Le cause della depigmentazione del naso nel cane

Stanno diventando sempre più comuni i casi di depigmentazione del naso nei cani. Diventa dunque importante prendersi cura di questo importante elemento del muso del vostro animale, fondamentale per la respirazione e l’olfatto.

Come per gli esseri umani, anche nei cani, il naso offre informazioni utili sullo stato di salute e l’umore. Le alterazioni nell’aspetto, nell’umidità o nella struttura possono essere sintomi di alcune patologie.

Che cos’è la depigmentazione del naso nel cane?

La decolorazione del naso del cane si verifica quando l’animale mostra un cambiamento evidente di tonalità o intensità in questa parte del muso. L’area che era nera o marrone, diventa gradualmente dello stesso colore della pelle (un tono rosa chiaro).

Le cause della depigmentazione del naso del cane

Tuttavia, osservare un musetto maculato non sempre è sinonimo di malattia. Ci sono fattori naturali e innati per il cane che possono causare tale inatteso cambiamento di colore.

Depigmentazione naturale

Alcune razze mostrano i sintomi della depigmentazione sin della nascita, per certi versi è persino una caratteristica desiderata per verificare il pedigree. Accade soprattutto con l’Australian shepherd, il Border Collie e il Pitbull americano.

La degradazione del colore nel naso canino può anche essere una reazione all’assenza di luce solare durante l’inverno. Il colore viene recuperato con l’arrivo dell’estate. Tra le razze più interessate dalla decolorazione, troviamo quelle dal pelo leggero o i cani abituati a vivere in zone fredde, come per esempio l’Husky siberiano, il Canadian Eskimo o anche l’Alaskan malamute.

Il naso dei cani diventa più chiaro col passare degli anni, specie se il vostro animale è sorprendentemente longevo.

Ma se un cane non rientra in questa casistica, l’insorgere della depigmentazione va analizzata più in profondità, per poter intervenire sulle cause che la provocano.

Cosa provoca la depigmentazione del naso?

Questa decolorazione del naso può derivare da disfunzioni interne all’organismo, ma anche da cause esterne:

Cause interne

  • Carenza di vitamina B complessa.
  • Malattie autoimmuni / sistemiche.
  • Disordini autoimmuni e / o sistemici

Parliamo di patologie quali: Lupus, Ipotiroidismo, Pemfigo e Vitiligine. Di solito hanno come sintomo principale l‘irritazione e la depigmentazione delle mucose e del naso.

  • Naso Dudley: Questa anomalia genetica ha come sintomo principale lo scolorimento del naso nel cane, ma non costituisce un grave rischio per la salute dell’animale.
  • Allergie: Alcuni cani hanno maggiori probabilità di sviluppare allergie. Il processo allergico causato dall’esposizione ad alcuni elementi plastici può causare la depigmentazione del naso. Si raccomanda di scegliere contenitori in metallo per nutrire e dare da bere al vostro animale.

Cause esterne della depigmentazione

  • Eccessiva esposizione al sole

I cani sono più sensibili al sole rispetto agli esseri umani e, in particolare, il naso è una delle zone del corpo particolarmente vulnerabili. La depigmentazione diventa dunque un fattore normale per gli animali che trascorrono molte ore all’aria aperta.

Come prevenire la depigmentazione nel cane?

1. Un’alimentazione bilanciata

La causa più comune di depigmentazione del naso nei cani è una dieta sbilanciata che genera carenza delle vitamine del complesso B.

Una dieta equilibrata si pianifica dosando le quantità e scegliendo cibi di buona qualità. È importante capire che non esiste un cibo migliore o peggiore, bensì uno solo che è quello più adatto al vostro animale. Secondo la sua razza, dimensione, età e stile di vita.

Pertanto, la scelta del cibo dovrebbe essere guidata dal veterinario. Seguite passo passo i consigli dello specialista, evitando eccessi e ricordando di non dare mai, all’animale, cibo umano.

2. Protezione costante contro i raggi solari

L’esposizione eccessiva ai raggi ultravioletti è dannosa sia per gli animali che per gli esseri umani. I cani possono soffrire scottature, eritemi, irritazioni, depigmentazione e persino cancro alla pelle.

Le cause della depigmentazione del naso del cane

Troverete creme solari adatte ai cani presso i normali negozi per animali. Prima di una gita o una passeggiata al mare o sotto il sole, applicate il prodotto sulla pelle, in special modo su naso e orecchie.

3. Visite frequenti dal veterinario

Diagnosticare malattie sistemiche e autoimmuni è un compito assai complicato. Pertanto, si raccomanda di realizzare delle visite periodiche presso il vostro veterinario. Un modo per tenere aggiornati vaccini e trattamenti antiparassitari e consentire al medico di investigare possibili anomalie, in maniera assolutamente tempestiva.

Purtroppo, anche tra gli animali, esistono malattie “silenziose” di difficile diagnosi. Piccoli segnali d’allarme dell’organismo, come la depigmentazione del naso nel cane, non devono mai essere ignorati, né tantomeno sottovalutati.

Fonte dell’immagine principale: Marta Jimenez

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche