Consigli per proteggere il vostro cane dalle punture di insetto

19 Settembre 2019
Anche se possono sembrare inoffensive, alcune zanzare possono produrre delle larve all'interno del cuore e, di conseguenze, provocare la morte del cane. Eccovi alcuni consigli per proteggere il vostro cane dalle punture di insetto.

La primavera e l’estate sono le stagioni nelle quali gli animali domestici sono maggiormente esposti alle punture di insetto. Conoscere le misure preventive da adottare, così come i trattamenti specifici da applicare per ogni lesione, farà sì che il vostro cane goda di buona salute senza che debba rinunciare ai piaceri offerti dalla natura.

A dispetto delle loro piccole dimensioni, gli insetti possono costituire una notevole minaccia per gli animali domestici che trascorrono del tempo all’aria aperta. Inoltre, il rischio può aumentare a causa della grande varietà di insetti e dei diversi sintomi provocati dall’attacco di ognuno di essi.

Prima di ricorrere a una qualunque raccomandazione di carattere veterinario, è necessario rispettare alcune importanti regole basilari di igiene.

  • Lavaggio adeguato. La frequenza dei bagni da effettuare dipende da fattori atmosferici, dal tempo che il cane trascorre all’aperto e anche dalla sua razza. Così, quelli che presentano una pelliccia più folta o una pelle ricca di pieghe, nelle quali può accumularsi la sporcizia, avranno bisogno di una pulizia più approfondita. Allo stesso modo, bisogna controllare i cuscinetti o la zona delle orecchie, nelle quali tendono ad annidarsi con maggiore frequenza le zecche.
  • Igiene domestica. Proprio come è importante la cura del corpo dell’animale, allo stesso tempo è necessario tenere sotto controllo le condizioni dell’ambiente in cui vive. Sotto questo aspetto, bisogna dare rilievo sia agli oggetti del cane che al resto della casa. L’installazione di zanzariere o la realizzazione di una corretta ventilazione contribuiranno a evitare le punture di insetto.
Le punture di insetto possono essere davvero pericolose per il vostro cane

  • Evitare possibili sorgenti di infezione. Anche se può essere difficile controllare la strada percorsa da un cane che si trova in mezzo alla natura, bisogna cercare di evitare stagni, fango o luoghi che presentano un eccesso di umidità. Per questa ragione, nel caso in cui si disponga di un giardino, è importante il suo adeguato mantenimento, soprattutto se si tratta del luogo in cui l’animale trascorre abitualmente la sua giornata.

Misure specifiche contro le punture di insetto

Dopo che sono state garantite le abitudini di igiene interna ed esterna, è fondamentale sapere quali sono le misure preventive e lenitive specifiche da adottare contro ogni insetto. Tra le più comuni possiamo trovare le seguenti:

  • Zecche. Anche se la loro diffusione è maggiore in ambienti rurali, i parchi o il contatto con altri animali può favorire il contagio all’interno della città. Sono facili da riconoscere, a causa della loro forma e dimensioni, ma, per estrarle, è necessario seguire una procedura adeguata. Per evitarle è utile l’impiego di spray, collari antiparassitari, pipette o altri dispositivi di farmacologia veterinaria.
  • Pulci, pidocchi e acari. Sono gli insetti più comuni e la loro presenza è associata alla scarsa igiene e all’assenza di spazzolatura per rimuovere la polvere. La sintomatologia è evidente, perché questi parassiti provocano all’animale un prurito eccessivo. Proprio come accade nel caso delle zecche, i collari e i trattamenti topici risultano la misura più efficace.
Il tempo che il cane trascorre all'aperto aumenta la sua esposizione alle punture di insetto

  • Zanzare. Proprio come per gli esseri umani, le loro punture sono più frequenti durante l’estate o in luoghi umidi. I disturbi più comuni che ne derivano sono l’arrossamento, il gonfiore e l’orticaria. Anche se possono sembrare inoffensive, le zanzare possono provocare una delle malattie più pericolose causate dalle punture di insetto, che portano ai cosiddetti vermi nel cuore. Per trattare questa malattia sono disponibili farmaci e dosi in funzione delle dimensioni e dell’esposizione a cui è stato sottoposto l’animale.
  • Api e vespe. Oltre al dolore e al prurito intenso provocati dalle loro punture, possono risultare molto pericolose nel caso di cani allergici. In presenza di una reazione allergica, possono verificarsi diarrea, vomito o perfino arresti cardiaci. Per questa ragione, se esiste il sospetto di una sintomatologia estrema, è necessario rivolgersi al veterinario al più presto possibile.

La grande varietà degli insetti fa sì che la più importante contromisura sia costituita dalla prevenzione. A questo scopo, l’igiene e le cure veterinarie risultano di fondamentale importanza.

  • Murphy, K. (2019). Hill’s. How to Spot & Treat Dog Bug Bites. Recuperado de https://www.hillspet.com/dog-care/routine-care/common-dog-bug-bites
  • Off. 5 ways to protect your pets from insects. (S.f). Recuperado de https://off.com/en/inspiration/family-fun/5-ways-protect-your-pets-from-insects.