Come fare il bagno in piscina con il cane

· 27 novembre 2018
Fare il bagno in piscina con il vostro cane è un'ottima opzione per allenarsi e condividere momenti di gioia con il proprio animale domestico.

Se il vostro animale domestico ama l’acqua e vi piace giocare e divertirvi insieme, non dovete per forza aspettare di andare in vacanza. E nemmeno è obbligatorio portarlo in spiaggia che, tra l’altro, non sempre è vicina. Se prenderete le giuste precauzioni, fare il bagno in piscina con il cane può trasformarsi nella migliore opzione per trascorrere l’estate.

Come gli umani, anche gli animali non soffrono solo di malattie che interessano il corpo. Molti cani possono soffrire di altre patologie che colpiscono la mente, come la depressione. Pertanto, dovrete sempre fare il possibile affinché il vostro miglior amico sia felice, sereno e si diverta. Dedicategli più tempo che potete e allontanerete i fantasmi di qualsiasi malattia psicologica.

Fare il bagno in piscina con il vostro cane è un’ottima opzione per allenarsi e condividere momenti di gioia con il proprio animale domestico.

Consigli per fare il bagno in piscina con il cane

Vaccini e antiparassitari in ordine

Prevenire la salute del vostro animale domestico è essenziale per offrirgli una vita sana e serena. Se decidete di regalargli dei momenti di allegria in piscina è necessario, comunque, seguire una serie di accorgimenti per garantire la sua salute e quella degli altri. Per esempio, altre persone o animali che giocano nella stessa acqua.

Cane con bambino dal veterinario

La carta di vaccinazione del vostro cane deve essere correttamente aggiornata. Vi consigliamo vivamente di somministrare il trattamento antiparassitario alcune settimane prima di fare il primo bagno in piscina con il cane.

Tempi di adattamento

L’adattamento è un processo che non avviene in modo automatico. Se è la prima volta che il vostro animale fa il bagno in piscina, lasciate che si adatti in modo graduale.

Abbiate pazienza e non forzatelo mai ad entrare in piscina. Ogni cane ha tempi di adattemento differenti e un miglior, o peggior, rapporto con il mezzo acquatico.

Cercate di tranquillizzarlo, attirate la sua curiosità, usando anche dei giocattoli, per eliminare qualsiasi paura e aiutandolo a vedere la piscina come qualcosa di positivo e divertente.

Stategli vicino e rivolgetegli parole di incoraggiamento, parlando in modo sereno e calmo.

Livelli adeguati di cloro

Gli animali hanno una tolleranza diversa al cloro rispetto agli umani. È molto importante controllare il livello di questo prodotto chimico prima di fare il bagno in piscina con il cane. Inoltre, dovrete fare in modo che la piscina sia ad uso esclusivo di cani e padroni.

La giusta quantità di cloro è essenziale per mantenere pulita e alta la qualità di acqua nella piscina. Può eliminare fino al 99% di funghi, batteri e altri parassiti acquatici.

Attenzione però: troppo cloro (o altre sostanze chimiche) possono causare gravi danni alla salute degli animali domestici. Per esempio irritazioni a pelle ed occhi, oltre che intossicazione, nel caso in cui il cane beva l’acqua della piscina.

Non lasciatelo mai da solo

Anche se lo considerate forte e robusto, il vostro cane può soffrire di crampi o intorpidimento temporaneo alle gambe. Ecco perché è molto importante non lasciarlo mai solo in piscina. Molti istruttori raccomandano di usare il guinzaglio anche quando fate il bagno in piscina insieme. In questo modo potrete spostarlo più facilmente, se necessario.

Piscine adattate ai cani

La maggior parte dei parchi di divertimento e dei centri estivi offrono piscine per cani. Esistono poi terme e altre strutture pensate esclusivamente per loro.

E’ possibile che voi stessi possediate una piscina in una casa o villetta. Ricordate di approntare sempre una scaletta per permettere all’animale di entrare e uscire comodamente.

Cura e protezione dal sole

L’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti emessi dal sole è dannosa non solo per gli esseri umani ma anche per gli animali domestici.

Sappiate che già esistono in commercio, da qualche anno, creme solari per cani. Se è estate e fa caldo, fate in modo che il vostro cane beve molto: l’idratazione è un altro problema da non sottovalutare.

Vicino alla piscina posizionate una ciotola con acqua abbondante e una zona d’ombra.

Evitate di dargli da mangiare durante il bagno

Non è consigliabile dare da mangiare al cane mentre fa il bagno in piscina. Può generare difficoltà digestive e causare vomito. Il consiglio è non dare nulla al cane nelle due ore precedenti al bagno. Potrà fare normalmente la pappa, dopo il bagno.

Fate attenzione all’acqua nelle orecchie

Le orecchie del cane meritano un’attenzione speciale. Soprattutto le razze dalle grandi orecchie come Cocker Spaniel, Basset Hound, Ladrador e Golden Retriever.

Padrone asciuga le orecchie al cane

Umidità e calore favoriscono la proliferazione di funghi e batteri nel condotto uditivo dei cani. Ecco perché è molto importante asciugare bene le orecchie dell’animale con cotone o usando una garza.

Doccia con acqua dolce per rimuovere il cloro

Dopo il bagno in piscina, sarà necessaria una buona doccia con acqua fresca per eliminare il cloro. Un consiglio che riguarda sia voi che il vostro amico a quattro zampe.

Dopo il bagno, asciugate bene l’animale con un asciugamano pulito assicurandovi che nessuna parte del corpo o della testa rimangano umide. Altrimenti, noterete un odore sgradevole e favorirete la proliferazione di funghi sulla pelle dell’animale.

Questi consigli e cure sono essenziali prima, durante e dopo che avete fatto il bagno in piscina con il vostro cane.

Autore della foto principale: Simón Avilés.