Cigno nero e bianco: differenze

Mentre gli esemplari dalla tonalità chiara vivono nell'emisfero nord, quelli scuri vivono in Australia; a parte l'evidente differenza in quanto a piumaggio, risalta anche il becco che nella specie nera è rosso con la punta bianca, mentre nell'altra è arancione e nero 
Cigno nero e bianco: differenze

Ultimo aggiornamento: 15 maggio, 2018

Oltre ad avere colori opposti, cigno nero e bianco differiscono in altri aspetti. In questo articolo vi parliamo delle caratteristiche di entrambe le specie: dove vivono, comportamento e anche il loro ruolo nella cultura popolare.

Cosa sapere sul cigno bianco

Il suo nome scientifico è Cygnus olor ed è una specie propria dell’emisfero nord; la sua area di distribuzione è enorme, poiché è presente in tutta l’Europa, l’Asia e l’America del nord. Popola laghi e fiumi poco abbondanti con alta vegetazione sulle rive.  

I cigni bianchi migrano in inverno verso estuari vicino al mare e anche se sono molto territoriali, formano gruppi di decine di esemplari per proteggersi tra loro. Gli esemplari fino ai quattro anni formano colonie a parte dagli adulti e i loro pulcini.

Anche se non emettono suoni come altri uccelli, sanno fischiare e soffiare per comunicare con i piccoli o spaventare gli intrusi. In questi casi sbattono leggermente le ali.

Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche di questo esemplare, ha il piumaggio completamente bianco, l’unico elemento diverso è il becco nero e arancione. Sebbene non presenti dimorfismo sessuale, i maschi sono poco più grandi: in media raggiungono i 150 centimetri di lunghezza e i 10 chili di peso.

Cigno bianco nel lago

Si nutrono di piante acquatiche, rane e insetti; per questo motivo passano la maggior parte della loro vita in acqua, eccezion fatta per il momento della riproduzione, quando preparano i nidi sulla riva.

Dopo l’accoppiamento e la deposizione di fino a otto uova, la coppia (i cigni sono monogami) le covano a turno per un totale di 35 giorni e poi accudiscono i piccoli alla nascita. I pulcini restano con i loro genitori fino ai cinque mesi per poi “trasferirsi” con gli altri giovani; compiuti i tre anni, maturano sessualmente e possono già cercare un compagno.

Il cigno bianco è molto presente nella cultura popolare: è il volatile simbolo della Danimarca, un balletto di Čajkovskij (Il lago dei cigni), un personaggio di Andersen (Il brutto anatroccolo) e persino proprietà della regina d’Inghilterra se nuotano nel Tamigi.

Cigno nero: meno conosciuto

Forse quando ci dicono “cigno nero” ci viene subito in mente il film con Natalie Portman, tuttavia…questo animale esiste! Non è famoso come il suo parente bianco e non vivono nello stesso luogo.   

Il Cygnus Atratus è originario dell’Australia, anche se al giorno d’oggi si trova anche in Europa e America per abbellire gli stagni dei giardini privati. Allo stato selvatico vive in laghi poco profondi e coste marine; per potersi nutrire, introduce in acqua il collo lungo un metro.

Cigno nero nuota in acqua

Maschi e femmine hanno entrambi le piume dello stesso colore (nero) e il becco è rosso con la punta bianca. Quando nascono, i pulcini sono biancastri con il becco nero. Gli adulti possono raggiungere i 140 centimetri e pesare 5 chili; i maschi sono più grandi delle femmine.  

Sono animali molto socievoli e, sebbene non migrino, si spostano fino a cento chilometri in cerca di cibo per l’intera colonia. Erbivori, la loro dieta è costituita da piante acquatiche di ogni tipo.

Nella stagione delle piogge costruiscono i nidi sulla vegetazione acquatica, in prossimità di altre coppie (sono anch’essi monogami, come i cigni bianchi), con le quali formano una colonia.

Le femmine depongono tra le tre e le sette uova e le covano per 45 giorni. All’inizio i piccoli “viaggiano” sulla schiena dei loro genitori, a sei mesi sanno già volare e a due anni diventano adulti.

Potrebbe interessarti ...
6 uccelli migratori che dovete conoscere
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
6 uccelli migratori che dovete conoscere

Le migrazioni sono uno dei comportamenti più curiosi che si possano incontrare nel regno animale e, tra gli esseri viventi che migrano, a percorrer...