Allergie nei cani: cause e sintomi

12 Gennaio 2019
Le allergie dei cani sono una realtà che può ridurre significativamente la qualità della vita del vostro animale domestico. Ecco perché è fondamentale imparare a conoscere e riconoscere cause e sintomi.

Anche gli animali domestici, purtroppo, soffrono di particolari malattie e patologie che interessano anche gli esseri umani. Tra queste, sicuramente, meritano particolare attenzioni le allergie nei cani.

Possono comparire sotto forma di prurito alla pelle, interessando anche le orecchie o le zampe, senza scordare possibili problemi digestivi che scaturiscono in una diarrea cronica.

Tutti questi e altri sintomi possono rendere assai difficile la vita del vostro cane e complicare la convivenza in casa.

Quando parliamo di “sintomi”, ci riferiamo al risultato di una risposta immunitaria inadeguata rispetto a un agente o stimolo esterno.

E, come le persone, anche i vostri amici a quattro zampe ne possono soffrire. Vediamo allora di conoscere meglio cause e sintomi delle principali allergie nei cani.

Allergie nei cani: allergie cutanee

Allergie cutanee, alimentari e ambientali sono una vera minaccia per i cani ed i loro proprietari. E, come se ciò non bastasse, i sintomi di tutti questi diversi tipi di allergie possono confondersi e sovrapporsi.

Le allergie cutanee, note anche come “dermatiti allergiche”, rappresentano il disturbo più frequente nei cani. Generalmente, alla loro base è possibile individuare tre cause principali:

  • Dermatite allergica dovuta alla presenza di pulci
  • Possibili intolleranze alimentari
  • Eccesso di contatto con allergeni ambientali

La dermatite allergica dovuta alle pulci è una semplice reazione dovuta alla presenza di questi spiacevoli parassiti.

Alcuni cani sono allergici alla saliva delle pulci, il che innesca un insopportabile prurito, specialmente alla base della coda.

La pelle può diventare rossa, gonfiarsi e possono persino comparire delle evidenti croste.

Non deve poi sorprendere che patologie interne, come le allergie alimentari, possano ripercuotersi anche a livello della pelle.

Il prurito a zampe e orecchie, che interessa cani che soffrono per colpa di un’intolleranza alimentare, può essere accompagnato da sintomi gastrointestinali anche gravi.

Piccolo labrador si gratta un orecchio

Gli allergeni ambientali come polvere, polline e muffe possono causare irritazioni e reazioni allergiche o anche dermatite atopica.

Nella maggior parte dei casi queste allergie sono stagionali, quindi è possibile che il prurito si verifichi solo in determinati periodi dell’anno.

Come con le allergie alimentari, le aree più colpite sono le zampe e le orecchie. Tuttavia, i sintomi possono anche apparire in altre zone come il muso, l’inguine e il contorno occhi.

Tutte le allergie cutanee rappresentano un rischio di infezione secondaria. Se il vostro cane si graffia, si morde e si lecca con molta veemenza, esiste il rischio che la pelle venga maggiormente esposta a lieviti e infezioni batteriche che dovranno essere adeguatamente trattate.

Allergie nei cani: allergie alimentari

Le allergie alimentari non sono così comuni come pensano le persone.

In questi casi, si determina una risposta immunitaria molto ampia, che può provocare sintomi a livello della pelle (con la presenza di orticaria, gonfiore del muso, prurito), problematiche di tipo gastrointestinali (vomito e/o diarrea) o una combinazione di entrambi.

Sono comunque rari i casi di anafilassi, una reazione allergica incontrollabile e rapida che può essere persino letale (il famoso “shock anafilattico”).

Quando un cane presenta i sintomi di un’allergia alimentare, in realtà significa che presenta un’accentuata sensibilità verso un determinato alimento, definita appunto come “intolleranza”.

Questa particolare sensibilità nei confronti di cibi o ingredienti specifici, a differenza delle allergie vere e proprie, non implica sempre una risposta immunitaria.

Al contrario, si tratta di una reazione graduale ad un elemento considerato nocivo dall’organismo del cane. Alcuni esempi possono essere le uova, il mais, farine e grani, la soia o anche il semplice latte.

I cani interessati da intolleranza alimentare possono presentare diversi sintomi, principalmente di tipo gastrointestinale come vomito e diarrea, ma anche di carattere dermatologico.

Ecco dunque il presentarsi di prurito a livello di pelle e mantello, così come infezioni croniche vicino a orecchie e zampe.

Cucciolo in gabbia con la zampa fasciata

Per diagnosticare e curare un’allergia alimentare è necessario consultare il veterinario che vi aiuterà a riconoscere e arginare i sintomi mostrati dal vostro animale domestico.

Ci vorrà forse del tempo, ma sarà fondamentale l’aiuto del medico per poter individuare gli ingredienti a rischio e i cibi che dovrete eliminare dalla dieta del cane.

Reazioni allergiche acute

Probabilmente, la reazione allergica acuta è il fenomeno più pericoloso per la salute del vostro amico a quattro zampe.

I cani, come le persone, possono soffrire di shock anafilattico se la risposta del loro organismo a un allergene è eccessivamente smisurata e rapida. Se non trattata in tempo, questa pericolosa situazione può avere un epilogo molto triste.

Le punture di api e le reazioni a un vaccino possono causare anafilassi in alcuni esemplari. Ecco perché è importante far visitare il cane prima di somministrare nuovi vaccini, farmaci o prodotti alimentari.

Fortunatamente, ad ogni modo, si tratta di situazioni limite e che si presentano con una certa rarità.

I cani possono anche sviluppare orticaria o mostrare gonfiori sul muso in risposta a un allergene. Anche se può spaventare l’infiammazione di muso, gola, labbra, palpebre e orecchie, raramente queste reazioni sono fatali.

Recatevi con la massima urgenza dal veterinario che potrà trattare questi sintomi grazie all’uso di specifici antistaminici.

Sintomi delle allergie nei cani

I sintomi delle allergie nei cani possono variare a seconda della causa. Ad esempio, un cane che soffre di shock anafilattico avrà un calo nel livello di zuccheri nel sangue (per via della sorprendente reazione immunitaria messa in atto dall’organismo): una fattispecie ben distinta da un altro esemplare colpito da un’intolleranza alimentaria o con un’allergia cutanea in corso.

Tuttavia, come norma generale, ecco i principali sintomi di reazione allergica nei cani:

  • Prurito
  • Orticaria
  • Gonfiore di muso, orecchie, labbra, palpebre e orecchie
  • Pelle arrossata e infiammata
  • Diarrea
  • Vomito
  • Starnuti
  • Prurito alle orecchie
  • Infezioni croniche alle orecchie
  • Eccessiva lacrimazione oculare
  • Leccamento ossessivo

Se possedete un cane già da qualche tempo, vi sarete accorti che alcuni di questi sintomi sono comuni ad altre condizioni.

Ad ogni modo, servono como campanello di allarme e l’importante sarà recarvi subito dal veterinario che si occuperà di realizzare una diagnosi accurata e chiarire ogni dubbio sullo stato di salute del vostro amico a quattro zampe.