Al parco con il cane: consigli per essere proprietari responsabili

· 1 settembre 2018
Prima di uscire di casa per andare al parco con il cane, dovete fare mente locale su come comportarvi.

Quando vi recate al parco con il cane, può succedere di imbattersi in padroni con scarso senso civico. Non solo non raccolgono i bisognini dei loro animali ma non si curano di loro. Favorendo spesso incidenti e situazioni incresciose. Ecco allora una breve guida che vi permetterà di essere proprietari responsabili e ineccepibili, quando andate al parco con il cane.

Cosa tenere a mente quando andate al parco con il cane

Prima di uscire di casa per andare al parco con il cane, dovete fare mente locale su come comportarvi. Parliamo di poche ma basilari regole di convivenza che vi permetteranno di evitare problemi con altre persone e altri cani. Di seguito, abbiamo riassunto 7 consigli pratici che vi serviranno ogni volta che portate a passeggio il vostro amico a quattro zampe.

Alcuni vi sembreranno banali, ma non conviene mai sottovalutare l’importanza del detto “meglio prevenire che curare“.

1. Sverminazione

Il vostro cane non sarà l’unico presente nel parco. Quindi, dovrete assicurarvi che sia stato correttamente sverminato. In tal modo non correrete il pericolo che possa contagiare altri animali. E’ una norma di base che permette di prevenire la diffusione di patologie anche molto gravi.

Tanto per citare un altro proverbio: “Non fate agli altri ciò che non vorreste fosse fatto a voi“. Inoltre, se il vostro cagnolino è correttamente sverminato, sarà anche più protetto, in quanto impedirà ai parassiti presenti in strada di attecchire su pelle e pelo.

2. Raccogliete gli escrementi

A prescindere che la passeggiata sia breve o lunga, è probabile che il vostro animale domestico ne approfitti per espletare le sue necessità. Indipendentemente dalle norme di rispetto e senso civico, sappiate che questo è un obbligo sancito dalla legge. E sono previste multe e sanzioni, per chi trasgredisce.

Cangnolino fa i suoi bisogni in un giardino

Si tratta di un gesto semplice che deve diventare spontaneo. Permetterà di mantenere parchi e strade pulite, impedendo la proliferazione di batteri e migliorerà i rapporti con i vicini di quartiere. Portate con voi i sacchettini di plastica e la paletta. Anche una bottiglia d’acqua è molto utile, per versarla dove il vostro cane urina.

3. Come agire se l’animale è in calore

Come sapete bene, un cane in calore può rappresentare un grande problema, sia per voi che per gli altri cani. Se è maschio, avrà la tendenza a fuggire via attratto dalle femmine. Se si tratta di una cagnolina, il rischio è di scoprire una gravidanza non programmata, che può portare a dover gestire una cucciolata indesiderata. Ovviamente non è possibile né sano tenere l’animale chiuso in casa. Il consiglio è quello di andare al parco in orari dove ci sono meno persone e animali, all’alba o molto tardi. Recatevi in luoghi poco frequentati.

4. Educate il cane all’obbedienza

Prima di andare al parco con il cane e permettergli di interagire con altri simili, dovrete essere sicuri che il vostro animale domestico sia in grado di comprendere e obbedire almeno ai comandi di base. Come “Fermo”, “Torna qui”, “Seduto” o “Molla”, tanto per fare qualche esempio. Se non siete in grado di addestrare l’animale da soli, è meglio rivolgersi a un istruttore cinofilo professionista.

Anche se il vostro cane ha un buon carattere, a volte possono presentarsi situazioni e malintesi che possono sfociare in uno scontro o che favoriscono una reazione imprevedibile e violenta. E’ essenziale educare l’animale e verificare prima il suo grado di obbedienza.

Uomo sgrida cane bianco in casa

5. Non perdetelo mai di vista

Andare al parco non significa che potete rilassarvi, disinteressandovi del vostro amico a quattro zampe. Al contrario, non dovrete mai staccare gli occhi dal cane. Non importa se è obbediente e socievole e nemmeno se già conosce gli altri cani o persone. Può esserci un imprevisto, una reazione inaspettata, qualcosa che può sfuggirvi. Stategli sempre vicino, in modo che possiate intervenire in pochi secondi per fermarlo o immobilizzarlo.

6. Portate tutto ciò di cui potreste avere bisogno

Ricordate che, anche se il parco è recintato, è meglio tenere il cane sempre al guinzaglio. Questo perché potreste averne bisogno in caso di scontro. Inoltre, i sacchetti per raccogliere gli escrementi, la bottiglietta d’acqua e alcuni snack per premiare il vostro animale, sono sicuramente elementi indispensabili da portare con voi, ogni volta che uscite di casa assieme. Insomma, un vero e proprio kit d’emergenza con tutto ciò che potrebbe tornarvi utile.

7. Vaccini aggiornati

Non è consigliabile far uscire un cane che non è stato vaccinato o che non ha ricevuto i normali richiami. Si tratta di un rischio inutile sia per lui che per gli altri animali che potreste incontrare nel parco o in strada. Tenete sempre aggiornato il libretto dei vaccini: è un obbligo che non è possibile ignorare.

Questi sono sette consigli che vi permetteranno di essere dei proprietari responsabili e premurosi. Non parliamo solo di sicurezza per voi e il vostro cane ma anche di senso civico che permette e garantisce una sana convivenza con tutti.