Cosa mangiano i granchi?

Se vi siete mai chiesti cosa mangiano i granchi, troverete la risposta nelle prossime righe, ma vi anticipiamo una cosa: non sono molto selettivi.
Cosa mangiano i granchi?

Ultimo aggiornamento: 19 dicembre, 2021

Esistono più di 4000 specie di crostacei appartenenti a vari infraordini del sottordine Pleocyemata. Se vi interessa sapere cosa mangiano i granchi, dovrete tenere conto degli habitat di ognuno di loro, poiché sono animali opportunisti che si nutrono di tutto ciò che hanno a portata di mano.

Quali sono le scelte alimentari dei crostacei? Si nutrono di materia organica animale o vegetale? In questo articolo rispondiamo a questa domanda, oltre a darvi una descrizione generale dell’animale comunemente noto come granchio. Non perdetevelo.

Biologia generale dei granchi

I granchi sono tutti i crostacei appartenenti all’ordine dei decapodi, nome che indica che i membri di questo gruppo hanno 5 paia di zampe. Hanno anche un esoscheletro fatto di chitina che protegge il loro corpo, poiché mancano di ossa.

I granchi mutano l’esoscheletro durante la fase di crescita per potersi adattare al suo interno.

Tutte le specie hanno in comune il fatto che il primo paio di arti locomotori si è evoluto in tenaglie. Grazie ad esse, questi crostacei sono in grado di maneggiare il cibo e difendersi dai predatori, anche se in genere non cacciano animali.

Un’altra caratteristica dei granchi è che sono bentonici, cioè si aggirano sui fondali. Ci sono alcune eccezioni, come alcune specie della superfamiglia Portunoidea, che vivono nuotando tra 2 diversi livelli di profondità del mare. Il granchio del cocco (Birgus latro) è uno dei pochi rappresentanti di questo ordine che entra in contatto con l’acqua solo finché non ha raggiunto lo stadio adulto.

Alimentazione del granchio

Per quanto riguarda quello che mangiano i granchi, le loro abitudini sono opportunistiche. Ciò significa che si nutrono di tutto ciò che hanno a portata di mano, sia di origine animale che vegetale. Pertanto, sono considerati onnivori e spazzini allo stesso tempo.

La maggior parte di questi crostacei ha una preferenza per la materia organica animale rispetto a quella vegetale. Questa voracità svolge un ruolo molto importante nel mantenimento del loro habitat, poiché puliscono i fondali marini dai resti di animali morti e riciclano persino alcuni resti di immondizia umana sulle coste e sui fiumi.

Cosa mangiano i granchi di mare?

I granchi di mare appartengono all’infraordine Brachyura. Sono caratterizzati dall’avere un corpo più piatto e una forma più arrotondata rispetto alle loro controparti d’acqua dolce. Abitano le acque salmastre di coste, paludi ed estuari, ma anche di zone profonde.

Cosa mangiano i granchi in questi habitat? La loro dieta è costituita da resti di pesci, altri crostacei più piccoli di loro, piccoli di tartarughe, alghe, plancton, larve e, in generale, eventuali resti di animali morti. Alcune delle specie più sorprendenti di questo infraordine sono ben note alla popolazione generale. Ecco alcuni esempi:

  • Granchi violinisti (genere Uca): così chiamati perché i maschi hanno una delle pinze o chele molto più grande dell’altra. Si nutrono di plancton, alghe, larve e detriti organici che trovano nei fondali marini.
  • Granchi fantasma (genere Ocypode): hanno questo nome per via della loro incredibile velocità nel nascondersi, di oltre 20 chilometri orari. Si nutrono di insetti che catturano in volo e di resti organici che trovano sul fondo del mare.
  • Granchio rosso delle rocce o granchio delle Galapagos (Grapsus grapsus): è uno dei granchi più facili da trovare sulle coste del Pacifico del Sud America. È famoso per comparire in varie foto accanto alle iguane marine delle Galapagos. Si nutre di alghe e resti di piccoli animali che vengono lavati a riva dalle onde.
  • Granchi eremiti (superfamiglia Paguroidea): sicuramente li conoscete per via dell’utilizzo che fanno di conchiglie, coralli, legno o pietre per rifugiarvisi, dal momento che il loro esoscheletro è decalcificato ed è molto più morbido del normale. La loro dieta è costituita dai resti di altri crostacei, vermi e resti di piante.
Un granchio costiero sott'acqua

Cosa mangiano i gamberi di acqua dolce?

