7 caratteristiche della pulcinella di mare: un uccello unico

Con un aspetto molto particolare e impossibile da confondere, questo uccello marino vive in tutto il mondo, vicino a zone costiere e nidifica tra le rocce. Sicuramente avrete già visto la pulcinella di mare in qualche documentario dedicato alla fauna dell’Atlantico.

Ebbene, se siete appassionati di volatili e vi interessa conoscere le principali curiosità sugli animali più belli del pianeta, non perdetevi questo nostro articolo di approfondimento, interamente dedicato alla bellissima e simpatica pulcinella di mare.

Principali caratteristiche della pulcinella di mare

Il nome scientifico di questo uccello è Fratercula arctica, ma è popolarmente conosciuto come pulcinella di mare. Al momento, sulla Terra ne vivono tre specie: arctica, corniculata e cirrhata. La prima è quella più diffusa e conosciuta. Dopo questa breve introduzione, passiamo subito a scoprire assieme le caratteristiche più interessanti di questi formidabili uccelli marini:

1. Vive nell’emisfero settentrionale

L’habitat di questo uccello – in tutte le sue 3 specie – comprende Giappone, Russia, Stati Uniti, Alaska, Siberia, Canada, Islanda, Norvegia, Groenlandia e Isole britanniche.

2. Il suo corpo è tricolore

Il piumaggio della pulcinella di mare è bianco su ventre e viso, nero sul dorso e sulle ali. Le zampe, il bordo del becco e la parte inferiore degli occhi sono arancioni. Sia i maschi che le femmine hanno gli stessi colori. Tuttavia, esiste un leggero dimorfismo sessuale, dato che i maschi sono un po’ più grandi. Quando nascono, i pulcini sono di colore grigio scuro anziché nero e, man mano che crescono, le piume si scuriscono.

3. Migra in base al periodo dell’anno

Un’altra caratteristica della pulcinella di mare è che si tratta di un uccello migratore che, in ogni stagione, vola per centinaia di chilometri. L’autunno e l’inverno li passa nei mari freddi del nord e, in primavera, ritorna nelle zone più calde.

4. Nidifica tra le rocce

Sebbene sia un uccello marino, forma grandi colonie su isole rocciose e nidifica non sulle spiagge, bensì in cima alle scogliere. Questo evita la possibilità di attacchi da parte di eventuali predatori che vivono in mare e da quelli della terraferma.

una coppia di pulcinella di mare

Ogni anno, la femmina costruisce il nido e depone un solo uovo. Entrambi i genitori sono responsabili della cova e, una volta nato il pulcino, viene nutrito con pesci interi. I piccoli trascorrono solo sei settimane sotto il tetto paterno.

5. È considerato il “pappagallo” del mare

La pulcinella di mare ha dei colori molto sorprendenti e, per via del suo particolare becco (di cui vi parleremo sotto), in alcune zone settentrionali è stato soprannominato “pappagallo di mare”. Inoltre, è l’uccello ufficiale di Terranova e Labrador, due regioni del Canada.

6. Possiede un becco unico

Oltre alla sua particolare colorazione, il becco è una delle caratteristiche più straordinarie della pulcinella di mare. Ciò è dovuto alla sua forma triangolare: è largo di lato ma stretto sulla parte superiore. Alla base presenta una striscia giallognola carnosa. Man mano che cresce, diventa più ricurvo.

Inoltre, vale la pena notare che in primavera i loro colori diventano più sorprendenti. Si tratta di uno stratagemma evolutivo che serve ad attirare le femmine. Durante la stagione invernale i toni si “spengono” per garantire una migliore mimetizzazione con l’ambiente circostante.

una pulcinella di mare su un prato

7. E’ un animale solitario

La stagione si divide in due fasi: una di nidificazione e colonizzazione e un’altra passata in completa solitudine, quando ogni esemplare deve badare a sé stesso. Nel periodo in cui è in mare, vola sfruttando i venti, anche quando dorme o riposa.

Il piumaggio è termico e impermeabile, grazie a uno speciale “olio” prodotto da una ghiandola simile a quello dei pinguini. Inoltre, avere una pancia bianca può imitare il ghiaccio ed evitare di essere divorati da predatori marini, come le orche.

8. Si nutre di pesce

Un’altra caratteristica della nidificazione è legata alla sua dieta, che si basa quasi interamente sul pesce. A volte, possono consumare anche molluschi, gamberetti e altri crostacei.

Può catturare pesci di quasi 20 centimetri di lunghezza e immergersi per qualche minuto nuotando velocemente per raggiungere la sua preda. Avendo un becco molto forte, oltre alle sue due mascelle articolate, una volta che ha afferrato il pesce non lo lascia più sfuggire.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche