Caratteristiche e curiosità sul maltese

· 30 Marzo 2019
Le origini del maltese sono incerte ed è stato riconosciuto come razza solo nel 1954, con il patrocinio dell'Italia.

Piccolo, elegante e intelligente sono i tre aggettivi che meglio descrivono il maltese. Questo adorabile cane dal lungo pelo bianco è particolarmente adatto come animale da compagnia, ma è anche ideale come cane da guardia.

Volete conoscere meglio il maltese? 

La curiosa storia del maltese

Anche se il suo nome può ingannare, questa razza non è originaria dell’isola di Malta. La parola “maltese” è di origine semita e significa porto o rifugio. Infatti, gli antenati di questo cane abitavano le aree portuali del Mediterraneo centrale, dove venivano usati per contrastare la presenza dei roditori.

In ogni caso, le sue origini sono incerte. Si pensa che siano stati i Fenici a portarli dall’Egitto. Ci sono anche indizi dell’esistenza di animali simili al maltese nell’antica Grecia e nell’antica Roma.

Il maltese appare anche nei dipinti di molti pittori del Rinascimento. Viene rappresentato nei salotti come accompagnatore delle dame. Tuttavia, è stato riconosciuto come razza dalla International Cynological Federation (FCI) solo nel 1954 e con il patrocinio dell’Italia.

In questo articolo vi presentiamo il maltese, un cagnolino dal pelo lungo, liscio e bianco, che si distingue anche per la sua intelligenza e per essere un ottimo cane da guardia.

Due esemplari di maltese

Descrizione fisica del maltese

Il corpo sottile e allungato, la testa dal portamento orgoglioso e le orecchie lunghe, cadenti e pelose sono alcune delle principali caratteristiche fisiche del maltese. Ma possono essere evidenziate anche:

  • Altezza: tra i 21 e i 25 centimetri i maschi e tra i 20 e i 23 le femmine.
  • Peso: tra 3 e 4 kg.
  • Pelo: brillante, setoso e denso. È costituito da un singolo strato bianco e morbido che cade pesantemente verso terra. Sulla pancia i peli sono più lunghi.
  • Muso: lungo e sottile, che si va affinando verso il naso.
  • Occhi: rotondi e scuri, di colore ocra, con i contorni neri. L’espressione è vigile e attenta.
  • Naso: nero, con fossette aperte e rotonde.
  • Coda: molto pelosa. Si curva sulla schiena e si assottiglia verso la punta.
  • Zampe: corte, con i piedi rotondi, le dita strette e le unghie scure.

Un cane dalla grande personalità

Il maltese è un cane allegro, affettuoso, socievole e facile da educare. Infatti, impara velocemente trucchi e piroette.

Ma se non stabilite regole chiare o non lo abituate a socializzare in modo tempestivo, può diventare eccessivamente nervoso. Non gli piace essere lasciato solo e ama avere molti giocattoli da mordere.

Sebbene sia ideale come cane da compagnia, è più adatto agli adulti che ai bambini, soprattutto se sono troppo piccoli per capire come trattare un animale.

Questo perché, date le sue piccole dimensioni, i bambini tendono di solito a toccarlo troppo e persino a ferirlo. Inoltre, questo animale simpatico e giocoso non sopporta che gli si strappi il pelo.

Anche se in genere va d’accordo con gli altri animali domestici, talvolta potrebbe sentirsi minacciato da animali di dimensioni più grandi rispetto a lui.

Maltese con fiocchetto

Come prendersi cura del maltese

Con un’aspettativa di vita tra i 12 e i 15 anni, il maltese è un cane piuttosto sano. Ad ogni modo, potrebbe presentare alcuni problemi alle ginocchia e alla rotula, quindi bisogna evitare il sovrappeso.

Un altro dettaglio da tenere in considerazione è che di solito è allergico ad alcuni cibi umani, quindi è molto importante fornirgli un’alimentazione adeguata. Inoltre, anche se non ha bisogno di fare troppa attività fisica per mantenersi in salute, adora correre e muoversi, giocando e passeggiando con il suo padrone.

Il pelo lungo e liscio del maltese richiede una periodica spazzolatura con strumenti speciali per evitare la formazione di nodi e la comparsa di problemi alla pelle. L’eccesso di pelo può anche causare irritazioni agli occhi e persino congiuntivite. Per questo motivo, sarebbe ideale tenere il viso libero dal pelo con una codina.

Nonostante sia meglio lasciare il pelo lungo e tagliare solo le punte, alcuni preferiscono un taglio più audace, che dà loro un tipico aspetto da cucciolo. D’altra parte, si raccomanda di fargli il bagno ogni sei o otto settimane.

Tra le cure quotidiane richieste dalla razza vi è, inoltre, la pulizia degli occhi, il lacrimale e il muso. In questo modo, si previene la comparsa di macchie marroni intorno a queste aree.