7 animali che vivono nelle tane

Le tane svolgono molte importanti funzioni, non solo per gli animali, ma anche per il suolo e l'ambiente.
7 animali che vivono nelle tane

Ultimo aggiornamento: 30 giugno, 2021

Le tane sono luoghi permanenti o transitori che fungono da rifugio per alcune specie animali. Esistono costruzioni semplici e complesse, altre simili a tunnel e alcune su più livelli. Tutto questo dipende dalle condizioni ambientali, dal tipo di terreno e dalla capacità di scavare degli animali. Le tane possono anche iniziare in un posto e finire in un altro, e alcune funzionano come dispense per conservare il cibo. Ad ogni modo, sono tutte fantastiche ed elaborate. In questo articolo scopriamo insieme 7 animali che vivono nelle tane. 

L’importanza delle tane

Le tane sono essenziali per molti animali, perché forniscono protezione contro i predatori e le temperature estreme. Per questo motivo, gli animali che scavano esistono da molti anni. 

Recentemente, secondo quanto scrive il National Geographic, è stata scoperta in Australia una tana di dinosauro che risale a 110 milioni di anni fa. Si ritiene perciò che per molto tempo gli antenati della specie attuale abbiano scavato tane agli estremi opposti del mondo. 

Queste costruzioni sono molto importanti, poiché modificano il rilievo della terra, la arieggiano, incorporano materia organica nel sottosuolo e lasciano filtrare l’acqua. Inoltre, gli animali scavatori forniscono anche riparo ad altre specie che non scavano da sole. 

Tutti questi sono componenti ambientali preziosi per la conservazione dei suoli e degli ecosistemi. Tuttavia, le tane possono anche rappresentare una minaccia per l’ambiente e per lo sviluppo agricolo. Se una specie scavatrice diventa fuori controllo, nascondersi eccessivamente può diventare un problema. 

Una comunità di scoiattoli di terra, ad esempio, può costituire una grande popolazione e occupare vaste sezioni di terra. In tal caso, la vita delle piante può essere indirettamente minacciata, e vasti tratti di terra possono essere lasciate vuote, e quindi vulnerabili all’erosione e alle inondazioni. 

Tipi di animali che vivono nelle tane

Scavare è un’abilità presente in molti animali. Alcuni invertebrati, come vongole, crostacei, ricci di mare, ragni e vermi, possono scavare. Diversi anfibi, comprese specie di rane, sono anche scavatori; come alcuni rettili, ci sono diversi serpenti che rientrano nel gruppo di animali che vivono nelle tane. 

Ci sono anche uccelli scavatori, come il martin pescatori, i pinguini di Magellano e le pulcinelle di mare, che costruiscono tane invece di nidi.

I mammiferi sono probabilmente gli scavatori più conosciuti. In questa categoria rientrano la talpa, lo scoiattolo di terra e il coniglio. Gli orsi sono i più grandi scavatori, usano ripari come grotte, ma anche tane realizzate nel terreno o nella neve. 

7 animali che vivono nelle tane

I tipi di tane che esistono sono inimmaginabili: ci sono specie che scavano nella pelle di animali e umani, altre nel legno, nella sabbia e persino nelle rocce. Tutta questa diversità è dovuta alle infinite superfici che esistono e ai tanti animali con abilità nello scavare. All’interno di questo grande repertorio, troviamo questi 7 animali che vivono nelle tane. 

1. Marmotta delle Alpi (Marmota marmota)

Le marmotte sono scavatrici eccezionali e le loro tane sono piuttosto grandi. Si stima che una marmotta media sposti 1 metro cubo di terreno durante lo scavo di una tana, che a sua volta può avere fino a 14 metri di gallerie sotterranee. 

Inoltre, gli esemplari sono facilmente imparentati con altre marmotte, per le quali formano colonie che presentano tane nella stessa area. Queste costruzioni le aiutano ad essere isolate dal freddo dell’inverno.

Una marmotta esce dalla neve.

2. Termiti 

Le termiti furono le prime sulla terra a formare colonie organizzate in caste: regina, re, soldati e operai. Inoltre, le loro tane sotterranee possono avere fino a più di 100 metri di diametro, afferma il dottore in Ecologia e Biologia Evoluzionistica, Daniel Aguilera Olivares.

Le termiti sono invertebrati xilofagi, il che significa che si nutrono principalmente di legno, compresi alberi caduti o addirittura esemplari viventi. Le termiti possono essere fastidiose nelle case se si depositano sui mobili, tuttavia aiutano a riciclare i nutrienti abbattendo la materia organica nel suolo. 

