Bracco di Weimar, tutto ciò che bisogna sapere

Nella sua lingua d’origine, il tedesco, è conosciuto come “Weimaraner” e si tratta di una razza di cane da caccia davvero molto interessante. Con i suoi occhi chiari e il manto grigio, il Bracco di Weimar ha un aspetto accattivante ed è, peraltro, molto obbediente. Un perfetto animale da compagnia. Scopriamo assieme tutto ciò che c’è da sapere su questo canide teutonico.

Bracco di Weimar, origine e storia

Tutto ebbe inizio all’epoca del granduca Carlo Augusto e dei nobili della corte di Weimar (città situata nel cuore della Germania), che amava cacciare nella vicina foresta. Per accompagnare le sue battute, il monarca voleva avere un cane “alla sua altezza”. La teoria indica che il Weimaraner proviene da un incrocio tra la razza di Saint Louis e un cane francese chiamato Gray Leithunde durante il XVII secolo. Altri sostengono che il Bracco di Weimar abbia invece il Cane di sant’Uberto come antenato diretto.

Verso la fine del XIX secolo, questa razza divenne la più utilizzata per la caccia. Nel 1882 questo straordinario bracco era una vera e propria celebrità in tutto il continente europeo. Più tardi divenne un cane di appoggio per le guardie forestali dell’Europa del Nord. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, con il divieto di possedere armi e la perdita generale di interesse verso la caccia, questo cane è diventato oggetto di curiosità per altri stati. Ciò giustifica, per esempio, come il Weimaraner sia diventato molto popolare negli Stati Uniti.

Furono però gli Anni ’50 la vera età dell’oro per questa pregiata razza canina. Per l’eleganza e il suo particolare portamento, molte celebrità e personaggi famosi iniziarono a farsi fotografare con questo cane accanto, lanciando una vera e propria moda.

Fisico e comportamento del Weimaraner

È un cane di taglia medio grande (i maschi possono raggiungere i 70 cm al garrese e pesare 40 kg). Possiede una muscolatura robusta, vigorosa e potente. Il manto può essere corto, duro o lungo e presenta diverse sfumature di grigio: argento, cervo o color topo. La testa e le orecchie possono avere una tonalità più tenue rispetto a corpo e gambe.

Per quanto riguarda la forma della testa, è lunga, ma proporzionata al corpo. Le orecchie sono lunghe e larghe, il naso è scuro e gli occhi sono blu quando sono cuccioli, e poi turchese-verdastri o ambra. È comune per i Weimaraner a pelo corto che venga tagliata la coda, mentre per quelli a pelo lungo viene lasciata con una lunghezza di circa 2 centimetri.

Questo bellissimo cane è pieno di energia, elegante, amante della caccia. Ha un carattere mansueto ed equilibrato, per nulla temperamentale. A sua volta, il Weimaraner è sottomesso e facile da addestrare. È un perfetto animale da compagnia, purché abbiate abbastanza spazio per portarlo in giro: richiede infatti molto tempo per giocare, correre e fare esercizio. Certamente non è un cane per persone pigre o in là con gli anni.

Bracco di Weimar con la lingua in fuori
Autore della foto: Miguelrubiofernandez

Di solito diffida degli estranei e, quindi, è normale vederli con le museruole quando camminano per strada. A loro piace il contatto fisico e la vicinanza con il proprietario, e soffrono spesso di ansia da separazione. In alcuni casi diventa molto dipendente dalla famiglia e ha bisogno di essere coccolato per tutto il tempo. Vale anche la pena notare che il Bracco di Weimar è molto intelligente, protettivo, affettuoso e coraggioso.

Come prendersi cura del Bracco di Weimar?

Questo animale domestico non richiede troppe cure in termini di alimentazione o malattie. Quello che dovrete tenere a mente è che è una razza molto attiva che ha bisogno di fare esercizio in modo costante, molte ore al giorno. Il rischio è che l’energia accumulata porti l’animale a comportamenti distruttivi all’interno della casa. Con alcune passeggiate quotidiane e un po’ di gioco è sufficiente.

Anche se ha il pelo corto, si consiglia di spazzolarlo una volta alla settimana per rimuovere i peli morti e mantenerlo lucido.

Si consiglia inoltre di pulire periodicamente le orecchie per evitare infezioni, soprattutto se sono bagnate. La forma “discendente” delle orecchie non consente loro di asciugarsi correttamente. Pertanto, dopo il bagno, è buona norma passare l’asciugacapelli per prevenire la comparsa di funghi dovuti all’umidità.

Le malattie che possono interessare, più frequentemente, il Weimaraner sono: displasia dell’anca, entropion palpebrale, torsione dello stomaco e criptorchidismo.

Fonte delle immagini: Ranveig e Miguelrubiofernandez

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche