Cani adatti alle persone anziane

18 dicembre, 2015
 

Quando le persone anziane convivono con un animale domestico, la loro autostima cresce e allo stesso tempo si allontanano i sentimenti negativi come la solitudine o l’angoscia, per menzionare solo alcuni dei benefici degli animali sulla salute fisica e mentale di queste persone. Tuttavia, al momento di scegliere che tipo di cane adottare per una persona anziana, bisogna prendere in considerazione diversi fattori, come, ad esempio, l’età, il carattere e persino la taglia dell’animale.

Fattori da prendere in esame

Prima di tutto, bisogna pensare che l’animale dev’essere una compagnia per l’anziano, non un peso.

Per questo motivo, vanno valutate le caratteristiche del cane in base allo stato di salute del suo futuro padrone, in particolar modo se l’anziano ha difficoltà a muoversi.

Fermo restando che è essenziale che il nuovo padrone si impegni a prendersi cura del suo nuovo amico a quattro zampe, alimentandolo e portandolo a passeggio, vi vogliamo dare alcuni consigli da tenere a mente se state pensando di adottare un cane per una persona anziana.

“In principio Dio creò l’uomo, ma vedendolo così debole gli donò il cane.”
Alphonse Toussenel

Scegliete un cane adulto

cane-e-anziano2
 

Anche se è sempre una bella esperienza veder crescere un cucciolo ed educarlo, per una persona già avanti con gli anni è molto più consigliato scegliere un cane che abbia più di tre anni.

Il motivo risiede nel fatto che un cane adulto ha un carattere più posato rispetto ad un cucciolo ed eviterà che l’anziano faccia uno sforzo extra per allevarlo ed educarlo.

Optando per un esemplare adulto, eviterete all’anziano una serie di problemi, come ad esempio:

  • che il cane provochi danni materiali di vario genere;
  • che faccia i suoi bisogni in casa;
  • che pianga di notte.

Anche la taglia conta

I cani di taglia media e piccola sono i più consigliati per le persone anziane, soprattutto perché così si evitano rischiose cadute dovute agli strattoni che il cane può dare al guinzaglio, quando esce a fare la sua passeggiata.

Con un cane dalle dimensioni ridotte, si evita anche che, durante una dimostrazione d’affetto, l’animale salti addosso alla persona anziana e, con il proprio peso, lo faccia cadere.

A parte questo, bisogna anche ricordare che con un cane di taglia media o piccola accedere ad alcuni luoghi pubblici oppure prendere un mezzo è molto più facile.

Un carattere buono e socievole

Un cane dal carattere mite è il più adeguato per fare compagnia ad una persona anziana; se poi l’animale in questione è anche amante delle coccole e affezionato al suo padrone, allora la combinazione è perfetta.

È importante anche che l’animale scelto sia un cane educato a socializzare nel modo adeguato, in modo da assicurarvi che:

 
  • non sia un cane pauroso;
  • sia capace di interagire con altri animali e con le persone;
  • non abbia la tendenza a scappare.

L’importanza dell’educazione

È fondamentale che il cane conosca le regole basiche dell’ubbidienza e che sappia riconoscere i seguenti ordini:

  • Qui
  • Fermo
  • Seduto

Allo stesso modo, è di fondamentale importanza che il cane abbia già imparato a non tirare il guinzaglio durante le passeggiate, per evitare così possibili cadute del padrone anziano.

Se il cane non è stato educato, c’è sempre la possibilità di rivolgersi ad un addestratore di cani.

Razze adatte alle persone anziane

È necessario valutare bene la necessità di esercizio fisico di cui ha bisogno un cane prima di decidere di adottarlo. Un animale che non ha bisogno di molta attività fisica è l’opzione migliore per le persone anziane.

Riguardo alle razze che meglio si adattano ad una persona anziana, al primo posto c’è senza dubbio il meticcio: in qualsiasi canile vi potranno consigliare qual è il cane più adeguato per vivere con un anziano.

In ogni caso, vi vogliamo dare una lista di alcune delle razze più adatte alle persone anziane:

Effetti benefici dei cani sulla terza età

bulldog-inglesi
 

Indipendentemente dal tipo di cane che deciderete di adottare per un anziano, pensate soprattutto agli enormi benefici che l’animale sortirà sul suo nuovo padrone:

  • aumenterà la sua vitalità e il suo benessere;
  • manterrà lontane le sensazioni spiacevoli dell’abbandono e della solitudine;
  • lo aiuterà nei rapporti personali con gli altri;
  • contribuirà ad abbassargli la pressione;
  • lo aiuterà a riprendersi più rapidamente quando si ammala;
  • abbasserà i livelli di ansia e di depressione;
  • favorirà il suo buon umore;
  • lo aiuterà a mantenere una routine e ad essere più responsabile.

Non ci sono dubbi sul fatto che la compagnia di un cane può essere la medicina migliore per trascorrere una vecchiaia serena e felice.