Cosa fare se il cane ha paura dei petardi

28 Gennaio 2018

Durante il capodanno o il periodo di carnevale, vengono usati molto spesso i fuochi d’artificio e i petardi. Sebbene siano delle feste molto divertenti, soprattutto per i bambini, i cani che ne hanno paura stanno molto male. Ecco alcuni consigli su come risolvere questo problema.

La paura e i suoi meccanismi

La paura dei petardi si può superare, però si ha bisogno di tempo e di un addestratore competente. Qualche giorno prima delle feste, potete prendere alcune precauzioni che saranno orientate, in particolar modo, a garantire la sicurezza del vostro cane e a minimizzare gli effetti che i botti hanno su di lui. 

Quando un animale ha paura, compie queste 3 azioni: fuggire, lottare o arrendersi. Nel caso dei cani, il loro primo istinto sarà sempre quello di fuggire, anche se in altre occasioni potrebbero provare a reagire, sebbene il rumore dei petardi non rappresenti un nemico fisico. Quasi sempre però l’animale vuole tornare a casa sua.

cucciolo di cane spaventato nascosto

Preparate la vostra casa

Sapete già che il vostro cane potrebbe entrare nel panico per via dei petardi. Prima di tutto, garantite la sicurezza del vostro amico peloso, e la casa in cui vivete è il primo luogo nel quale deve sentirsi al sicuro.

Dovete bloccargli l’accesso al balcone e chiudere le finestre. Tutti gli anni si leggono notizie di cani che per la paura si buttano dalla finestra, ferendosi o morendo per la caduta.

Nelle case con giardino, controllate lo stato delle recinzioni. Se ci sono dei buchi, il cane potrebbe scappare. Inoltre, se la recinzione è bassa potrebbe anche saltare, quindi valutate l’opzione di non farlo uscire in giardino in questi giorni.

Il cane non deve neanche avere a disposizione degli oggetti che potrebbe mordere. Per scaricare lo stress, i cani masticano delle cose, e se dovesse capitare, non devono essere né tossiche né pericolose per lui.

Una zona sicura per i cani che hanno paura dei petardi

Potete creare un posto sicuro per il cane che lo aiuti a superare la paura di queste giornate. Dev’essere un luogo all’interno della casa nel quale non possa capitare nulla di male all’animale. Questa stanza deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Il cane deve poterci entrare 24 ore al giorno. Per esempio, se si nasconde dentro la vasca, la porta del bagno deve rimanere aperta e, se si rifugia lì, non dovete obbligarlo ad uscire.
  • Se la stanza non viene scelta dal cane, fatelo voi. Molti cani già hanno dei luoghi preferiti però, se quando hanno paura vagano persi per la casa, guidatelo voi verso un luogo che avete già stabilito.
  • Dev’essere isolata dall’esterno. Non deve avere le finestre aperte e, se è possibile, le persiane o le serrande della stanza devono essere abbassate. 
  • Se il cane sceglie di rifugiarsi in un luogo, dovete mettergli a disposizione dell’acqua (l’affanno è un segnale di paura) e il vostro conforto. Non forzatelo ad uscire dalla stanza.

Cambiate la routine delle passeggiate

Riducete il numero delle passeggiate o la loro durata se è necessario. Ci sono delle ore del giorno in cui i botti o i petardi vengono fatti scoppiare di meno.

cane nascosto dietro le gambe del padrone

E’ meglio fare delle passeggiate corte e tranquille piuttosto che lunghe e piene di timori. Per alcuni giorni portateli a spasso meno volte al giorno. I cani che hanno paura dei petardi apprezzeranno il fatto di non essere esposti ai rumori della strada. 

Precauzioni da prendere

Se avete un cane che ha paura dei petardi, prendete delle precauzioni prima di portarlo a fare le passeggiate: le pettorine sono più sicure dei collari, e quelli d’addestramento aumentano ancora di più la paura del cane.

Se per un rumore il cane tira il guinzaglio, non rischiate che si tolga o che si stacchi la fibbia della pettorina. Il cane potrebbe fuggire senza sapere come tornare a casa, e se vivete in una zona in cui passano molte macchine, la vita dell’animale sarà in pericolo.

Una pettorina o un collare nuovi non sono costosi e potrebbero fare la differenza. Vale sempre la pena rinnovare gli oggetti personali del cane, soprattutto in questi periodi.

Casi estremi

Ci sono alcuni casi estremi di cani che si paralizzano o che stanno talmente male da vomitare, da smettere di mangiare e da fare i loro bisogni in giro per casa. 

Questi casi estremi vanno analizzati da un veterinario. Di fronte ad una situazione del genere, potrebbero essere necessari degli ansiolitici – non dei sedativi – che li aiutino a superare questi periodi. Non gli faranno dimenticare le proprie paure, ma gli permetteranno di sopravvivere durante queste feste.

Una volta passate queste giornate, il cane dovrebbe essere visto da un educatore cinofilo che lo aiuti a superare i suoi timori. Un paura così intensa compromette il benessere dell’animale, quindi dovete prenderla in considerazione.