Come trasportare un gatto nervoso in auto

24 Settembre 2019
La chiave per trasportare un gatto nervoso in auto è usare il rinforzo positivo, insieme a trasportino adatto alla sua taglia.

Per molte persone, viaggiare, camminare o portare il gatto dal veterinario diventa un incubo. Questa situazione provoca enorme stress, sia negli animali che nei padroni, che non sanno cosa fare per calmarli. In questo articolo, vedremo come trasportare un gatto nervoso in auto e insegnargli a viaggiare tranquillamente.

Perché il gatto è così ansioso in auto?

Prima di tutto, bisogna capire che è normale che il gatto sia ansioso, nervoso e perfino spaventato quando viaggia per la prima volta in auto. A maggior ragione se il gatto non è stato correttamente abituata a stare nel trasportino.

Può anche succedere che non abbia mai provato la sensazione di stare all’interno di un veicolo in movimento, il che può causare nausea e vertigini. I gatti si aggrappano alla loro routine e al loro ambiente – compresi gli individui e gli stimoli che lo compongono – per sentirsi sicuri e non esporsi a rischi inutili.

Quando percepisce un improvviso cambiamento nel suo ambiente o subisce stimoli provenienti da un contesto che non riconosce, il suo corpo reagirà per uscire da questa situazione. Paura, ansia e stress fanno parte di questo meccanismo di difesa naturale, che consente all’animale di rimanere vigile, fuggire o agire per sopravvivere.

Il viaggio in auto e il restare chiuso nel trasportino costituiscono un’esperienza totalmente nuova per il vostro gatto. Pertanto, se in precedenza non li avete abituati a stare in macchina, non possiamo aspettarci che questa situazione sia comoda per loro: quando entrano nel veicolo, la loro prima reazione sarà probabilmente quella di uscire rapidamente.

Ricordate che tutti gli animali hanno bisogno di tempo per abituarsi a nuovi ambienti, situazioni e realtà, tra le altre cose, perché l’adattamento è un processo e non un fatto che si verifica dall’oggi al domani. Quindi, se volete prevenire il nervosismo o calmare un gatto nervoso in macchina, dovete essere pazienti e rispettare il loro tempo di adattamento.

Gatto in auto
Come trasportare un gatto nervoso in auto

Quanto tempo può impiegare un gatto ad adattarsi all’auto e al viaggio in auto? Ciò dipenderà dalla personalità di ogni micio, dall’ambiente e dal sostegno fornito dal suo padrone.

In ogni caso, trasportare un gatto nervoso in auto richiede un lavoro attento per favorire il suo adattamento a questo contesto. Ecco alcuni suggerimenti che vi aiuteranno in questo processo.

1. Scegliere il trasportino ideale

La scelta del trasportino è di grande importanza, perché il vostro gatto deve sentirsi a proprio agio e sicuro per viaggiare all’interno. Attualmente, esiste una grande varietà di modelli nei negozi di animali e questo può persino rendere la vostra decisione difficile.

Nella scelta del trasportino dovete scegliere un prodotto di alta qualità, realizzato con materiali resistenti che garantiscono sicurezza e che siano resistenti e durevoli.

Le dimensioni devono essere adeguate: un trasportino troppo piccolo e scomodo può dargli la sensazione di sentirsi in trappola. Il vostro gatto deve muoversi, alzarsi e girare all’interno del trasportino con una certa libertà.

2. Abituare il gatto a rimanere calmo all’interno del trasportino

Il primo passo per trasportare un gatto nervoso in auto è farlo abituare a stare nel trasportino. È meglio iniziare questo processo di adattamento mentre il gatto è ancora un cucciolo.

Viaggiare con il gatto

I cuccioli di gatto hanno il carattere più flessibile e formano le loro nozioni di convivenza e comportamento durante i primi mesi della loro vita. Tuttavia, con pazienza e utilizzando il rinforzo positivo, anche i gatti adulti possono imparare a stare tranquilli nel loro trasportino.

È un processo che richiede tempo. Dapprima dovrete convincere il micio a entrare da solo nel trasportino, di sua spontanea volontà. Per fare questo, potete presentargli del cibo.

Quando il vostro gatto è calmo in presenza del trasportino, potete iniziare a lasciarlo da solo all’interno per alcuni secondi. Successivamente, premiate il loro buon comportamento con una ricompensa o uno snack. A poco a poco, l’animale saprà che questo ambiente è sicuro e potrà trascorrere più tempo nel trasportino.

3. Per trasportare un gatto nervoso in auto ci vuole pazienza

Quando il gatto si sarà abituato a stare nel trasportino, inizierà il processo di adattamento per viaggiare in auto. Per cominciare, dovrete portare il vostro gatto in auto nel suo trasportino solo per pochi minuti, senza mettere l’auto in movimento. Si tratta di una simulazione di un vero giro in auto (ricordatevi di mettervi al posto di guida).

Quindi, potete fare dei piccoli viaggi, da 5 a 10 minuti, osservando sempre il comportamento del gatto. A poco a poco, sarà possibile osservare che l’animale non sarà più ansioso o spaventato.

Con questi tre consigli di base, sarà possibile trasportare un gatto nervoso in auto. Tuttavia, se il vostro gatto è ancora nervoso o ansiosa, è meglio consultare il veterinario.