I cani piangono o lacrimano solamente?

· 29 ottobre 2017

Il pianto non indica solamente la fuoriuscita di lacrime dagli occhi. Esiste una connotazione emotiva molto forte di questo concetto. Piangere è il risultato di una reazione ad un’emozione, spesso forte, incontrollabile. Quando le persone piangono, è perché sentono qualcosa nel cuore, nel profondo dell’anima.

Ma esiste anche la semplice lacrimazione. E, ovviamente, piangere e lacrimare non sono la stessa cosa. Pensate, per esempio, a quando vi entra un granello di sabbia nell’occhio. Lacrimate, però non piangete. Una risposta immediata dell’organismo, automatica, che nulla ha a che vedere con emozioni o sentimenti. Una differenza che abbiamo deciso di analizzare anche rispetto ai nostri cari animali. Ebbene: i cani piangono o lacrimano?

I cani piangono in risposta ad un’emozione?

Nessuno dubita che anche gli animali abbiano dei sentimenti. I cani, in particolare, sono estremamente sensibili. Provano dolore, tristezza, gioia, euforia e ansietà. È una specie estremamente emotiva. Ecco perché, forse, i cani sono molto simili agli esseri umani. Ora bene: siamo sicuri che i cani piangono e non lacrimano?

Secondo gli esperti in materia, i cani piangono ma a prescindere da una reazione emotiva. Le “lacrime emotive” sono tipiche solo della razza umana. Non è ancora stato dimostrato che un’altra specie possegga questa caratteristica. Pertanto, il vostro cane non piange per accompagnare un sentimento, ma questo non significa che l’animale non provi nulla, anzi. I cani mostrano le loro emozioni e sentimenti attraverso altri tipi di comportamenti. Ma non con le lacrime.

cane sdraiato lacrima

L’essere umano è l’unica specie che piange quando prova dolore, tristezza, gioia e via dicendo. Oltre a ciò, le lacrime svolgono una funzione ben precisa. Lubrificano e proteggono l’occhio: ecco perché tutte le specie animali lacrimano (e non piangono).

Vedere un cane lacrimare è, infatti, piuttosto frequente. Ciò è dovuto a molti fattori esterni. Il clima e i microbi dell’ambiente sono le cause più frequenti della lacrimazione animale. Essendo poi molto sensibile, l’occhio di un cane può essere spesso irritato o soffrire di molteplici patologie. Parliamo, come visto, di una concatenazione di aspetti meramente fisiologici, non emotivi.

In che modo i cani mostrano le loro emozioni?

Siccome i cani lacrimano e non piangono, viene da domandarsi in che modo riescano a comunicare le proprie emozioni. Queste dimostrazioni emotive avvengono in modo diverso da quello umano, sfruttando azioni e comportamenti. Sottolineiamo poi il fatto che, ogni cane, adotterà sempre lo stato d’animo prevalente nel proprio nucleo famigliare. Ragion per cui è importantissimo mantenere armonia ed equilibrio in casa, per crescere un cane sano e tranquillo.

Comportamenti di un cane per dimostrare emozioni

  • Ululato: È un chiaro sintomo di tristezza o dolore intenso. Un cane ulula anche quando si sente solo. In casi sporadici, si è visto che alcuni esemplari adottano tale comportamento in stati di particolare eccitazione o felicità.
  • Gemito: Altro sintomo di disagio o dolore. Il vostro cane può gemere quando non si sente a proprio agio e può nascondere un problema sia fisico che emotivo.
  • Latrato: Anche l’abbaiare individua una serie di emozioni. Quando un cane abbaia selvaggiamente, può essere un segno di felicità e piacere. Se abbaia in modo secco e pausato, può indicare paura e diffidenza.
  • Scodinzolio: Quando un cane muove leggermente la coda, solitamente è ansioso. Se rapido, questo famoso gesto connota entusiasmo. Il vostro amico scodinzolerà quando vorrà giocare, mangiare o se rincasate dopo qualche ora di assenza.

Altri segnali emotivi

Abbiamo visto in che modo il cane mostra i propri sentimenti. Esistono però anche altri segnali che un buon padrone deve imparare a conoscere. Se il vostro amico a quattro zampe non mangia e appare apatico, stanco e svogliato, potrebbe soffrire di depressione. Gli animali sono molto intuitivi. Questo li aiuta a percepire tutto ciò che accade nel loro ambiente.

muso di beagle

Per questo motivo, l’animale interiorizzerà tutto ciò che accade intorno a lui. I suoi occhi e il suo cervello agiscono come una spugna, assorbendo tutte le energie dell’ambiente in cui vive. Quando esistono tensioni, squilibri o addirittura violenza, lo stato d’animo del cane peggiorerà, tendendo alla sfiducia, alla paura e alla solitudine. Un po’ come accade con i bambini piccoli.

Occhi, sguardi e lacrime

Gli occhi del cane riflettono anche il suo umore. Basta guardarli per sapere come si sente il vostro animale. Le persone intuitive possono ben individuare un’emozione attraverso una semplice occhiata. Lo stesso vale al contrario: ecco perché i cani capiscono perfettamente come si sentono i loro padroni.

In conclusione, si può dire che i cani piangono, ma non per via delle emozioni. Sempre più studi scientifici confermano questo fatto. Abituiamoci a interpretare altri comportamenti, senza il rischio di umanizzare troppo questi animali, dotati di grande intelligenza e viva sensibilità.