Cosa fare se si trova un gatto di casa abbandonato?

Cosa fare se si trova un gatto di casa abbandonato?

Ultimo aggiornamento: 24 marzo, 2017

Se per strada vi imbattete in un gatto di casa abbandonato o smarrito, cosa fare? Beh, la prima cosa e la più importante è non restare indifferenti e cercare di trovare una soluzione. Il nostro intervento, in alcuni casi, può fare la differenza tra la vita e la morte dell’animale.

Passaggi da seguire se si trova un gatto di casa abbandonato o smarrito

Per prima cosa, bisogna verificare se, effettivamente, si tratta di un gatto di casa. Questo non vuol dire che non dobbiamo preoccuparci dei gatti randagi, ovvero di quei felini che hanno imparato a sopravvivere per strada o quelli che, direttamente, vi sono nati e vanno da soli o in gruppo.

Tuttavia, un gatto di casa abbandonato o smarrito di solito non possiede le risorse sufficienti per difendersi in un ambiente che a lui si presenta ostile. Per esempio:  

  • Zone transitate da molti veicoli.
  • Presenza di cani o persone aggressive.
  • Difficoltà per ottenere cibo.

In questo senso, l’animale, se non è molto spaventato, cercherà sicuramente il vostro contatto o, almeno, non scapperà. In ogni caso, è importante conquistare la sua fiducia. Una volta fatto ciò, dovete controllare se ha un collare identificativo, in modo da poter contattare i suoi padroni.

Se trovate per strada un gatto di casa abbandonato o smarrito, non voltatevi dall’altro lato. Siate sensibili al tema e cercate di rintracciare i suoi padroni oppure cercate una nuova casa all’animale.

Come verificare se il gatto che avete trovato ha un padrone che lo cerca?

Se il felino è privo di identificazione visibile, chiedete ai vicini o ai passanti se sanno se il gatto in questione è di qualcuno. Controllate anche se vi sono in zona cartelli con la foto dell’animale oppure, se avete accesso ad internet, verificate se ci sono annunci su pagine web o sui social network di qualcuno in cerca del gatto.

Anche se la vostra ricerca non darà risultati positivi, l’ideale è aspettare un po’ e vedere se, alla fine, appare il padrone oppure un’altra persona del quartiere che possa darvi informazioni sul felino. Conviene anche osservare se si tratta di una femmina con i cuccioli, perché forse è proprio questo il motivo del suo abbandono; invece, se si tratta di un gattino molto piccolo, assicuratevi che la madre non lo stia cercando.

Trascorso un po’ di tempo senza novità e quando di certo il gatto sarà più amichevole nei vostri confronti, potete optare per portarlo da un veterinario in modo da verificare se ha un microchip. Se non è possibile identificare l’animale nemmeno in questo modo oppure se è possibile, ma i suoi padroni non rispondono, è arrivato il momento di prendere una decisione.

In cerca di una casa temporanea per il felino

Una volta arrivati a questo punto, la cosa più indicata è, se avete spazio in casa, portare con voi il gatto, anche solo per poco tempo. Prima, però, dato che vi trovate nel posto giusto, chiedete al veterinario di visitare il gatto. Se lo considera necessario, lasciate che lo vaccini o deparassiti.

Sebbene vi sia la possibilità di lasciare l’animale in un rifugio per animali, di solito queste strutture sono sature. Per questo motivo, se non potete o non volete portare a casa vostra il gatto, anche se per poco tempo, cercate di trovare una persona di fiducia che possa ospitarlo.

Nel frattempo, dovete iniziare una campagna per poter rintracciare i suoi padroni che, forse, non l’hanno abbandonato e lo stanno cercando.

Campagne per cercare un padrone al gatto

Cosa potete fare per rintracciare i proprietari del gatto? Per esempio:

  • Scattare una foto all’animale ed affiggere volantini informando dove e quando lo avete trovato.
  • Distribuire ed attaccare volantini per strada, nei negozi e nei rifugi per animali.
  • Dare informazioni sul gatto nei social network o alla radio, nelle tv locali, su un giornale o riviste locali.

Perse le speranze di trovarne i padroni, dovete decidere cosa fare con l’animale. Se voi, o la persona che se ne sta prendendo cura, non potete adottarlo, dovete iniziare una nuova campagna, questa volta per trovare una nuova casa al gatto. Sapete già come fare.

Pensate che richiederà tempo ed energie? Sì, ma l’indifferenza è peggiore.