6 comportamenti strani dei gatti da conoscere

6 comportamenti strani dei gatti da conoscere

Ultimo aggiornamento: 06 novembre, 2017

Nessuno può negare che i gatti siano gli esseri più straordinari del pianeta. Ci stupiscono ogni giorno con la loro vitalità, la loro curiosità e la loro indipendenza. Se ne avete appena adottato uno o da tempo convivete con il vostro micio, sicuramente avrete notato che spesso questi piccoli felini mostrano dei comportamenti particolari, apparentemente inspiegabili.

In questo articolo abbiamo riunito quelli più ricorrenti e vi aiuteremo a capire cosa provoca questi atteggiamenti per conoscere, ancora meglio, il vostro amico a quattro zampe.

Principali comportamenti strani dei gatti

I gatti non finiranno mai di stupirci… I loro strani comportamenti a volte possono perfino spaventare, dal momento che risultano poco comprensibili. Ad ogni modo, occorre sempre tener presente che stiamo parlando di una specie molto intelligente e quindi le loro modalità di agire hanno sempre una spiegazione. Vediamo dunque 6 comportamenti strani dei gatti che non tutti riescono sempre ad interpretare.

gatto arancione appoggiato ad un palo di legno

1. Strofinarsi su persone od oggetti

Siete appena tornati a casa o vi trovate seduti sul divano quando, improvvisamente, arriva il vostro gatto e inizia a strofinare il corpo sulle vostre gambe. Per quale ragione? Beh, perché è molto felice che ci siate! Sul muso dei gatti sono presenti delle ghiandole olfattive assai sviluppate. Quindi, non appena l’animale strofina naso e baffi su un oggetto o una persona, da un lato lascia il proprio odore, dall’altro ottiene il vostro che è, ovviamente, familiare e rassicurante.

Se lo vedete sfregarsi contro un giocattolo, un mobile o un letto, sta semplicemente marcando il territorio. È un modo per dire “questo è mio”, proprio come se volesse mettere un’etichetta o, ancor meglio, un transenna o un lucchetto.

2. Dormire nel lavandino (o nel bidè…)

Perché i gatti amano entrare nel bagno? Sicuramente, se lasciate aperta la porta di questa zona della casa, lo troverete lì, accovacciato nel lavandino o nel bidè. Dal momento che i gatti, generalmente, non amano l’acqua, la spiegazione va cercata altrove. Si tratta della ricerca di una tana sicura. Il vostro gatto, insomma, per le ridotte dimensioni dei lavandini (come scatole di scarpe e altri pertugi), solamente cerca un luogo sicuro dove riposare tranquillo.

E, dal momento che già ci troviamo in bagno, sarebbe utile rispondere ad una seconda domanda: perché i gatti bevono l’acqua dal gabinetto? Qualcosa di simile succede anche con i cani… La ragione è molto semplice: non vedono quel posto come noi umani, ma come una semplice fonte d’acqua corrente. Inoltre, spesso è più fresca di quella che lasciate loro nella ciotolina.

3. Morsi “a tradimento”

Quando state giocando con il vostro gatto, tutto va bene, finché improvvisamente, senza alcuna ragione apparente, vi morde. I gatti hanno una grande capacità di regolare le proprie emozioni, e se qualcosa li disturba o vogliono “smettere” di giocare, reagiscono in questo modo. Morsi improvvisi, ovviamente, ma che vengono dati senza l’intenzione di far male. Quando ciò accade, fatevi da parte e lasciate che sia poi il vostro animale a cercarvi di nuovo.

4. Saltare e correre all’impazzata

Se avete un gatto in casa, specialmente di sera, avrete visto come comincia a saltare fuori dal nulla e a correre in giro per la casa, arrampicandosi su mobili, inseguendo oggetti, scendendo le scale, ecc. Questi strani comportamenti si verificano con l’approssimarsi delle ore notturne. Non è che il vostro micio sia impazzito o sia stato posseduto da uno spirito maligno.

In realtà, il suo è un modo per bruciare le energie che non ha potuto scaricare durante il giorno. Per evitare questo, cercate di giocarci di più, prima di andare a letto. Tenete presente, poi, che il gatto è un formidabile cacciatore. E il suo istinto felino si accende proprio al calar del sole, quando le sue ‘prede’ teoricamente sono più vulnerabili.

gatto salta verso uomo

5. Arricciare la coda

La velocità e i movimenti che il gatto fa con la coda sono legati ai suoi differenti stati d’animo. Se la muove lentamente, è perché è rilassato e divertito. Se la vedete oscillare, colpendo il suolo con la punta, c’è qualcosa che lo rende nervoso, è arrabbiato o persino afflitto da qualcosa. Prestate molta attenzione alla contrazione della coda per sapere cosa succede. Per poter capire meglio il vostro amico a quattro zampe, osservate anche la posizione delle sue orecchie e se gli occhi sono sgranati o socchiusi. Su I miei animali abbiamo spesso parlato del significato dei movimenti della coda dei gatti.

6. Impastare con le zampe

Purtroppo, i gatti non sanno cucinare. Al massimo possono offrirvi qualche preda di caccia. Spesso, però, avrete notato che, da una posizione seduta, il micio usa le due zampette anteriori per ‘impastare’ il morbido tessuto di un cuscino o un tappeto. Si tratta di una prassi evidenziata specialmente nei cuccioli o nei gatti giovani e li ricollega all’età dell’allattamento. Proprio con questa pressione, si agevola la fuoriuscita di latte materno dalle mammelle. Significa serenità, piacere e rilassamento. Buon segno per voi padroni.

Fonte dell’immagine principale: C * A (t)

Potrebbe interessarti ...
Come lavare il gatto che ha paura dell’acqua
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Come lavare il gatto che ha paura dell’acqua

Lavare il gatto spesso è un lavoro duro e complicato. Ecco i migliori consigli utili per poter lavare il vostro micio in casa nel modo più sicuro p...