Come salutano i cani?

I cani salutano in modi diversi a seconda del grado di fiducia che si stabilisce tra loro e l'essere umano. Sapere qual è la funzione di questo gesto è importante e anche curioso.
Come salutano i cani?

Ultimo aggiornamento: 09 settembre, 2021

È normale che i tutori si pongano delle domande sugli atteggiamenti dei propri amici a quattro zampe, ed anche che si chiedano come salutano i cani. Potreste aver notato che ogni volta che tornate a casa, non importa quanto tempo siate stati via, il vostro cane fa gesti, piroette ed emette suoni diversi. A volte sembra che queste posizioni non abbiano uno schema fisso.

Ora, questo comportamento può essere ripetuto o meno se la persona che arriva è qualcun altro. Ciò dipenderà dal linguaggio del corpo espresso dalla persona salutata. Non significa che il cane non saluti, è solo che non lo farà nello stesso modo in cui riceve qualcuno che considera dal suo branco.

Continuate a leggere, perché nelle righe seguenti vi diremo come salutano i cani nelle diverse situazioni. Scoprirete anche che il loro modo di esprimersi sarà diverso anche tra membri della stessa specie.

Quindi, come salutano i cani?

Il saluto dei cani dipenderà in larga misura dalla fiducia che ogni animale prova per la persona o il cane da salutare. Tuttavia, tenderanno sempre a ricevere una persona o un altro essere vivente perché sono esseri socievoli per natura.

Gli articoli indicano che i cani, come i lupi, hanno un grande istinto sociale e quindi richiedono di stabilire un ordine all’interno del branco. Nel caso dei cani domestici, è la famiglia adottiva che assume la posizione del branco o del gruppo sociale originario.

All’interno di quel sistema sociale si stabiliscono codici e linguaggi, tra cui il saluto. Approssimativamente, questo gesto si verifica nelle seguenti fasi: 

  • Avvicinamento: il cane si avvicinerà tracciando una curva con il corpo per far capire che non sta cercando guai, come suggerisce una posizione in linea retta.
  • Ispezione: in questa fase il cane identificherà i feromoni rilasciati in base ai suoi atteggiamenti nell’odore corporeo della persona salutata: paura, nervosismo, tristezza o gelosia.
  • Reazione: una volta che il cane identifica l’atteggiamento della persona salutata, reagirà. A seconda del temperamento dell’animale, scodinzolerà, salterà, abbaierà o si allontanerà.
Un cane che si diverte con la sua famiglia.

Tipi di saluti nei cani

Pertanto, ci sono tre diversi tipi di saluti nei cani, tra cui spiccano i seguenti:

  • Saluto tra due cani che si conoscono e tra le quali c’è fiducia e legame affettivo.
  • Il saluto tra due cani che non hanno legame. Ad esempio, tra una coppia di cani che si conoscono a malapena.
  • Il saluto di un cane verso le persone che fanno parte del suo branco o verso un essere umano che vede per la prima volta.

Come salutano gli altri cani?

Quando si incontrano, due cani che si conoscono iniziano un rituale in cui fanno gesti e assumono posture del corpo che indicano che sono rilassati e si sentono sicuri. I guardiani noteranno che i cani si annusano, si toccano la schiena e portano la parte anteriore del corpo a terra, mentre alzano la coda per esprimere il desiderio di giocare.

Ora, quando il saluto è dato tra due cani che non si conoscono, il rituale è molto più freddo. I gesti che fanno entrambi i canidi sono un po’ tesi. Ciascun cane attenderà la risposta dell’altro per sapere se è possibile instaurare un gioco, un comportamento amichevole o meno.

In questo caso, se l’incontro avviene tra cani che hanno avuto un corretto processo di socializzazione, l’atteggiamento che assumeranno sarà amichevole. Se invece c’è un cane con problemi di questo tipo, assumerà una postura ostile, abbaierà e ti farà sapere che non vuole condividere nulla con l’altro.

Ruolo del saluto tra cani

Quando i cani vivono in branco è più facile identificare la funzione del saluto. È un gesto che rafforza l’ordine gerarchico stabilito all’interno del gruppo sociale. A seconda della sua posizione, ogni cane assumerà determinati comportamenti.

Ad esempio, il cane dominante riceverà sempre una sottomissione che mostra, mentre il dominante sarà eretto, calmo e rilassato. Questo atteggiamento è più facile da identificare per gli umani quando un cucciolo saluta un cane anziano o anziano.

