8 animali che resistono al freddo estremo

Ci sono degli esseri viventi per cui le basse temperature o la neve non rappresentano alcun problema. Anzi, fanno parte della loro vita e, grazie a processi evolutivi millenari, posseggono qualità fisiche e una resistenza tale da sentirsi a loro agio laddove altri animali morirebbero. Nel seguente articolo vi diremo tutto sugli animali che resistono al freddo estremo. Vediamo quali sono e in che modo ci riescono.

Quali sono gli animali che si adattano al freddo estremo?

Possono vivere nella regione artica o al Polo Sud, dal momento che la loro pelle, la loro dimensione o la quantità di grasso immagazzinato, permettono loro di resistere meglio alle condizioni estreme. Anche se sembra che questi siti inospitali non siano adatti alla vita, in realtà è proprio qui che è possibile trovare alcune tra le più belle e interessanti specie animali:

un orso polare adulto cammina sul terreno innevato

1. Orso polare

È l’unica specie di orso con pelliccia di colore completamente bianco, perfetta per mimetizzarsi nell’area in cui vive. È anche l’unico che si nutre al 100% di carne (soprattutto di quella di foche). Ha sviluppato le zampe per poter camminare o nuotare resistendo per lunghe distanze. Sia le orecchie che la coda sono piccole, per evitare di perdere calore corporeo. Inoltre, ha un pelo denso e un grande strato di grasso in tutto il corpo. Anche se non vanno in letargo, le femmine incinte preferiscono riposare in una caverna o un altro rifugio, durante l’inverno.

2. Volpe artica

Conosciuta anche come volpe polare, è distribuita tra le tundre del Nord America e dell’Eurasia. Ha orecchie piccole e un grande strato di peli bianchi per sopravvivere a temperature fino a -50 ° C. Come forse alcuni sanno già, quando arriva l’estate cambia di colore e mostra una grande coda pelosa. Può pesare fino a 9 kg e rimane attiva tutto l’anno (non va in letargo, bensì migra in località meno fredde). Il suo cibo principale sono uccelli e piccoli mammiferi.

3. Foca

Di tutte le specie di foche, ce ne sono solo alcune che vivono in climi freddi. Uno delle più importanti è la foca dalla sella o foca della Groenlandia. Il suo habitat coincide con gli oceani del Nord Atlantico e del Mar Glaciale Artico. Gli adulti hanno un cappotto grigio-argento, con un muso nero e una macchia scura sul retro. I giovani hanno una pelliccia bianca giallastra. Trascorrono poco tempo sulla terraferma e vivono in colonie.

4. Lepre artica

Nota anche come lepre polare è un altro animale adattato al freddo estremo. Vive nei paesi con le temperature più basse del mondo: Groenlandia, Finlandia, Svezia, Norvegia, Islanda e Danimarca. Anche se la sua pelliccia è bianca in inverno, quando arriva l’estate, o migra in luoghi più piacevoli, cambia colore ad un tono blu gelido. Mangia germogli, foglie e bacche.

5. Balene

Molte delle specie di balene trascorrono moltissimo tempo nuotando nelle zone più fredde del pianeta. Una è la balena artica (o balena della Groenlandia). Possiede un corpo robusto, una grande pinna dorsale e può essere lunga fino a 18 metri. Il suo peso può superare persino le 100 tonnellate. La sua popolazione è diminuita in modo significativo a causa della caccia. Passano tutta la vita nelle acque dell’Artico e le loro migrazioni sono brevi. Nuotano con le loro bocche aperte per filtrare i banchi di krill con i loro denti e poter così alimentarsi.

6. Pinguino

Questo uccello marino non volante che vive nell’emisfero australe è un altro animale adattato al freddo estremo. Nuota grazie alle sue due pinne laterali che generano una velocità sorprendente, sott’acqua. Goffi sulla terraferma, questi animali sono dei nuotatori molto abili. Le loro zampe sono posizionate molto indietro sul corpo proprio per garantire maggior assetto aerodinamico e limitare la resistenza all’acqua. Tenete presente che possono raggiungere i 60 km/h quando cercano di catturare una preda. Possono mantenere una buona parte del loro calore corporeo grazie al loro piumaggio a tre strati, al loro spesso strato di grasso e ai loro vasi sanguigni canalizzati.

pinguino che indossa un golf rossa
Fonte: peru.com

7. Tricheco

Ecco un altro stupendo mammifero marino che vive nella regione artica. Attualmente ne esistono tre specie: una nell’Atlantico, un’altra nel Pacifico e una terza nel Mare di Laptev (Siberia). Il secondo di quelli appena menzionati è il più grande, ma tutti possiedono un grande strato di pelle per evitare di perdere calore. I maschi cambiano il loro manto in estate, che diventa di un colore diverso in base alla temperatura e all’ambiente. Se sono in acqua, la pelle diventa biancastra o rosa. Mangiano molluschi, pesci e qualsiasi piccolo animale che possano pescare.

8. Renne

Chiudiamo la nostra speciale rassegna, questa volta dedicata agli animali che resistono al freddo estremo, con la renna. Questo animale, noto in America del Nord come caribù, vive nell’emisfero settentrionale, più precisamente in Canada, Alaska, Russia e anche in Groenlandia. Sono animali che appartengono alla famiglia dei cervidi e vengono addomesticati in Finlandia, Svezia e Norvegia. Una renna adulta può pesare fino a 300 kg. I maschi vivono separati dalla mandria e migrano in gruppi. Grazie ai loro ampi zoccoli, possono camminare nella neve senza sprofondare.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche