Alla scoperta della fauna dell’America centrale

· 10 ottobre 2018
Uccelli con piume colorate, grandi rettili, mammiferi che si mimetizzano con facilità. La fauna del Centro America è davvero incredibile. Siete pronti per scoprirla?

Giungle, foreste tropicali e molta umidità. Ecco come forse immaginate l’ecosistema di questa regione, dove la natura regna. La fauna dell’America centrale è composta principalmente da uccelli e rettili colorati, nonostante siano presenti anche mammiferi e pesci. Se volete conoscere la fauna dell’America centrale, non perdetevi questo articolo.

Quali sono gli animali della fauna dell’America centrale?

Uccelli con piume colorate, grandi rettili, mammiferi che si mimetizzano con facilità. La fauna del Centro America è davvero incredibile. Siete pronti per scoprirla?

1. Coati dal naso bianco

Conosciuto anche come nasua comune (Nasua narica) e visibile nella foto in alto, questo animale è uno dei rappresentanti tipici della fauna dell’America centrale.

Vive nelle foreste a qualsiasi altitudine tra il Messico e l’Ecuador. Il coati è onnivoro – si nutre di piccoli vertebrati, frutta, uova, carogne o insetti – e ha abitudini diurne. Di notte sceglie sempre lo stesso albero per riposare.

È noto per la sua lunga coda, che raggiunge il doppio della lunghezza del suo corpo, e il suo muso bianco e appuntito. Sembra quasi che indossi una maschera! Il resto della pelliccia del coati è marrone o nero, in diverse tonalità.

2. Quetzal splendente

È uno degli uccelli più caratteristici dell’America Centrale. E’ l’animale nazionale del Guatemala – la moneta ufficiale prende il suo nome – ed è rinomato per i suoi bellissimi colori. Il quetzal ha una lunga coda di due colori, un torace rossiccio, ali e testa verdi.

Quetzal del guatemala tra i rami

Vola a bassa velocità e quindi è preda di numerosi uccelli rapaci di grandi dimensioni, come l’aquila o il gufo. Si nutre di frutta, insetti e piccole rane, anche se il suo cibo preferito è l’avocado.

Inoltre, è monogamo durante l’accoppiamento ma, al di fuori di esso, preferisce vivere in solitario. Le uova sono di colore blu ed entrambi i genitori sono responsabili della cova, che dura circa 18 giorni.

3. Vipera dalle ciglia

È un serpente velenoso che vive in America centrale e meridionale. Di piccole dimensioni – arriva al massimo ai 75 centimetri di lunghezza – può essere trovato in vari colori (giallo, verde e marrone). Si caratterizza per due “corna” sopra gli occhi e per la sua testa triangolare.

Vipera velenosa gialla del centro america

Vive sugli alberi in aree tropicali e dove la vegetazione è molto fitta, vicino a fonti d’acqua. Si nutre di serpenti, roditori, piccoli uccelli e rane.

È un predatore sempre in agguato e può rimanere nello stesso posto senza muoversi per ore, aspettando il momento giusto per attaccare la preda.

4. Rana dal dardo velenoso

All’interno della fauna dell’America centrale possiamo trovare molte di queste piccole rane colorate, ma molto pericolose. La loro pelle è luminosa con sfumature che vanno dall’arancio al blu, passando per il giallo e il rosso. In termini di dimensioni, non superano i sei centimetri.

Rana velenosa punta di freccia su una foglia verde

La Rana dal dardo velenoso preferisce vivere in foreste nebulose tropicali, ovvero molto umide e sempreverdi. 

In paese come Panama e Costa Rica, questi anfibi sono endemici. Sono animali diurni, si nutrono di artropodi e trasportano i propri girini sulla schiena.

Questi animali son un chiaro esempio di aposematismo. Possiedono colori stravaganti che avvertono del loro altissimo grado di tossicità. Il veleno prodotto dalla pelle viene elaborato attraverso il metabolismo. Queste rane, praticamente, lo estraggono dai corpi degli insetti che mangiano.

5. Ara scarlatta

Non possiamo parlare della fauna dell’America centrale senza citare uno degli uccelli più caratteristici della regione. L’Ara Scarlatta (o rossa) è un grande pappagallo che può misurare fino a un metro e pesare intorno al chilogrammo.

Vive nelle giungle e nelle foreste tropicali in prossimità di specchi d’acqua dolce.

Ara scarlatta fauna dell'America centrale

Questo uccello ha abitudini diurne ed è molto socievole: forma stormi di dozzine di individui. Tra loro si proteggono, si puliscono e condividono i rami per dormire.

Il piumaggio dell’ara rossa è per lo più di questo colore, ad eccezione delle ali e della coda che sono di colore giallo, turchese e verde.