Le termiti sono animali che costruiscono le proprie case.

3. Castori (Castor canadensis)

Questi animali creano tane insolite, costruendo capanne con rami di alberi e fango sulle rive di ruscelli o stagni. Dopo aver fabbricato la parte superficiale, iniziano a costruire le tane sotterranee sotto di essa. 

Tutti gli edifici hanno ingressi sottomarini e, quando arriva l’inverno, il fango in cima al lodge si congela, diventando quasi abbastanza duro da tenere fuori i predatori. La maggior parte delle capanne dei castori ha due stanze. Il primo è usato per asciugarsi e il secondo – caldo e asciutto – è dove vive la famiglia. 

Un castoro, parte della fauna delle praterie nordamericane.

4. Martin pescatore (Alcedo atthis)

Questo uccello fa parte di quelli che, invece di occupare i nidi, vivono nelle tane. I suoi colori blu e arancione lo rendono un esemplare molto attraente da guardare. Gli esperti dicono che questo animale alato si trova in Europa, Nord Africa e in molti luoghi dell’Asia. 

Il martin pescatore vive sulle rive dei fiumi, in una tana orizzontale che può essere lunga fino a 1 metro. Questa ha anche un’ampia stanza nella parte inferiore, dove la femmina depone le uova. 

La tana è costruita vicino a dove l’uccello prende il cibo: nei fiumi. Come suggerisce il nome, sott’acqua il kingfish caccia il pesce, di cui si nutre. Pur non essendo ben attrezzato per l’acqua, viene lanciato da un ramo per pescare con il becco con grande precisione. 

Il martin pescatore è uno degli animali che si nutrono di pesce.

5. Suricati (Suricata suricata)

Come accennato in precedenza, alcuni animali utilizzano le tane fatte da altri. I suricati sono un chiaro esempio di questo metodo di risparmio comportamentale. 

Una colonia di questi mammiferi ha una media di 20-30 membri e spesso usano tane scavate da scoiattoli o manguste. I suricati non competono con queste specie per le risorse e talvolta condividono persino lo spazio con loro.

Una tana di suricato può avere fino a 90 ingressi ed essere profonda 2 metri. Durante il giorno escono di casa per cercare cibo o giocare. Nel frattempo, uno o più membri adulti della banda osservano i predatori.

Quando le sentinelle incontrano una minaccia, emettono un latrato di avvertimento e tutti gli altri suricati corrono a nascondersi nella tana, attraverso uno dei suoi tanti fori. 

I suricati sono animali che vivono nelle tane.

6. Formica laboriosa 

Chi non ha visto una formica nella propria vita? Le formiche sono ovunque e ci sono molte specie. Quasi tutte creano comunque colonie e abitazioni generalmente sotterranee, composte da più ambienti collegati da cunicoli. 

Le formiche sono famose per essere laboriose e la prova di ciò è che le loro tane sono costruite da loro. La colonia ruota attorno alla funzione delle stanze, in quanto ce ne sono alcune che fungono da vivaio, altre servono per conservare il cibo e ce ne sono addirittura di specifiche per l’accoppiamento, racconta Wildlife Burrows.

Le formiche sono animali che vivono nelle tane.

7. 7 animali che vivono nelle tane – Cane della prateria dalla coda nera (Cynomys ludovicianus)

I cani della prateria sono originari delle Grandi Pianure del Nord America, dove creano enormi reti di tane, alcune delle quali si estendono per più di 64.000 chilometri quadrati. Ognuna di queste formazioni contiene circa 400.000 cani della prateria. 

Questi mammiferi preferiscono scavare le loro tane in luoghi con erba corta, dove vive il bestiame. Sfortunatamente, questo mette in pericolo il bestiame dal ferimento e dall’attrazione di predatori, che vengono esclusivamente per i cuccioli, ma non rifiutano alcuni bovini. 

Tuttavia, la dieta del cane della prateria – principalmente erbe – incoraggia la crescita di erbe come girasoli e trifogli. L’abbondanza di erbe attrae animali come il bisonte, che fornisce un foraggio più nutriente per il bestiame. 

Nel XX secolo, gli allevatori usavano veleni e tecniche di caccia per sradicare i cani della prateria. Per questo, si può notare che le poche comunità che esistono oggi sono principalmente in aree protette e parchi nazionali. 

I cani della prateria sono animali che vivono nelle tane.

Oltre a questi 7 animali che vivono nelle tane presentati in questo articolo, ce ne sono anche molti altri. Sono rappresentanti di specie molto diverse, che usano le tane per diverse funzioni, non solo per vivere.