Cane possessivo con i giocattoli? Ecco come evitarlo

· 5 ottobre 2018
Un cane possessivo con i suoi giocattoli non accetta di "prestare" ciò che gli appartiene e può diventare piuttosto aggressivo se si prendono i suoi oggetti preferiti, anche se servono per farlo giocare.

Il comportamento degli animali domestici dipende da molti fattori. Compresa l’educazione che hanno ricevuto da cuccioli. Un cane possessivo con i giocattoli potrebbe aver avuto un’infanzia troppo permissiva da parte dei suoi proprietari o soffrire di un disturbo d’ansia. In questo articolo vi spiegheremo cosa fare se avete un cane possessivo con i giocattoli.

Perché un cane è possessivo con i suoi giocattoli?

Prima di provare a cambiare le sue abitudini, è essenziale sapere qual è la ragione che lo porta ad agire in un certo modo. Un cane possessivo con i suoi giocattoli non accetta di “prestare” ciò che gli appartiene e può diventare piuttosto aggressivo se si prendono i suoi oggetti preferiti, anche se servono per farlo giocare.

Ciò può essere dovuto a diverse ragioni, ed è necessario determinarle in anticipo prima di applicare qualsiasi tecnica atta a correggere un simile comportamento possessivo.

1. Insicurezza

Un cane insicuro può diventare persino pericoloso. Tenete bene a mente questa affermazione. Quando un animale si sente minacciato, la sua prima reazione sarà quella di attaccare.

Il fatto di tenere i giocattoli sul materasso o nel territorio che considera “suo” e di non lasciare che nessuno li tocchi, dimostra chiaramente un tipo di comportamento noto come “protezione delle risorse“.

Questa sindrome innesca un atteggiamento di difesa attiva verso qualsiasi oggetto che gli appartiene.

La paura di perdere il controllo delle sue cose può emergere, per esempio, nei cani randagi salvati dalla strada o nelle femmine a cui sono stati tolti i piccoli precocemente. Ma succede anche negli animali “viziati“, cioè che hanno sempre avuto molti giocattoli e oggetti a loro disposizione.

2. Genetica

Che ci crediate o no, ci sono alcune razze di cani che sono più inclini a sviluppare la protezione delle risorse, diventando ossessivi nel controllo e nella difesa dei loro giocattoli. Ovviamente, l’eredità genetica non basta per giustificare tale comportamento contro cui dovrete sempre intervenire.

Ma, se avete un Golden retriever, un Jack russell, un Rottweiler, un Border collie o un Cocker spaniel, sarà più probabile che queste situazioni possano presentarsi.

Golden retriever morde giocattolo

3. Stress e ansia

Questi sono due stati mentali che, se aumentano, possono causare molti problemi nel vostro animale domestico. Oltre al fatto di proteggere i loro giocattoli e non condividerli con nessuno.

Quando piove, quando rimane da solo per molte ore, quando succede qualcosa di strano a casa… L’animale proverà a difendere quello che è suo con “denti e unghie”, come si dice comunemente.

Cane possessivo con i giocattoli: come intervenire?

E’ giusto pensare che un cane agisce come un bambino piccolo, che ha bisogno di imparare attraverso l’amore e l’affetto, ma anche con fermezza e dedizione. Occorre intervenire al più presto e non attendere che la situazioni peggiori in maniera esponenziale.

Parliamo di quando l’animale ringhia o arriva persino a mordere e ferire uno dei membri famiglia, per il semplice fatto di aver spostato o toccato i suoi oggetti preferiti. Ecco 3 consigli utili che vi serviranno per evitare di crescere un cane possessivo con i giocattoli:

1. L’ordine di lasciare

Affinché gli animali domestici capiscano e ascoltino, gli ordini dovrebbero sempre essere semplici e formati da parole brevi. Un “Lascia!” è più efficace di un “Devi lasciare quel giocattolo dov’è”, dal momento che l’animale non può razionalizzare le frasi umane.

Invece di seguirlo in giro per casa, pronunciate il comando “Lascia!” non appena prende il giocattolo e congratulatevi con lui o premiatelo quando rispetta il vostro ordine. Ripetete questo esercizio più volte al giorno finché diventa un’abitudine.

2. L’ordine di farvelo dare

Una volta che ha imparato a lasciare l’oggetto sul pavimento o dove si trovava, il comando successivo potrebbe essere quello di farvi dare il giocattolo. Questo può essere usato, per esempio, quando siete in un parco o quando volete lanciare una palla, un ramo o qualunque cosa, per giocare assieme al vostro cane.

Cucciolo bianco e nero con giocattolo

Ancora una volta, ricordate di usare una parola unica come “Dammelo!” con un tono imperativo. Quando fa ciò che avete chiesto, ancora una volta sfruttate il rinforzo positivo. Una carezza, un croccantino, in modo che associ il buon comportamento a un piacevole premio.

3. Ridurre lo stress per evitare un cane possessivo con i giocattoli

Ovviamente non potete rinunciare al lavoro o alla famiglia per dedicare tutto il tempo a correggere questo comportamento possessivo. Ma potete certamente sfruttare i momenti che state assieme per lavorare con l’obiettivo di migliorare questa situazione.

Portatelo al parco, fate una passeggiata nel quartiere o qualsiasi cosa che riduca l’ansia da separazione, così comune negli animali domestici che vivono in città.

D’altra parte, si capisce che se il cane diventa possessivo con i suoi giocattoli nei momenti di stress o quando ha paura. Come quando c’è un temporale, con tuoni e fulmini. Scegliete un giorno pieno di sole e caldo, per portare avanti l’addestramento correttivo.

Evitando qualsiasi fonte di ansia e creando un ambiente piacevole, sarà più semplice concludere positivamente questo processo di miglioramento nella condotta del vostro amico a quattro zampe.