Come funzionano i localizzatori GPS per cani?

09 giugno, 2020
I padroni di cani desiderano che i propri amici a quattro zampe siano sempre al sicuro. Quindi, sapendo con certezza dove si trova e cosa sta facendo l'animale, potranno mantenere la propria tranquillità: ecco in che cosa risiede l'utilità dei localizzatori GPS per cani.
 

Come funzionano i localizzatori GPS per cani? E perché sono così utili?

Quando adottiamo un cane desideriamo per lui solo il meglio. Ci impegniamo per educarlo a rimanere nel suo giardino e gli insegniamo a muoversi con il guinzaglio quando usciamo a passeggiare. Inoltre, lo portiamo regolarmente dal veterinario, in modo che gli siano garantiti i controlli e l’assistenza necessari.

Tuttavia, dobbiamo essere sinceri: perfino ai padroni più attenti e affettuosi è capitato di perdere, in qualche situazione, il proprio animale domestico. Si tratta di un vero e proprio incubo per qualunque persona che ami il proprio amico a quattro zampe. Come conseguenza, si arrivano a provare sensi di colpa, paura e ansia in misura quasi insopportabile.

Infatti, una delle peggiori sensazioni del mondo è quella di non sapere dove si trova il vostro cane e domandarsi se è al sicuro dopo essere fuggito dal giardino perché ha sentito un rumore sconosciuto, perché è stato provocato da un altro animale oppure, semplicemente, per pura monelleria.

Al giorno d’oggi, grazie ai progressi compiuti in campo tecnologico, i padroni di cani possono proteggere con maggior efficacia i propri animali. Dotandovi di un localizzatore GPS per cani, infatti, vi sarà molto più facile e veloce riportare a casa il vostro animale domestico.

Come si collegano i localizzatori GPS per cani

Questi accessori di ultima generazione fanno uso di applicazioni per dispositivi Android o iOS, per offrire una lettura rapida dei dati che raccolgono. Sono ben pochi i localizzatori GPS per cani che offrono un’interfaccia basata sul web e la maggior parte di essi sono a pagamento.

 

Ne esistono anche di gratuiti, ma, per poter utilizzare determinate funzioni, richiedono comunque l’impiego di un’applicazione per il telefono. Se non siete un utente di smartphone, è probabile che non rappresentiate il cliente ideale per questi sistemi di controllo.

i localizzatori GPS per cani sono in grado di monitorare lo stato di salute dell'animale

La maggior parte dei GPS per cani usa il Bluetooth per la configurazione iniziale, ma sono molto pochi quelli che impiegano esclusivamente questa tecnologia.

Per esempio, esiste un localizzatore che utilizza il Bluetooth per comunicare con il vostro telefono e la stazione base/caricatore. Fino a quando il vostro animale domestico si trova all’interno della portata di uno di essi, si può ritenere che si trovi in una zona sicura.

Spesso, le stazioni base vengono impiegate per stabilire una linea di comunicazione tra il localizzatore e il vostro telefono attraverso il Wi-Fi incorporato. Sono disponibili in diverse forme e dimensioni. Altri, invece, non hanno bisogno di una stazione base separata, perché possiedono il Wi-Fi incorporato. Questi ultimi utilizzano il router di casa vostra per creare la stazione base.

Tracciamento delle attività del vostro animale domestico

 

I primi GPS per cani servivano a seguire da vicino le attività dell’animale. Questa caratteristica viene mantenuta nei dispositivi che è possibile acquistare attualmente. Alcuni dispositivi, inoltre, si dedicano in larga misura al tracciamento delle attività monitorando lo stato di salute del cane e il lavoro del veterinario.

Questi dispositivi trasmettono rapporti sulle condizioni fisiche del cane e sono in grado di mostrare diversi livelli di movimento, dal riposo a un’attività molto intensa, insieme ai valori del polso e della respirazione. Alcuni presentano una grande quantità di grafici che consentono di effettuare valutazioni e raffronti. La maggior parte dei GPS realizza i propri calcoli mediante algoritmi propri; di conseguenza, scegliete un dispositivo in base alle vostre priorità.

Trovare il vostro animale domestico attraverso un localizzatore GPS per cani

Tenete conto del fatto che i localizzatori vengono generalmente utilizzati insieme ai microchip applicati nel vostro animale domestico, non come sostituti. La maggior parte dei veterinari richiede una spesa molto bassa per installare un microchip permanente, che ha le dimensioni di un chicco di riso. Il 99% delle cliniche veterinarie e rifugi di animali domestici è dotato di uno scanner.

grazie ai localizzatori GPS per cani è possibile ritrovare tempestivamente il proprio animale
 

Questo sistema rappresenta un modo infallibile per riunirvi con il vostro animale domestico, nel caso in cui questo dovesse smarrirsi. Se il vostro cane si trova nell’area di copertura, il localizzatore comunica con le torrette telefoniche e attraverso Internet invia informazioni riguardanti la posizione del vostro peloso amico. Potete accedere a queste informazioni mediante l’applicazione presente nel vostro telefono.

Questa comunicazione, però, non è sempre istantanea: è possibile che trascorra un lasso di alcuni minuti, mentre il GPS comprende che il cane si trova al di fuori della zona di sicurezza.

Il tempo trascorso è sufficiente per consentire a un animale irrequieto di fuggire velocemente, ma è comunque preferibile essere aggiornati con qualche minuto di ritardo e riuscire a localizzarlo piuttosto che venirlo a sapere molto più tardi.

Ulteriori informazioni da prendere in considerazione

Quando acquistate un localizzatore GPS per cani, dovete tenere conto della durata della batteria, delle dimensioni del dispositivo, del materiale nel quale è stato fabbricato, della sua durata e del prezzo. Alcuni tracciatori specifici per animali domestici sono progettati per essere collocati nel collare del vostro cane.

La maggior parte sono sufficientemente resistenti alla sporcizia e all’acqua, rendendo possibile localizzare anche i più audaci nuotatori. In generale, esistono tariffe mensili o annuali associate al tracciamento tramite GPS.