Conosciamo insieme 6 razze di lupo

Il Canis Lupus è un mammifero carnivoro dal quale discende il cane. I lupi sono nativi dell’America del Nord, dell’Eurasia e del Medio Oriente, e ai giorni d’oggi sono presenti in meno zone a causa della caccia e della deforestazione. In questo articolo vi parleremo delle razze di lupo ancora esistenti.

Caratteristiche del lupo

Si tratta di un predatore con un dentatura identica a quella dei cani, che vive nelle foreste boreali, nei boschi, sulle montagne, nelle praterie e nelle tundre. Le sue dimensioni e il suo peso dipendono dalla razza, però oscillano tra i 60 e i 90 cm, e può raggiungere i 70 kg.

I lupi possono cacciare sia di giorno che di notte, e possono camminare per molti chilometri senza riposarsi grazie alla loro vista e al loro olfatto. Inoltre, possiedono un pelo abbastanza spesso, che è diviso in strati. La parte esterna è resistente all’acqua e all’umidità, mentre quella interna li isola dal freddo. Il colore varia in base all’ecosistema in cui si trovano.

lupo

La loro gestazione dura circa due mesi. Quando nascono, i cuccioli hanno un pelo molto scuro e gli occhi azzurri. Inoltre, sono sordi e ciechi, quindi dipendono totalmente dalla madre. Vivono dentro a delle tane fino alle 3 settimane di vita e cominciano ad uscire quando hanno circa due mesi.

Il lupo è un animale solitario durante la caccia, che può sopravvivere per vari giorni senza mangiare e le sue prede possono essere anche più grandi di lui: pecore, cervi, capre, renne, alci, etc. Possono cacciare anche specie più piccole, come lepri e roditori.

Quali sono le razze di lupo esistenti?

Le sottospecie di lupo vivono in zone come l’Eurasia, l’Oceania e il Nord America. Ecco le più note:

1. Lupo grigio

Pesa circa 55 kg e, sebbene l’aggettivo grigio derivi dal suo pelo, può averlo anche nero, bianco e rossastro. Ha il muso e la testa stretti in relazione alle altre specie ed è un po’ più lento rispetto agli altri lupi.

Non sarà il più veloce, ma i suoi denti affilati gli permettono di penetrare tre volte più in profondità degli altri. Comunica con il suo branco tramite varie forme verbali, tra cui gli ululati, e può adattarsi a qualsiasi ambiente se riesce a procurarsi del cibo.

2. Lupo Iberico

Come indica il suo nome, questa razza vive nella Penisola Iberica, maggiormente a nord del fiume Duero. E’ importante sottolineare che il lupo iberico è a rischio d’estinzione.

Morfologicamente parlando, è di taglia media, può raggiungere i 70 cm d’altezza e pesare circa 50 kg. Inoltre, il suo mantello presenta della macchie scure sulla coda, e la testa è grande e massiccia, mentre le orecchie sono triangolari e ha dei segni bianchi sul muso. Si nutre di mammiferi e di erbivori di grandi dimensioni.

3. Lupo artico

Questo esemplare è una sottospecie del lupo grigio, e il suo pelo è completamente bianco per il fatto che deve confondersi con la neve. Si alimenta di caribù e di buoi muschiati, e si trova principalmente nelle gelide zone dell’Alaska, della Groenlandia e del Canada.

Per il fatto che vive in luoghi estremamente freddi, ha uno strato esterno di pelo che si infoltisce durante l’inverno. Inoltre, ha le orecchie piccole per mantenere il calore e per regolare la temperatura corporea, mentre le zampe sono robuste per poter camminare sopra la neve ed il gelo. Vive in branco ed è abbastanza territoriale. 

Lupo arabo

Fonte: Ahmad Qarmish12

4. Lupo arabo

Questa razza vive nella Penisola Araba, soprattutto in Iraq, in Giordania, in Egitto ed in Israele. Per quanto riguarda la sua alimentazione, mangia lepri, pecore, capre e carogne. Il numero di questa specie di lupo è aumentato dopo che è stato proibito dargli la caccia in Oman, sebbene non ci siano grandi branchi.

E’ un animale di taglia piccola, con un pelo grigiastro corto e fino. Non possiede le ghiandole sudoripare e per controllare la temperatura usa l’affanno. 

5. Lupo rosso

Il suo nome deriva dal colore del suo pelo marrone focato. Presenta un segno bianco intorno al muso, ed ha la testa e le orecchie molto grandi. Questa specie vive in Carolina del Nord e del Sud (Stati Uniti).

E’ un lupo abbastanza socievole, però all’interno del suo branco esiste una gerarchia. Si riproduce tra febbraio e marzo, e le femmine possono dare alla luce fino a 10 cuccioli. Sfortunatamente, è un’altra delle razze di lupo che rischiano l’estinzione.

6. Lupo etiope

Infine, il lupo etiope si confonde con gli sciacalli per il suo aspetto fisico e per la sua taglia media. Ha il muso più appuntito delle altre specie e può essere di colore rosso, bianco e marrone. 

E’ una razza esclusiva dell’Africa, il cui habitat si localizza vicino alle zone di montagna ed in alcune pianure. E’ un animale molto territoriale e aggressivo rispetto agli altri lupi, vive in branchi composti da sei membri e si alimenta di roditori.

Ecco altre razze di lupo: himalayano, indiano, di Valencia, italiano, rumeno, russo, della steppa, tibetano, di Honshū, messicano, di Terranova, delle praterie e della tundra americana.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche