5 razze di cani nordici

· 30 novembre 2018
Se volete prendere un cane nordico dovete fare molta attenzione alle sue necessità, dato che non sopportano il caldo e chiedono un’intensa attività fisica quotidiana.

Grazie alle loro folte pellicce, i cani nordici sono in grado di sopportare temperature molte basse. Nei gelidi ambienti in cui vivono, trovano spesso lavoro come tiratori di slitta.

Sono animali facili da riconoscere e identificare proprio grazie alla quantità di pelo, che permette loro di resistere a freddo e neve senza problemi.

In questo articolo vi parleremo di alcune razze di cani nordici.

Quali sono le razze di cani nordici?

Sebbene si possano incontrare al giorno d’oggi un po’ in tutto il mondo, le razze di cani nordici o di cani da neve hanno origine in luoghi freddi. Proprio per questo sono caratterizzati da una folta pelliccia e sono ideali per tirare le slitte. Eccone alcuni:

1. Husky siberiano

Non potremmo cominciare questa lista di razze nordiche senza partire dalla più famosa in assoluto. L’Husky Siberiano, raffigurato nella foto che apre questo articolo, è stato creato da una tribù come animale da compagnia, per la caccia dei cervi, per tirare le slitte e per tenere al caldo i bambini.

Di aspetto simile a un lupo, questo cane è di dimensioni medie, in possesso di un folto pelo di colore bianco a macchie nere e marroni e, nella maggior parte dei casi, di occhi azzurri. In quanto alle abitudini, si tratta di un animale intelligente, che ulula invece che abbaiare e a cui piace vivere in gruppo e dotato di elevata resistenza allo sforzo fisico.

3. Samoiedo

Sapete che questo cane è conosciuto come “sempre sorridente”? Questo a causa del suo muso. Si tratta di una razza proveniente dal nord della Russia, nata al fianco dei pastori nomadi per aiutarli nella pastorizia, tirare slitte e scaldare i padroni durante le fredde notti, così come fa l’husky.

Samoiedo

Il samoiedo è interamente bianco (dotato di un doppio strato di pelo), ad eccezione del naso e degli occhi, di colore nero. Un altro carattere distintivo è la coda, che tiene arricciata come fosse un “gancio” sulla sua schiena. Si tratta di un cane molto attivo, non ideale come guardino e che mantiene la sua giovialità fino in età avanzata.

3. Alaskan malamute

È uno dei cani più antichi tra quelli incaricati di trainare le slitte. Di aspetto simile al lupo e in grado di tirare grandi carichi per decine di chilometri. Il pelo è solitamente di colore grigio, bianco e nero, la coda si piega sopra la schiena e le orecchie sono a punta.
Alaskan Malamute

In quanto al comportamento, l’Alaskan malamute è giocoso, fedele al padrone e protettore dei bambini.

Ama passare molto tempo all’aria aperta, è un cane intrepido, molto energico e gli piace girare in branco.

4. Norsk elghund grigio

Questa è una delle razze di cane nordiche nate in Norvegia, dove questo animale è considerato il cane nazionale. Elghund vuole dire “cacciatore di alci”, nome datogli per richiamarne le prime funzioni.Elkhound norvegese

Al giorno d’oggi viene ancora usato nella caccia, ma anche nella pastorizia, come guardiano o cane da difesa. Un animale molto resistente all’esercizio e alle basse temperature, noto per il coraggio e per non temere animali anche di dimensioni maggiori. Il pelo è grigio, bianco e nero, e il corpo compatto e robusto.

5. Cane da orso della Carelia

L’ultima razza di cane nordico che prendiamo in esame è originaria della Carelia, regione della Finlandia, ed era utilizzato fin dagli inizi per la caccia (soprattutto di orsi, da lì il nome). La sua folta pelliccia nera a macchie bianche gli permette di adattarsi alle dure condizioni climatiche scandinave.Cane da orso della Carelia

Questa razza è molto antica, di dimensioni medie, robusta e forte, con orecchie arrotondate ritte, la coda grossa e arcuata. Si tratta di un cane coraggioso, agile e molto tenace. Tutti i suoi sensi sono molto sviluppati, ma vista e olfatto su tutti.