Naturalmente, gli studi indicano che questa dominanza o gerarchia non deve essere confusa con l’aggressività, perché è correlata allo status sociale all’interno della mandria, non con una posizione di violenza o di imposizione della paura. Quelle idee di “essere il maschio alfa” sono state lasciate indietro e smentite dalla scienza.

Come salutano gli umani i cani?

Il saluto dei cani agli umani include gesti diversi a seconda del livello di fiducia che hanno. Nei casi in cui il cane ha avuto problemi a socializzare con le persone, può diventare aggressivo. Tuttavia, descriveremo i passaggi che compongono il saluto tra un cane e un umano che hanno un legame consolidato:

  • Il cane salterà e si girerà: la gioia del cane quando saluta il suo umano può essere tale che gli salta e gli gira intorno.
  • Si sdraierà a pancia in su: questo è segno di sottomissione e completa fiducia, perché la pancia è una zona di elevata vulnerabilità per i cani.
  • Leccare: il cane leccherà l’umano dove può raggiungere, solitamente gambe, braccia e viso.
  • Morderà con “affetto”: oltre a leccare l’umano, il saluto includerà una sorta di morso incompleto in cui il cane apre la bocca al punto da inserirvi una parte del corpo, ma senza provocare ferite.
  • Porterà il suo giocattolo preferito: è comune che il rituale di saluto del cane includa il dono del suo bene più prezioso all’umano. Può essere una palla, un animale di pezza o un alimento.
  • Abbaia per l’emozione: è normale che il saluto includa abbaiare e persino piangere se l’emozione del cane è grande. Queste vocalizzazioni vengono sempre mescolate con alcuni degli atteggiamenti descritti.

Gli umani come devono salutare i cani?

Il saluto di un essere umano a un cane dipenderà dal fatto che lo conosca o meno. Quando si tratta di salutare un cane sconosciuto, è meglio osservarlo per identificare se è disposto o meno a socializzare. Se il cane mostra ricettività, procedete con cautela, ma non mostrate paura.

Quando si avvicina un cane sconosciuto, è necessario trasmettere sicurezza e fiducia, evitando movimenti o suoni molto improvvisi che lo possano confondere.

Se il cane è distante, è meglio rispettare il suo spazio e aspettare un po’. D’altra parte, indipendentemente dal fatto che il cane sembri ricettivo o meno, lasciate che vi annusi e si avvicini, ma non toccatelo se non siete sicuri della sua reazione.

Quando si tratta di salutare il cane di famiglia o uno che conoscete, non ci sono limiti. Quando c’è confidenza con il cane, potete accarezzarlo, prenderlo in braccio, dargli baci e giocare se il momento è giusto per lui.

Nel caso in cui il cane da salutare presenti stress o ansia da separazione, si consiglia di rivolgersi ad un etologo o esperto di comportamento. Solo allora è possibile stabilire un piano di lavoro che includa linee guida di saluto che non rafforzino il comportamento negativo.

Un cane che guarda il suo guardiano.

Come insegnare ai cani a salutare

I cani spesso imparano a salutare durante la fase di socializzazione con i loro fratelli e la loro madre. Quando ciò non accade e il canide viene separato troppo presto dalla sua cucciolata, queste linee guida dovrebbero essere insegnate a casa.

Come per l’ansia da separazione, l’ideale è andare da un professionista o un educatore canino per identificare cosa c’è di sbagliato nel tuo rituale di saluto e correggerlo in modo tempestivo. Un cane ben educato vi accoglierà con la più grande effusione del mondo e vi renderà felici ogni giorno della vostra vita.

Potrebbe interessarti ...
Tutto quello che dovete sapere sul saluto fra cani
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Tutto quello che dovete sapere sul saluto fra cani

Ci sono diversi tipi di saluto tra cani, e molto dipende dal carattere del vostro amico a quattro zampe. Qui vi diciamo tutto quello che c'è da sap...



  • Milocco, S., Dragonetti, A. Comportamiento normal y ontogenia de la conducta en caninos. Revista del colegio 34.
  • Teoría de la dominancia en perros. Asociación de Veterinarios Españoles Especialistas en Pequeños Animales (A.V.E.P.A)
  • Fisiopatología, diagnóstico y tratamiento de la ansiedad por separación en el perro. Clin. Vet. Peq. Anim., 26 (4): 329-334, 2006