Bulldog francese: un cane affettuoso e intelligente

27 Gennaio 2018

Il Bulldog francese è un cane di piccola taglia di origine inglese, nonostante il suo nome. Il suo temperamento e le sue caratteristiche fisiche sono ideali per chi cerca un animale e vive in un piccolo appartamento.

La curiosa origine inglese del Bulldog francese

L’origine di questa razza è molto curiosa, paradossalmente il Bulldog francese è originario dell’Inghilterra, è imparentato con il Bulldog inglese e discende dalle razze di tipo mastiff.

Durante il XX secolo non vi era una sensibilizzazione come quella attuale in quanto a tutela animale e molte razze venivano allevate con lo scopo di combattere. Alcuni appassionati del Bulldog inglese, che non erano interessati ai combattimenti, iniziarono ad allevare Bulldog di taglia più piccola che riscossero poco successo e vennero accolti tra le classi sociali più basse come animali da compagnia.

Bulldog francese in casa

Durante la rivoluzione industriale, molti di questi inglesi emigrarono verso il continente con i loro Bulldog in miniatura, che vennero accolti con grande calore in Francia.

La razza si estinse in Inghilterra mentre viveva in auge nel paese francese da dove venne esportato al resto del mondo.

Caratteristiche fisiche del Bulldog francese

Il Bulldog francese è un ottimo animale da compagnia per chi vive in appartamento, dato che è di piccola taglia, tranquillo e poco rumoroso. È facile da addestrare e ha bisogno relativamente di poco movimento.

Questa razza ha un testa piuttosto grande, ma proporzionata, con peculiari orecchie a pipistrello e un muso schiacciato tipico delle razze brachicefale.

Secondo lo standard, l’altezza al garrese del Bulldog francese è tra i 27 e i 35 centimetri per gli esemplari maschi e dai 24 ai 32 centimetri per le femmine. Per quanto riguarda il peso, deve essere proporzionale alla taglia, ma si aggira intorno ai 12 chili per i maschi e agli 11 chili per le femmine.  

Ha il pelo corto, lucido e attaccato al corpo; di solito è tigrato con macchie bianche estese in modo limitato nel corpo, nella testa e nelle zampe.

Carattere del Bulldog francese

Lo standard inglese lo definisce vivace, affettuoso e intelligente; quello americano si spinge oltre e lo ritiene un animale da compagnia di buona indole, adattabile e facile da gestire, affettuoso e dallo stato d’animo equilibrato.

È giocherellone e poco rumoroso, il che lo rende ideale per la vita in città.

Cure

Un grande vantaggio del Bulldog francese rispetto ad altri cani di piccola taglia è che è semplice prendersi cura del suo pelo, dato che basta una spazzolata settimanale affinché il suo pelo corto sia brillante e pulito. Si consiglia di tagliargli le unghie una volta al mese e se non sapete come fare, rivolgetevi al veterinario o ad un centro di toelettatura per cani.

Bulldog francese sdraiato

Salute del Bulldog francese

Il principale problema di salute di questa razza è relazionato al suo muso schiacciato e alla sua capacità respiratoria. È un cane che russa e che si affatica, dunque bisogna evitare di sottoporlo a sforzi fisici intensi e bisogna favorirne la capacità cardiovascolare con lunghe passeggiate, non corse.

La degenerazione prematura dei dischi intervertebrali può rappresentare un problema non da poco per questa razza. Per riconoscerla, basta sapere che i sintomi ad essa associati sono collo teso o stirato, zoppia delle zampe anteriori o posteriori e perdita del controllo degli sfinteri.

È possibile contrastare o alleviare questo problema, come la maggior parte, con una diagnosi precoce rivolgendosi al proprio specialista di fiducia. Le grandi dimensioni della testa di questa razza rappresentano un problema durante il parto, spesso complicato.

Per i motivi esposti, si consiglia di portare il cane dal veterinario con una certa regolarità. Chiedete presso la clinica veterinaria più vicina a casa vostra se è possibile stipulare un’assicurazione, dato che per le razze più delicate è più redditizio rispetto a dover pagare le singole visite.