Montana e nell’Idaho. Una delle sue principali attrazioni è il geyser ‘Old Faithful’ che getta vapore e acqua a diversi metri di altezza.

Il Parco Nazionale di Yellowstone era la patria di diverse tribù native, e ospita laghi, fiumi, canyon e catene montuose, dove vivono molti mammiferi, tra cui l’orso grizzly, il lupo grigio e l’alce.

Oltre a miriadi di uccelli, rettili e pesci. È anche la casa del bisonte, visibile nella foto che apre questo articolo.

2. Parco nazionale delle Everglades

Si trova nello stato della Florida e protegge una zona umida di 6.100 km², unica al mondo. Le eterne paludi o piantagioni di canna di La Florida sono diventate un parco nazionale nel 1947 e sono accessibili dalla strada statale 9336.

Alligatore

Le Everglades ospitano molti uccelli come aironi, fenicotteri, falchi pescatori, anche se indubbiamente l’attrazione principale è rappresentato dall’alligatore americano e il coccodrillo.

Inoltre, tra gli animali della fauna locale troverete anche lontre, lamantini, tartarughe, come quella dalla pancia arancione e talvolta cervi, puma e serpenti.

3. Parco nazionale Yosemite

È uno dei parchi più visitati e famosi del paese, ha un’estensione di oltre 3.000 km² e appartiene alla California. Si trova in una valle tra una catena montuosa molto bella e nei dintorni potrete trovare diverse aree protette.

Coyote sulla neve

Gli itinerari organizzati permettono di camminare all’interno di foreste di sequoie giganti, scogliere di granito, fiumi cristallini, cascate e una grande varietà di fauna.

Ospita molte specie, tra cui l’orso nero, il procione, il picchio, il cervo mulo, la lince, la volpe rossa, il coyote, il serpente reale di montagna, la lontra e la puzzola.

4. Theodore Roosevelt National Park

Non è così conosciuto come i precedenti, ma è molto importante in termini di protezione della biodiversità. Questo parco si trova a ovest del Dakota del Nord e ha una superficie inferiore a 300 km², suddivisa in tre sezioni attraversate dal fiume Missouri.

Bisonte americano

È stato intitolato in onore dell’ex presidente Roosevelt, che si è recato in quel posto per cacciare ma poi l’ha scelto come rifugio dopo un duro colpo nella sua vita. Sua moglie e sua madre morirono lo stesso giorno.

Tra le principali attrazioni del parco vale la pena menzionare i belvedere che permettono di osservare la fauna selvatica senza problemi. E’ generalmente composta da bisonti, cervi dalla coda bianca, cavalli selvaggi, aquile reali, cervi muli e alci.

5. Parco nazionale del Grand Canyon

Un altro dei parchi nazionali degli Stati Uniti da non perdere. Con un’estensione di quasi 5.000 km² è il gioiello principale dell’Arizona e fu creato all’inizio del secolo scorso.

Attraversa il fiume Colorado e le sue forme rocciose arancio e marrone sono un meraviglioso spettacolo naturale.

Condor della California

La fauna del Grand Canyon è composta principalmente da uccelli, tra cui il condor della California che è stato reinserito negli Anni ’90. Ci sono anche coyote, puma, linci e capre di montagna.

Tutti sono abbastanza difficili da osservare, dal momento che le condizioni climatiche sono davvero proibitive. Lo spettacolo che la Natura offre, in queste dintorni, vi lascerà senza fiato.