Cani e caldo: che aspetti tenere in considerazione?

14 Luglio 2017

Anche se il caldo ci piace, può causarci danni irreversibili. Nel caso dei nostri animali domestici, succede la stessa cosa. Per sapere quali misure prendere al riguardo, abbiamo scritto questo post. Qui vi daremo alcuni consigli che vi aiuteranno a proteggere il vostro cane.

I cani, oltre alle scottature, possono soffrire di disidratazione e colpi di calore. Ciò può causare loro dei seri problemi. Seguite questi consigli per evitare che questo si verifichi. Scoprite cosa fare se è già accaduto qualcosa di simile al vostro cane.

Cosa fare se il vostro animale soffre di un colpo di calore

cane-fa-il-bagno-nella-tinozza

Si parla di colpo di calore quando l’animale ha raggiunto una temperatura elevata che si aggira intorno ai 43 gradi centigradi. Questo accade quando l’animale rimane esposto al sole per un periodo di tempo prolungato.

Ne consegue un’elevata mancanza di liquidi. Inizia un processo di disidratazione e il cane può anche svenire.

Cosa fare se riteniamo che il nostro cane stia soffrendo un colpo di calore? È essenziale agire con rapidità. Quando siete fuori col vostro cane e fa troppo caldo, non dovete distogliere lo sguardo da lui ed osservare le sue reazioni.

La prima cosa da fare è sistemarlo in un luogo fresco. Se siete vicini a casa, la cosa migliore da fare è prenderlo in braccio e rientrare. Non forzatelo a camminare. Altrimenti, cercate un po’ d’ombra e chiedete ad un ristorante vicino un po’ di ghiaccio. Dovrete metterglielo sulla testa e sull’addome e bagnare il cane sulla testa con acqua fredda.

L’animale dovrà bere acqua, ma a poco a poco, in modo graduale. Se lo fa in modo impaziente, potrebbe sorgere delle complicazioni.

Secondo un esperto veterinario della Clinica Montepríncipe di Madrid, in questa situazione si può anche bagnare il cane con dell’alcol. Esso evapora poi in modo rapido e aiuta a far sì che la temperatura ritorni al suo stato normale.

Colpi di calore in auto

I colpi di calore più comuni si verificano in automobile. Ci sono persone che portano i cani in luoghi dove non possono entrare, e così li lasciano in auto. Ciò è molto pericoloso e potrebbe costare la vita all’animale.

Un’automobile concentra calore, e può arrivare a raggiungere temperature fino a 50 gradi centigradi. Per questo motivo, non lasciate mai il cane in auto.

Sintomi del colpo di calore nei cani

Quando i cani raggiungono temperature tra i 42 e 43 gradi, entrano in una fase critica difficile da risolvere. Ciò fa sì che l’animale faccia difficoltà a respirare, ansimi, abbia capogiri o non voglia camminare.

Se state camminando con il vostro cane, sentite che fa caldo e notate in lui qualcuno di questi sintomi, non esitate, correte in un posto all’ombra. Dovete anche dargli acqua fredda e ghiaccio. Dopo averlo tranquillizzato almeno un po’, la cosa migliore è rivolgersi al veterinario.

I cuccioli sono i più inclini a subire colpi di calore. Ciò è dovuto al fatto che il loro sistema immunitario e il loro piccolo corpicino non sono ancora sufficientemente sviluppati. Ciò li rende più inclini a soffrire di alcune patologie e a subire danni a causa delle alte temperature.

Anche i cani con il muso schiacciato e quelli in sovrappeso, date le difficoltà respiratorie, subiscono maggiori danni a causa delle temperature elevate. Di conseguenza, con loro bisogna prendere maggiori precauzioni.

cane-beve-alla-fontanella

Perché i cani soffrono tanto per le alte temperature?

I cani soffrono le alte temperature più di noi, perché il nostro corpo è preparato a lottare contro tutto ciò che ci può danneggiare. Invece i cani, per esempio, non hanno ghiandole sudoripare per eliminare l’eccesso di calore attraverso il sudore, e ciò fa sì che le alte temperature provochino loro problemi.

Quando arriva l’estate, la cosa migliore da fare è evitare di portare a spasso il vostro cane nelle ore più calde e farlo al mattino e alla sera, evitando il resto della giornata, quando le temperature salgono.