7 parchi naturali della Spagna per ammirare la fauna autoctona

Questi sono alcuni dei migliori parchi nei quali è possibile osservare la fauna autoctona in Spagna; in realtà, però, ce ne sono molti altri...
7 parchi naturali della Spagna per ammirare la fauna autoctona

Ultimo aggiornamento: 23 maggio, 2021

Da nord a sud, in Spagna è possibile osservare una notevole biodiversità, in termini sia di flora che fauna. La protezione dei parchi naturali è molto importante, per la conservazione delle specie che vivono in questi luoghi. My Animals ha preparato una raccolta dei parchi naturali presenti in Spagna nei quali è possibile ammirare la fauna autoctona.

1. Parco nazionale di Ordesa e del Monte Perdido

È il secondo tra i parchi nazionali più antichi della Spagna, dal momento che venne istituito nel 1918. Appartiene alle Riserve della biosfera dell’UNESCO, da cui è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità.

Il Monte Perdido si trova nella provincia di Huesca, sui Pirenei, ed è uno dei picchi più noti. Il suo paesaggio è composto da montagne, ghiacciai, valli e cascate.

In questo parco vivono il gipeto, la rana dei Pirenei e la pernice bianca. Altri animali del luogo sono il camoscio, il cinghiale, il cervo e una piccola popolazione di orsi bruni.

2. Parco naturale di Aizkorri-Aratz

Situato nel sud della provincia di Guipúzcoa, nei Paesi Baschi, si segnala per i suoi boschi di faggi e gli altopiani calcarei. È uno dei parchi naturali della Spagna nei quali è possibile contemplare il volo di aquile reali, grifoni e capovaccai, oltre ad altre specie protette. Possiamo incontrare anche la martora eurasiatica e il picchio nero, il picide più grande d’Europa.

Parchi naturali della Spagna: parco naturale di Aizkorri-Aratz.

3. Parchi naturali della Spagna: Picos de Europa

Il parco nazionale dei Picos de Europa si trova nella Cordigliera Cantabrica, tra le province delle Asturie, León e Cantabria. Si tratta di un paesaggio modellato sulla pietra calcarea dal ghiaccio e dall’acqua, completamente privo di vegetazione, soprattutto al di sopra dei 1.500 metri. Ad altitudini inferiori sono presenti dei cespugli, oltre a zone boschive di faggi e roveri.

Picos de Europa.

È possibile vedere aquile reali sorvolare le cime, avvoltoi e grifoni sui monti e galli cedroni nelle zone forestali. Sui laghi sono presenti uccelli acquatici come le folaghe e le anatre. Anche i gracchi alpini sono tra gli uccelli più diffusi in queste zone.

I camosci, i caprioli, i cervi, le pernici e i cinghiali abitano questi boschi, mentre nei fiumi dei Picos de Europa possiamo vedere nutrie, trote, salmoni, tritoni alpini e la vipera di Seoane. È bene segnalare che nelle grotte sono presenti popolazioni di pipistrelli.

4. Parco nazionale di Monfragüe

Situato a Cáceres, tra i fiumi Tajo e Tiétar, è uno dei parchi nazionali della Spagna che godono del migliore stato di conservazione e rappresenta un ottimo punto di osservazione dal quale guardare gli uccelli. Al suo interno si trovano pendii ricchi di vegetazione, picchi rocciosi e ampie masse d’acqua, fattori che agevolano la nidificazione da parte degli uccelli.

Parchi naturali della Spagna: parco nazionale di Monfragüe.

Tra gli uccelli si segnalano l’avvoltoio monaco e il grifone, particolarmente diffusi all’interno di questo parco. È caratteristico vedere il volo di questi uccelli intorno alla loro rupe. Inoltre, è possibile osservare anche aquile imperiali e reali.

La volpe, la mangusta egiziana, il gatto selvatico, la faina, il tasso e la genetta comune sono i mammiferi che vantano la presenza più consistente, così come il cervo rosso, il cinghiale e il coniglio. Il quercino e il ferro di cavallo maggiore sono invece più difficili da incontrare.

5. Parchi naturali della Spagna: Doñana

Dichiarato nel 1994 patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO, Doñana si estende nelle province di Huelva, Cadice e Siviglia. Si tratta di un parco naturale caratterizzato da paesaggi molto ricchi e variegati, costituiti da pinete, acquitrini e accumuli di sedimenti sabbiosi.

Parco naturale di Doñana.

Senza alcun dubbio, si distingue per il fatto che ospita la lince pardina o lince iberica, simbolo del parco stesso, ma è anche la casa di una enorme varietà di uccelli. La sua collocazione geografica, posta tra due continenti, e la varietà di ecosistemi rendono Doñana un luogo nel quale più di 300 diverse specie di uccelli passano, allevano i cuccioli e trascorrono l’inverno.

I suoi acquitrini ospitano il cavallo Marismeño, endemico del luogo. Nel parco, inoltre, vivono anche mammiferi come daini, ricci, genette, cinghiali,  quercini… Per quanto riguarda i rettili e gli anfibi, troviamo serpenti, lucertole ocellate, rospi, tartarughe, tritoni…

6. Isola di Lobos

Il parco naturale dell’isola di Lobos si trova tra le isole di Fuerteventura e Lanzarote. Deve il suo nome (“isola dei lupi”) alla notevole presenza di leoni marini, che abbondano in queste acque. Si tratta di un’isola vulcanica brulicante di specie endemiche e di un luogo di protezione per gli uccelli; la berta maggiore è una delle specie che possiamo vedere in questo luogo.

Isola di Lobos.

I suoi fondali marini sono spettacolari e presentano una grande ricchezza ecologica.

7. Parchi naturali della Spagna: arcipelago di Cabrera

Si tratta di un insieme di isolotti dell’arcipelago delle isole Baleari, il sui paesaggio si è mantenuto quasi del tutto inalterato. Rappresenta un punto di scalo lungo la rotta migratoria di più di 150 specie di uccelli; il gabbiano corso e il falco della Regina sono alcuni degli uccelli di passaggio più caratteristici.

Arcipelago di Cabrera.

Nei suoi fondali marini sono presenti circa 200 specie di pesci e numerosi invertebrati endemici. Abbondano le seppie, i ricci, i polpi, le murene, i gronghi, le cernie… Tra i rettili, è possibile incontrare la tartaruga comune.

Potrebbe interessarti ...
L’importanza dei parchi naturali per gli animali
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
L’importanza dei parchi naturali per gli animali

I parchi naturali sono luoghi terrestri o marittimi, protetti dalla legge: qui animali di ogni genere e piante si sviluppano tranquilli, senza teme...



  • Parque Nacional Ordesa y Monte Perdido. Ordesa.com
  • Turismo.euskadi
  • Turismo.asturias
  • Parquedemonfragüe.com
  • Andalucía.org
  • Seo.birdlife
  • Visitafuerteventura.com
  • Parque Nacional Marítimo – Terrestre del Archipiélago de Cabrera. miteco.gob.es