7 pesci d’acqua calda che dovete conoscere

4 Maggio 2018

Se già avete avuto esperienze con un acquario d’acqua fredda, forse ora è arrivato il momento di fare il grande passo. I pesci d’acqua calda hanno bisogno di più cure, soprattutto in termini di temperatura, per garantire il corretto sviluppo del loro habitat. In questo articolo vi aiuteremo a conoscere meglio questi particolari animali, in modo che possiate allestire, senza errori, l’acquario tropicale che sognate da tempo.

Prendersi cura dei pesci d’acqua calda

Come primo passo, questi pesci hanno bisogno di un acquario specifico che supporti temperature più elevate del solito. L’acqua dovrebbe essere sempre tra i 24 e i 28 gradi, e potrete monitorare la temperatura grazie a un termometro o installare un termostato speciale. In tal modo, rimarrà più o meno costante ed eviterete il rischio di mettere in pericolo la salute dei pesciolini.

Un altro problema che dovete tenere a mente è che ci sono alcune specie di pesci d’acqua calda che non vanno d’accordo con altre, a causa dello spazio, del cibo o anche per via di problemi riproduttivi. Inutile dire che non dovrete mai unire un pesce tropicale con uno di acqua fredda, perché le loro esigenze sono totalmente opposte.

Pesce d’acqua calda: quali scegliere?

Prestate particolare attenzione alle caratteristiche dei seguenti pesci d’acqua calda nel caso che vogliate allestire un acquario bellissimo, ricco di varietà organiche, come questo nella foto:

tre pesciolini pagliaccio nuotano in un acquario

1. Pesce pagliaccio

Il pesce pagliaccio, conosciuto popolarmente come “Nemo” grazie al film d’animazione Alla ricerca di Nemo, si presenta con un colore sorprendente a base di toni arancioni e strisce verticali in bianco e nero. Può crescere fino a 11 centimetri, in lunghezza.

È silenzioso, vive fino a 10 anni e si riproduce con facilità. Ha bisogno di un acquario di almeno 200 litri, con acqua salata e calda (circa 27 ° C di temperatura). Non dovranno mancare le piante che emulano il loro habitat naturale per permettergli di nuotare, giocare e nascondersi tra di loro.

2. Gurami sbaciucchione

È un pesce di fiume che sembra che sia sempre innamorato o in cerca di qualcuno da baciare. Cià si deve a causa della forma delle sue labbra. Il Gurami sbaciucchione vive in Thailandia e Malesia, precisamente in acque calme o stagnanti con molta vegetazione e a una temperatura che oscilla tra i 22 e i 28 gradi. È bianco avorio e richiede un acquario di almeno 150 centimetri.

3. Pesce chirurgo dalla gola bianca

Questa specie, dalla forma arrotondata e colori vivaci, darà molta vita al vostro acquario. Si chiama così per via delle spine acuminate alla base della coda. Cresce fino a 20 centimetri, vive circa 15 anni e può essere un po’ aggressivo. Il vostro acquario dovrà essere di acqua salata e mantenuto ad una temperatura compresa tra i 24 e i 28 gradi. Per il suo benessere, il Pesce chirurgo ha bisogno di almeno 600 litri d’acqua.

4. Oscar

Questo pesce del Sud America è a crescita lenta e, quindi, sempre più popolare negli acquari. In natura può misurare fino a 50 cm. E’ di colore scuro con macchie arancioni, ed è considerato abbastanza intelligente dal momento che associa i proprietari con il cibo e sa differenziare i conoscenti dagli estranei. Il suo acquario deve avere almeno 400 litri di acqua e la temperatura ottimale dovrà essere compresa tra i 22 e i 30 gradi.

due pesci nuotano assieme nel mare
Autore: Rosarinagazo

5. Pesce farfalla

Questo bellissimo pesce è più delicato, rispetto ad altre specie. Ma, in cambio, donerà molto colore e fantasia al vostro acquario. Di solito vive tra le barriere coralline, quindi dovreste posizionare degli ornamenti che riproducono questi organismi marini. Per quanto riguarda la temperatura dell’acqua salata, dovreste sempre mantenerla tra i 24 e i 28 gradi.

Esteticamente, la sua caratteristica principale è che ha un punto a forma di occhio vicino alla coda, che usa per ingannare i predatori. Il resto del corpo è di solito giallo. Ha un’aspettativa di vita di quattro anni, cresce fino a 20 centimetri ed è aggressivo con quelli della sua stessa specie.

6. Pesce angelo o Scalare

È una delle specie di acqua calda più popolari tra gli appassionati di acquariofilia. In natura è distribuito tra il delta del Rio delle Amazzoni, altre paludi e bacini con una fitta vegetazione, generalmente di acqua limpida. Il pesce angelo forma gruppi sociali di varie dimensioni, può essere piuttosto territoriale (e attaccare altri pesci) e nell’età adulta mangia qualsiasi pesciolino che entra nella sua bocca, compresi i suoi propri piccoli.

7. Pesce disco

Chiudiamo la nostra rassegna dedicata ai pesci d’acqua calda che dovete conoscere, parlandovi di uno di quelli adatti ai più “esperti”. Sebbene possano essere assai costosi e richiedere molte cura, sono probabilmente i più belli che si possano tenere all’interno di un acquario domestico. Se siete ancora alle prime armi, vi consigliamo di aspettare un po’ prima di prenderne uno.

I pesci Symphysodon possono crescere fino a 15 centimetri e hanno un’aspettativa di vita di circa 12 anni, se tenuti in condizioni ottimali. Per un loro corretto sviluppo, è necessario allestire un acquario da almeno 200 litri con acqua dolce e calda (a circa 28 gradi).