Quelli conosciuti come granchi o gamberi d’acqua dolce sono quelli che appartengono alle superfamiglie Astacoidea e Parastacoidea. Possono essere trovati in corsi d’acqua dove le correnti non sono troppo veloci o forti.

Sebbene non siano animali cacciatori, i gamberi occasionalmente catturano prede vive come lombrichi, pulci d’acqua, piccoli pesci, girini o persino rettili che si avvicinano all’acqua. Quando la materia animale è scarsa, si nutrono di piante acquatiche.

Ecco alcuni esempi di specie specifiche:

  • Gambero di fiume europeo (Austropotamobius pallipes): questo crostaceo è in pericolo di estinzione (EN), poiché si è trovato in competizione con il gambero americano (Procambarus clarkii), introdotto nelle sue acque come specie invasiva. Si nutre di qualsiasi sostanza organica che trova, poiché di solito non caccia.
  • Gambero americano (Procambarus clarkii): il suo habitat naturale è il Golfo del Messico e le coste della Florida. Sono animali che si muovono molto efficacemente sul terreno, poiché sono in grado di attraversare aree aride molto grandi se il tempo è favorevole. Sono anche grandi opportunisti che si nutrono di tutto ciò che gli capita a tiro.
  • Gambero di fiume australiano (Cherax quadricarinatus): è uno spazzino e detritivoro, quindi sfrutta qualsiasi fonte di cibo vegetale o animale che ha a portata di mano. Sono animali con una grande capacità di adattamento, in quanto resistono agli sbalzi nei cicli idrologici, di temperatura, pH e ossigeno. È una specie originaria dell’Australia.
Un gambero rosso americano sott'acqua.

Come potete vedere, chiedersi cosa mangiano i granchi è una domanda semplice e complessa allo stesso tempo. Conoscere questi aspetti è essenziale per la conservazione di ogni specie di crostacei, perché mentre puliscono il loro habitat servono da cibo per i predatori più grandi. Quando un taxon di questi crostacei è a rischio, sia l’ambiente che il resto degli animali ne risentono.

This might interest you...
Cosa sono i crostacei?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Cosa sono i crostacei?

La maggior parte dei crostacei che conosciamo appartiene alla classe del Malacostraca e alla sottoclasse dell'Eumalacostraca. Ognuno ha caratterist...



  • Füreder, L., Gherardi, F., Holdich, D., Reynolds, J., Sibley, P. & Souty-Grosset, C. 2010. Austropotamobius pallipesThe IUCN Red List of Threatened Species 2010: e.T2430A9438817. https://dx.doi.org/10.2305/IUCN.UK.2010-3.RLTS.T2430A9438817.en. Accessed on 14 December 2021.
  • Martínez Campos, B., Hernando Campos, N., & Bermúdez Tobón, A. (2012). Distribución de cangrejos ermitaños (Anomura: Paguroidea) en el mar Caribe colombiano. Revista de Biología Tropical60(1), 233-252.
  • Campos, M. R. (1989). Análisis de características morfométricas en cangrejos (Crustacea: Decapoda: Pseudothelphusidae) usando métodos multivariados. Caldasia, 87-92.
  • Manjarrez, C. D. L. C., & Vázquez-López, H. (2015). Aspectos etológicos del cangrejo violinista Uca Latimanus Rathbun, 1893 en el estero El Salado, Puerto Vallarta, Jalisco, México. Biocyt: Biología, Ciencia y Tecnología8(29), 557-569.