Coliche nei cavalli: cause, sintomi e trattamento

20 Maggio 2018

Le coliche nei cavalli, note anche come sindrome dell’addome acuto, sono una malattia assai comune che preoccupa molti proprietari di equini. Sapere se l’animale ne sta soffrendo e adottare il trattamento corretto, il prima possibile, è di vitale importanza per la sua sopravvivenza.

Cosa sono le coliche nei cavalli?

Con questo termine, si descrive un dolore acuto che provoca convulsioni nello stomaco e nell’intestino, con conseguenti gravi disagi per l’animale. Se non trattate in tempo, l’animale potrebbe persino morire per colpa di questo disturbo.

I danni provocati possono essere talmente gravi, e espandersi così rapidamente, che questo male viene trattato come un’emergenza veterinaria. Una volta che sapete cosa può accadere, vediamo assieme quali sono le cause più comuni delle coliche nei cavalli.

cavallo viene coccolato da una ragazza

Le cause delle coliche nei cavalli

Si dice che le coliche nei cavalli siano più un sintomo che un vero e proprio disagio clinico. Questo può essere innescato da una grande varierà di disturbi dell’apparato digerente o intestinale. Tuttavia, le principali cause note possono essere:

  • Alimentazione. Gli eccessi vanno evitati, sempre, in un senso e nell’altro. Quindi, una dieta eccessiva o troppo scarsa, possono essere la causa principale delle coliche nei cavalli. Potrebbe anche darsi che stiate dando al vostro equino più sostanze nutritive di quelle che gli servono, che forniate energia o proteine ​​in quantità maggiori di quelle realmente necessarie.
  • Acqua. A seconda di dove vivete, l’acqua potrebbe essere una causa scatenante. L’acqua più dura, con alto contenuto di calcio, o anche quella contaminata dalla presenza di amebe, può essere la causa di coliche nel cavallo. Oppure, gli state fornendo meno acqua di quanto il suo corpo richiede.
  • Parassiti. E’ la causa principale di coliche nei cavalli. È qualcosa che non può essere evitato, dal momento che il problema deriva dalla semplice presenza di un parassita intestinale. Ecco perché conviene realizzare, con una giusta frequenza, le normali operazioni di sverminazione.

I sintomi delle coliche nei cavalli

Per agire rapidamente dovrete conoscere i sintomi delle coliche nei cavalli. Sebbene questa sindrome abbia un’alta mortalità, può essere alleviata se si agisce nei tempi giusti. In realtà, la maggior parte delle morti avviene perché i proprietari dei cavalli non hanno dato la dovuta importanza a uno o più sintomi.

un cavallo bianco spunta con la testa dalla stalla

  • Comportamenti strani. Se il cavallo sembra avere dei flash in cui si comporta in modo strano, per esempio rotolandosi sul terreno o girando su sé stesso, questo potrebbe essere un sintomo inconfondibile delle presenza di coliche.
  • Ci saranno altri cambiamenti, come vederlo urinare più del solito o sdraiarsi più a lungo.
  • Se questa patologia è in stato avanzato o più grave, i sintomi saranno notevolmente evidenti. Ad esempio, il cavallo potrebbe avere convulsioni provocate dal dolore. L’animale potrebbe gettarsi a terra e fare movimenti improvvisi con l’intenzione di trovare un qualche sollievo.
  • Respirazione. Il respiro diventerà più accelerato, al punto che potreste pensare che il cavallo stia soffocando. Fate attenzione anche a un aumento deciso della sudorazione, forse un sintomo di febbre alta.

Trattamento delle coliche nei cavalli

Se pensate che il vostro cavallo soffre di coliche, cammina accanto a lui. Questo non lo curerà, ma lo distrarrà e gli impedirà di rotolarsi sul pavimento causandogli la pericolosa torsione intestinale.

un cavallo da corsa accompagnato dal padrone
Fonte: USDA (Foto di Bill Tarpenning)

A causa della sua conformazione fisica, i cavalli non vomitano. Da qui il rischio di morte per coliche. Lo stomaco cresce e può esplodere all’interno dell’animale. Pertanto, camminare gli impedirà di farsi male e vi darà il tempo per portarlo dal veterinario, che lo tratterà con analgesici contro il dolore.

Gli verrà somministrato dell’olio minerale attraverso una sonda, per lubrificare il sistema digestivo e come lassativo per l’animale, in modo che possa espellere tutto ciò che causa i danni. Non sarà necessario nutrirlo fino a quando il veterinario non vi darà la sua approvazione.

La cosa migliore da fare, in caso di coliche nei cavalli, è prevenirle. Pertanto, osservate il vostro animale e controllate tutto ciò che mangia. Così come eventuali cambiamenti nel suo comportamento. Avere e allevare un animale comporta una grande responsabilità; la sua salute dipenderà, sempre e comunque, da voi.