5 segnali per capire se il vostro cane sta male

15 Luglio 2017

Adottare un animale domestico significa sapersene prenderne cura anche in momenti di emergenza. Per questo, è importante imparare a comprendere determinati comportamenti, più evidenti se il cane sta male. Spesso, atteggiamenti che sembrano apparentemente normali, nascondono una richiesta d’aiuto. Ecco allora 5 segnali da interpretare quando il vostro cane sta male.

1. Il cane trascina il sedere per terra

5 segnali se il vostro cane sta male
Foto: cortesia di myri_bonnie

E’ assai probabile che il vostro cane abbia appena defecato e cerchi di pulirsi sull’erba. Ciononostante, se questa azione diventa ripetitiva e notate che l’animale si lecca la zona, occorre intervenire subito. Potrebbe trattarsi di un’infiammazione o di un’infezione delle ghiandole anali.

I sintomi sono, appunto, prurito e dolore. Stiamo parlando di due piccole ghiandole, conosciute anche come “sacche anali”, che producono l’odore particolare di ogni esemplare. Insomma, sono responsabili di una delle principali forme di comunicazione tra i cani.

E’ questa la zona usata dal vostro cane per annusare i propri amici, oltre che per espletare i normali bisogni fisiologici. Se queste sacche non riescono più a funzionare correttamente, ecco che provocano un fastidioso prurito nell’esemplare.

Il risultato? A molti sembrerà uno sketch comico, ma se il cane struscia il deretano sul pavimento, non si tratta di uno scherzo. Portate subito il vostro animale dal veterinario. Le sacche dovranno essere liberate dal medico affinché il vostro cane conduca una vita normale.

“E’ importante imparare a riconoscere i segnali del vostro cane per riuscire ad accorgersi, in tempo, di patologie anche gravi, ma che possono essere fraintese”

2. Il cane rincorre la coda a lungo

Può apparire normale, o persino divertente, vedere come un cane rincorre e cerca di mordersi la coda.

Anche in questi casi, ad ogni modo, occorre mantenere gli occhi ben aperti. Se siete dinanzi ad un fenomeno casuale o sporadico, nessun problema. Al contrario, ciò diventa preoccupante se diventa un atteggiamento compulsivo. Se un cane si rincorre la coda costantemente, è assai probabile che stia sviluppando un comportamento stereotipato.

Le cause possono essere di diverso tipo. Per esempio noia, ansia o stress. Nella maggior parte dei casi, sono più a rischio animali poco stimolati o che trascorrono troppo tempo in solitudine o rinchiusi. Da non sottovalutare anche un’altra situazione, ugualmente grave.

Se il vostro cane cerca di mordersi costantemente la coda, potrebbe soffrire di un disturbo alla colonna vertebrale o di tipo dermatologico. La soluzione migliore è portare l’animale dal veterinario per ottenere una diagnosi precisa e poter iniziare il trattamento relativo.

3. Si gratta continuamente il muso

Se il vostro animale sente il bisogno di strofinarsi il muso o grattarsi costantemente, fate molta attenzione. Questo è uno dei sintomi più facilmente interpretabili, per fortuna.

In primo luogo, il povero cane potrebbe soffrire di una qualche infezione ad occhi od orecchie. Cerca di grattarsi semplicemente per contrastare il fastidio o la sensazione di pizzicore. Da non sottovalutare anche un’eventuale allergia.

In secondo luogo, è possibile che il vostro amico a quattro zampe abbia qualcosa incastrato tra i denti. Resti di cibo o un altro oggetto, accidentalmente morso dall’animale. In ogni situazione, vi invitiamo a non indugiare troppo e recarvi, quanto prima, presso una clinica veterinaria.

4. Il cane si accuccia solo con le zampe anteriori

Tra i segnali che vanno interpretati come una richiesta d’aiuto, questo è abbastanza comune nei cani. Se il vostro animale si accuccia solo con le zampe di davanti, c’è qualcosa che non va.

Anche se si tratta di un’atteggiamento tipico durante il gioco, fuori contesto e con una certa consuetudine, nasconde invece qualcos’altro. In generale, un possibile dolore addominale. E’ consigliabile recarsi immediatamente dal veterinario. Tra le cause di questo dolore, che impedisce la deambulazione normale, potrebbe esservi anche la pancreatite.

5. Si gratta eccessivamente con le zampe posteriori

5 segnali quando il vostro cane sta male

Fa sorridere il modo in cui  i cani si grattano con le zampe posteriori orecchie e collo. Fate però attenzione se tale comportamento diventa eccessivo.

Anche in questo caso, dinanzi ad un continuo grattarsi, prolungato e violento, in quanto padroni responsabili dovrete intervenire. Si tratta di segnali abbastanza chiari ed evidenti, che celano alcuni dei problemi più comuni nei cani. Per esempio, la presenza di:

Per poter recuperare subito la salute del vostro amico a quattro zampe, recatevi dal veterinario. Saprà indicarvi cure e trattamenti per estirpare questi problemi in modo sicuro e rapido.