8 trucchi per pulire le orecchie al cane

Non bisogna mai sottovalutare l’importanza dell’igiene dell’apparato uditivo nel vostro cane. Nelle orecchie, infatti, possono accumularsi sporcizia e batteri che provocano infezioni e cattivo odore. Per questo motivo, in questo articolo vi parleremo di come occuparvi della pulizia delle orecchie del vostro cane, per evitare problemi e prevenire piccoli disturbi con pochi accorgimenti e una serie di trucchi e consigli utili.

Come pulire le orecchie al cane?

Alcuni padroni hanno paura di fare male all’animale o semplicemente non trovano piacevole occuparsi della pulizia uditiva del proprio cane. Ci si può rivolgere, allora, al veterinario o a centri che eseguono la toeletta al vostro amico a quattro zampe. Una scelta che può risultare parecchio cara. Infatti, potete pulire le orecchie al vostro cane anche da soli, a casa, risparmiando tempo e denaro (sempre che non sussistano patologie gravi ed infezioni).

Il primo passo, per una corretta pulizia delle orecchie, è quello di controllare periodicamente il vostro animale. Osservate eventuali cambiamenti, verificate la presenza di oggetti o anche di cattivo odore. Insomma, tenete sotto controllo ogni parte del vostro animale, specialmente se questi ha le orecchie assai schiacciate sul cranio, come nel caso del Cocker Spaniel.

1. Verificate le condizioni delle orecchie

È normale che notiate la formazione di una piccola quantità di cerume. Ciò che va evitato è l’accumulo eccessivo di sporcizia e polvere in questa delicata zona. Se notate del materiale giallo, grigio o marrone chiaro, nonché sangue (secco o meno), portate l’animale dal veterinario. Una scelta inevitabile, soprattutto se il cane che avete adottato non ha mai ricevuto una pulizia generale all’apparato uditivo.

pastore tedesco
Autore: Gabriel Garcia Marengo

2. Controllate la presenza di corpi estranei

Parassiti come le zecche cercano di occupare le orecchie del vostro cane come se fosse casa loro. Una zona difficile da raggiungere per l’animale e che solo voi, padroni, potrete tenere sotto controllo. Se il vostro cane esce per strada, cammina sul prato o fa i suoi bisogni vicino agli alberi, sarà normale notare anche erba, fiori o semi nelle sue orecchie. In ogni caso, bisognerà rimuovere qualsiasi corpo estraneo delicatamente.

3. Attenzione ad infezioni batteriche o funghi

Quando un corpo estraneo permane all’interno delle orecchie, possono generarsi delle infezioni. State attenti ad eventuali odori cattivi oltre alla presenza di strane secrezioni verdi o color marrone. E’ possibile che sia necessaria la somministrazione di un farmaco topico speciale. La pulizia, da sola, non potrà risolvere il problema e anzi, in alcuni casi, peggiorare le cose.

4. Utilizzate prodotti adatti

Nei negozi di animali troverete molti articoli pensati per la pulizia delle orecchie del vostro cane. Se siete poco propensi alla spesa, potete creare voi stessi una miscela di pulizia. Avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

Mescolateli in parti uguali a temperatura ambiente e applicate questo detergente domestico con delicatezza. Non utilizzate mai rimedi artigianali in caso di infezione o irritazione, ma rivolgetevi direttamente al veterinario.

5. Usate cotone e acqua

Molte volte bastano un po’ di acqua calda e cotone per pulire le orecchie di un cane. Strofinate lentamente senza esercitare troppa pressione, ma con la forza sufficiente a togliere lo sporco dalla zona. Due consigli: calmate l’animale prima del trattamento e fatelo sdraiare comodo, oltre ad utilizzare dei guanti in lattice per una maggiore igiene.

6. Non dimenticate le zone esterne

Una volta terminata la pulizia delle orecchie più interne, passate alla zona esterna. Usate altro cotone e acqua pulita, sempre tiepida. Fare attenzione a non tirare troppo forte la pelle e non usate mai alcol o aceto in caso di ferite. Attendete che queste si rimarginino per poter realizzare una pulizia efficace.

8 Trucchi per pulire le orecchie al cane

6. Lavaggio con acqua (se necessario)

Sempre dopo aver consultato il veterinario, potrebbe essere necessario impiegare acqua o un liquido speciale per rimuovere il cerume in eccesso dalle orecchie del vostro amico a quattro zampe. Una volta che il canale uditivo viene bagnato, strofinate delicatamente la base dell’orecchio per un minuto. Con una garza o un batuffolo di cotone dovrete quindi rimuovere e pulire la sporcizia che fuoriesce.

7. Lasciate che il cane scuota la testa

Alla fine della pulizia, il vostro animale domestico vorrà scuotere la testa per rimuovere liquidi o sporcizia rimasti nelle orecchie. Lasciatelo fare, perché è il modo migliore per completare la pulizia. Fatevi da parte, per non sporcarvi e non dimenticate di pulire la stanza una volta terminato il processo. Si consiglia di realizzare ogni operazione in una zona aperta della casa, come il giardino o la terrazza.

8. Pulizia periodica

È molto importante pianificare la pulizia delle orecchie almeno una volta al mese. Per non dimenticarvene, potete creare un promemoria sul calendario o impostare un allarme nel cellulare. Ovviamente, se l’attività del vostro animale è particolarmente intensa, al parco, in spiaggia o anche in relazione alla stagione, la frequenza di lavaggio dovrà essere maggiore.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche