Cicale: habitat e caratteristiche

Le cicale sono famose per il loro canto durante il periodo primaverile ed estivo, ma cosa sappiamo sul suo habitat e sulle sue caratteristiche?
Cicale: habitat e caratteristiche

Ultimo aggiornamento: 20 giugno, 2021

Ricordi quei momenti in cui camminavi per i campi e sentivi un suono che non associavi ai rumori della strada? Probabilmente stavi ascoltando il canto delle cicale. Detto questo, sai a quale gruppo di animali appartengono le cicale?

Le cicale sono insetti alati che occupano praticamente l’intero globo, con oltre 3.200 specie descritte fino ad oggi. Se vuoi saperne di più su di loro, continua a leggere.

Habitat delle cicale

Le cicale fanno parte della famiglia Cicacidae, che a sua volta è inclusa negli Hemiptera. Poiché appartengono a questo gruppo, sono imparentati con altri emitteri, come cimici o afidi, ben noti e accompagnati da una cattiva reputazione.

D’altra parte, questi insetti variano il loro nome a seconda delle regioni in cui vengono studiati. Ad esempio, in Sud America si chiamano “chicharras” o “cocuyos”. Per quanto riguarda la loro distribuzione, si trovano in tutti i continenti del mondo, ad eccezione dell’Antartide.

Le cicale sono presenti sia nelle zone calde che fredde, con un’altitudine che varia dalla riva del mare ai 3.000 metri.

Una cicala marrone su un albero.

Caratteristiche e alimentazione

A seconda del paese in cui ci troviamo, fare riferimento alle cicale definendole con questo termine può creare un po’ di confusione. Ogni regione, infatti, ha un proprio nome per questi animali, che possono essere chiamati “chicharras”, “cocuyos” o “chiquilichis”, tra gli altri. Ma quali sono le caratteristiche distintive di questa famiglia?

Apparato boccale succhiante e ocelli

Nonostante i tanti nomi con cui vengono definiti, questi insetti sono riconoscibili per la loro forma e dimensione. Le cicale sono lunghe tra i 15-66 millimetri e hanno una caratteristica tonalità di marrone, nero, grigio o verde. Per quanto riguarda i loro occhi, sembrano averne 2, ma in realtà ne hanno 5, con 3 semplici occhi triangolari (ocelli) oltre a quelli composti, posti su ogni lato.

Le cicale non cantano, ma strillano

Come i grilli, le cicale stridulano, cioè emettono un suono acuto. Quando producono questo suono, annunciano l’arrivo della Settimana Santa o della Quaresima nei paesi centrali del Sud America. D’altra parte, nei paesi settentrionali di questo continente, le cicale compaiono con l’arrivo dell’estate.

Normalmente associamo il canto ai polmoni, ma la chiave è il respiro con l’addome. Nel caso delle cicale, queste generano il loro canto attraverso determinate strutture che funzionano come scatole di risonanza. Queste scatole si trovano nell’addome e vengono riempite e svuotate d’aria, attraverso membrane note come “timpani”.

Inoltre, i maschi cantano solo durante il corteggiamento – per attirare le femmine – e ogni specie di cicala ha il suo suono. Sebbene per la maggior parte suonino tutti uguali, questo non è vero. In realtà, nel mondo ci sono migliaia di specie diverse di cicale, tutte con un suono unico.

Alcune specie emergono ogni 17 anni

Ogni 17 anni si verifica una massiccia comparsa di esemplari del genere Magicicada. Secondo gli esperti, questo comportamento è una chiara tecnica di sopravvivenza. Sembra che questa capacità di tempismo permetta alle cicale di evitare i predatori ed evitare l’estinzione. Inoltre, si ritiene che questo adattamento possa essere correlato alla radiazione solare.

Le cicale che invadono gli Stati Uniti ogni 17 anni sono speciali.

Curiosità sulle cicale

Non è importante parlare solo delle caratteristiche o dell’habitat delle cicale. È anche interessante conoscere diverse curiosità su questi insetti cantori, che fanno parte di culture diverse in tutto il mondo.

Sebbene le cicale siano sorde, danno concerti rock

È già stato detto che gli esemplari maschi sono gli unici che cantano, poiché usano questo suono come esca per le femmine. Tuttavia, le cicale sono sorde, quindi appare contraddittorio che usino il canto per attrarsi a vicenda. Ma c’è una spiegazione: le femmine sono attratte dalle vibrazioni del suono che il maschio genera.

D’altra parte, sono stati misurati i decibel che il canto di questi insetti può raggiungere. Secondo questo studio, il canto delle cicale arriva fino a 115 decibel, cosa che gli consente di essere classificato tra i suoni più potenti del mondo. Per questo motivo è stato paragonato ad un concerto rock.

Le cicale esistono in molte culture

Quando si viaggia nei diversi continenti del mondo, questo insetto può essere ritrovato in diverse culture, come quella asiatica o quella americana. Al loro interno, sono considerati simboli di immortalità e stanno alla base di molte credenze popolari.

Molte sono le curiosità delle cicale.

Insomma, le cicale sono apparentemente dei semplici insetti, ma in realtà nascondono una grande complessità comportamentale. Non solo alcune delle loro specie sono in grado di raggiungere i 17 anni di età, ma riempiono il campo con il loro canto.

Infine, va notato che la sua presenza è completamente innocua. Non mordono né danneggiano gli esseri umani, quindi non ci sono scuse per non rispettare questi invertebrati. Se continuiamo a vivere con loro in pace, potremo goderci le loro melodie per molte altre estati.

Potrebbe interessarti ...

Perché le cicale cantano solo in estate?
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Perché le cicale cantano solo in estate?

Quando arrivano i lunghi pomeriggi estivi, affiorano nuovi suoni dalla natura. Ma perché le cicale cantano solo in estate?