Boli di pelo nei gatti: cause, sintomi e trattamento

È quasi superfluo ricordare che i felini amano leccarsi e pulirsi. Questo, sommato alla texture rugosa della loro lingua, può causargli alcuni problemi digestivi. Perché? A causa dei boli di pelo che molte volte portano l’animale a vomitare, a sentirsi abbattuto e ad avere mal di stomaco. Nell’articolo di oggi vi diciamo come prevenire i boli di pelo nei gatti.   

Come si formano i boli di pelo nei gatti?

Se avete un gatto, di certo lo avrete visto leccarsi in più di una occasione. Questa attività può richiedergli persino molte ore; finché non sarà sicuro al 100% di essere pulito e pettinato, non si fermerà. Alcuni gatti possono persino presentare ferite o lesioni provocate dalla lingua ruvida tipica di tutti i felini (che ci fa il solletico quando ci dimostrano affetto).

I boli di pelo nei gatti sono molto comuni per via di questa abitudine. Il realtà, il vostro animale inghiotte di continuo il suo pelo, ma non ve ne accorgerete. Fino a quando? Be’, finché non si sforzerà per vomitare, non lo sputerà o lo eliminerà tramite le feci.

Gatto grigio che si lecca la zampa

Non vi è alcun problema se l’animale riesce a espellere i boli di pelo. Tuttavia, non sempre succede. In alcuni casi restano “incastrati” nello stomaco o nell’intestino causando dolore, malessere, stipsi e persino malumore all’animale.

Se il vostro gatto presenta nausea, addome gonfio o è abbattuto per più di un giorno, è probabile che gli si sia formato un bolo di pelo o che soffra di qualche problema digestivo. Non esitate a portarlo dal veterinario affinché lo visiti.  

Quando bisogna prestare attenzione ai boli di pelo?

Un altro aspetto che dobbiamo tenere in considerazione è che il fatto che un gatto vomiti boli di pelo non è una cosa normale come possa sembrare. Prima di tutto, perché, in realtà, non dovrebbero formarsi sebbene l’animale sia un grande fanatico dell’igiene.

Quando ciò si verifica, può essere il sintomo di un problema all’apparato digerente o, per la precisione, all’intestino. Quando l’animale non evacua come dovrebbe, i peli si accumulano insieme al resto degli scarti.

Una delle teorie per comprendere perché i gatti siano così propensi a formare questi disgustosi boli di pelo dà la colpa all’alimentazione che conducono attualmente. Anche se il loro cibo contiene tutte le proteine di cui hanno bisogno, la loro dieta dovrebbe essere composta anche da altri alimenti, inclusi carne e pesce.

In aggiunta, possiamo includere cibo umido per aiutarli a lubrificare del tutto l’apparato digerente ed evitare le cosiddette malattie infiammatorie croniche intestinali. Queste patologie, sempre più frequenti, sono causate dalla quantità di ingredienti secchi presenti nel cibo per gatti (tra cui riso e altri cereali).

Cosa fare in caso di boli di pelo nei gatti?

Dopo aver scartato che si tratti di un serio problema di salute attraverso esami medici specifici, la cosa migliore da fare è evitare che si formino i boli di pelo nei gatti. Come riuscirci? Fate attenzione ai seguenti consigli:

1. Offrire al gatto una dieta sana

Probabilmente il veterinario vi indicherà il cibo che il vostro gatto può consumare e in che quantità. Unite il cibo ricco di cereali e idrati con quello ricco di proteine. Se avete un po’ di tempo per prepararglielo voi stessi, non esitate a offrire al vostro gatto fegato, pollo, pesce o altri tipi di carne. Ci sono migliaia di ricette che possiamo preparare in casa e servire ai nostri gatti.

Gatto che mangia dalla scatoletta

2. Spazzolarlo periodicamente

Se avete un gatto con il pelo molto lungo, come nel caso del Persiano, del gatto d’Angora o del Maine Coon, dovete spazzolarlo almeno una volta alla settimana. Vi consigliamo di adottare questa abitudine sin da quando l’animale è cucciolo, così che lo ritenga un gioco o una coccola e non qualcosa di negativo e fastidioso. In questo modo, il vostro gatto avrà meno pelo morto che potrebbe inghiottire quando si pulisce.

3. Aiutarlo ad eliminare i boli di pelo

Vi sono alcune erbe e piante che i gatti possono mangiare per espellere più facilmente il pelo inghiottito grazie alle loro proprietà lassative. È il caso del frumento, dell’orzo o della cosiddetta erba gatta. Consultate il veterinario prima di disseminare vasi ovunque.

Alcuni padroni danno ai propri gatti un cucchiaino di vaselina liquida oppure olio di girasole aggiunti al cibo (o direttamente in bocca) per aiutarli a evacuare più velocemente.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche